Utente 367XXX
Buongiorno,

ho 51anni e tra circa 3 mesi dovrò sottopormi ad un'ablazione endometriale
per iperplasia semplice (senza atipie)scoperta con isteroscopie diagnostiche
e resistente alla cura con il progesterone
(Non voglio mettermi la spirale medicata)
Ho ancora il ciclo abbastanza regolarmente ma abbondante.
Mi è stata prescritta la cura pre-chirurgica con triptorelina 3,75 (una
iniezione al mese per 3 mesi).Lo specialista del ospedale mi ha detto che la
prima puntura posso farla in qualsiasi momento del ciclo.
Il foglietto illustrativo del medicinale indica però di cominciare la terapia
entro i primi 5 giorni del ciclo.
Adesso non so come devo comportarmi.
Posso iniziare subito la cura o devo aspettare il prossimo ciclo?
(anche perchè sono già in lista d'attesa per l'intervento ad aprile
e devo riuscire ad aver finito la terapia per allora)
Cosa mi consigliate di fare?

grazie e distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
VIAREGGIO (LU)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Può iniziare la cura in qualsiasi momento del ciclo.
La triptorelina inibisce la secrezione di gonadotropine ipofisarie con conseguente soppressione delle funzione ovarica.
Come conseguenza si ha una perita di mestruazioni dovuta alla mancata ovulazione e alla inibizione della crescita ciclica dell' endometrio. Una specie di menopausa chimica dunque
L' azione della triptorelina si esercita da subito. E’ possibile però che se la prima iniezione viene effettuata lontano dal mestruo non venga inibita la ovulazione e quindi si abbia la mestruazione.
Questo fatto però non incide sul risultato finale della terapia in quanto lo scopo di mettere in riposo funzionale l'endometrio, per meglio “predisporlo” alla susseguente ablazione, si raggiunge comunque nell’ arco dei mesi in cui si è predisposta la terapia
Spero che queste indicazioni le siano utili anche se inviate con pò di ritardo



[#2] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Buonasera,

grazie per la gentile riposta.Il ciclo dovrebbe arrivarmi tra pochi giorni e
mi farò fare l'iniezione appena è cominciato.Spero che non avrò troppi
dei eventuali effetti collaterali.Mi è stato spiegato che l'ablazione viene
fatta in sedazione(senza intubazione) in sala operatoria. Sono un può
preoccupata di sentire lo stesso dolore durante l'intervento.
(ero sedata lievemente anche per una colonscopia e avevo sentito lo
stesso forti dolori) Per un'ablazione è prevista di norma una sedazione
più profonda oppure anche l'anestesia generale?

Saluti

[#3] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
VIAREGGIO (LU)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
I tipi di sedazione sono di vari livelli e dipendono dalla complessità dell'intevento e dai vari protocolli adottati nelle singole sale operatorie.

L'anestesista può modulare il livello di sedazione in base alle necessità della singola paziente al fine di rendere confortevole e agevole la procedura
[#4] dopo  
Utente 367XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno,

grazie, cercherò di affrontare con tranquillità e fiducia sia terapia che
l'intervento,cosa che sarà più facile dopo le sue spiegazioni.
RingraziandoLa ancora Le auguro un buon fine settimana.

SALUTI
[#5] dopo  
Dr. Cesare Gentili
28% attività
20% attualità
12% socialità
VIAREGGIO (LU)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
La rigrazio