Utente 348XXX
Buongiorno a tutti, volevo sapere se è normale avvertire delle fastidiose fitte ai muscoli delle cosce dopo neanche 3 mesi dall'assunzione giornaliera di Crestor da 10 mg (prescrittomi per ipercolesterolemia familiare). premetto che questa è la prima volta che assumo statine in vita mia e il mio medico di base mi ha detto che, in genere, i dolori muscolari si iniziano ad avvertire dopo parecchi mesi dall'assunzione di statine. io, già con una dose di 10 mg e dopo poco più di due mesi, ho iniziato ad avvertire prima dei dolori al tendine di achille, poi al polpaccio destro, fino a due giorni fa (i fastidi sono iniziati due settimane fa) a delle fastidiose fitte alla coscia destra e, in parte, anche alla sinistra. si tratta di un bruciore intermittente, che di notte mi impedisce di dormire. oggi sono andato a fare le analisi del sangue e il medico, già in previsione che mi sarebbero potuti accadere questi disturbi, ha segnato, sulla ricetta rossa, anche i valori di cpk (creatinina, credo sia quella) e delle transaminasi. forse sarà il caso che cambi molecola o statina. vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Le CPK non sono la creatinina, ma gli enzimi muscolari scheletrici che se aumentati impongono la sospensione delle statine...attenzione, ho detto che la sospensione è necessaria solo se le CPK sono aumentate e non bastano i sintomi che riferisce per necessitarlo....inoltre è bene che il giorno prima delle analisi lei non faccia sforzi particolari o attività fisiche tali da influenzare i valori delle CPK rendondo non attendibile il risultato delle analisi.
Cordialmente
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
CPK a parte (i risultati li avrò Martedì prossimo), tali fitte sono fastidiose e vanno aumentando. credo che la molecola del Crestor non vada bene per il mio organismo (nel foglietto illustrativo del farmaco c'è infatti scritto di sospendere l'assunzione del Crestor se compaiono insistenti crampi e fitte muscolari e di avvertire il medico. così farò, infatti)
[#3] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Comunque, da ieri ho interrotto l'assunzione giornaliera del Crestor e i fastidi alla coscia e al polpaccio persistono, sebbene di un poco affievoliti (si fanno sentire maggiormente la sera e quando cammino per strada, con bruciore muscolare più o meno continuo e improvvise fitte, come fossero delle stilettate). dal medico andrò Martedì, quando avrò i risultati delle analisi, compresi i valori CPK. ad ogni modo, mi meraviglio di come possano mettere in commercio farmaci dagli effetti collaterali così severi e tossici. da quanto leggo dalle statistiche, ben il 40% dei pazienti che assumono statine, accusano dolori muscolari e scheletrici, tanto invalidanti da dover interrompere la terapia. io spero solo che il mio non sia un problema irreversibile e che si risolva nel giro di una settimana, perché i fastidi che accuso, non sono poi tanto lievi. non vorrei aver compromesso per sempre la muscolatura della mia gamba destra. mi pare di capire che certi farmaci servirebbero, in teoria, a risolvere un problema, ma ne inducono altri altrettanto gravi e sulle statine c'è tutta una contro letteratura medica che, addirittura, ne sminuirebbe addirittura sia i benefici che la prevenzione contro ictus e infarti (il prof. Garattini mi pare che sia uno di quelli che cerca di sensibilizzare la gente su questi tipi di problemi e, insieme a lui, anche un certo numero di cardiologi)
[#4] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Ritirato poco fa il referto delle analisi:

CK = 265 (max consentito 294)
AST = 37 (max 37)
ALT = 77 (max <45)
gGT = 80 (max <73)

Colesterolo totale: 193 (max 200)
HDL = 57 (>40)
Trigliceridi = 152 (max 170)

Il medico mi ha detto di sospendere il Crestor da 10 (cosa che ho già fatto da 5 giorni) per via del bruciore e delle fitte che ancora avverto ai muscoli delle cosce e mi ha detto di prendere, in sostituzione, il Candiol forte (spero di aver letto bene il nome sulla ricetta bianca, visto che la calligrafia non è molto chiara) una compressa dopo cena. attendo suo gentile parere. il mio medico ha detto che sono stato sfortunato con il Crestor, visto che, secondo lui, è tra le statine, quella che, in teoria, darebbe meno effetti collaterali a livello di muscoli. io spero solo di non aver compromesso per sempre le mie gambe, visto che i fastidi ai muscoli continuano a persistere. grazie e buona serata
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Gnetile signore, legga attentamente le parole che ho usato nel mio precedente intervento ....
i problemi muscolari diventano importanti nei soggetti che assumono statine solo se siassociano a incremento significativo delle CPK sieriche, cosa che non è per lei...
quindi la sintomatologia riferita, ammesso che dipenda dalla statina in questione, non è secondaria a un danno muscolare....
Per il colesterolo possono essere usate statine più blande (come la sinvastatina) che in genere sono ben tollerate...
L'importante è che siano in grado di controllare l'ipercolesterolemia.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Chiaro che il colesterolo deve essere tenuto sotto controllo. i sintomi da me accusati provengono però dalle statine, visto che, seppur persistenti, vanno (per fortuna) scemando piano piano (oggi avverto più che altro bruciore). il valore delle CK è entro i limiti, ma 265 è più vicino al tetto massimo che a quello minimo. poi c'è il problema delle transaminasi alterate, dovute in parte anche al Crestor (è riportato anche nel bugiardino del farmaco). certo è che il colesterolo mi è sceso di molto, sia quello totale che quello così detto "cattivo". per fortuna, non soffro di ipertensione (anzi, tenderei ad essere bradicardico), non fumo, non bevo e non soffro di aritmie cardiache. non vorrei però che il Crestor mi abbia alzato la glicemia (di norma io ho 92), visto che anche quello è un effetto secondario pare piuttosto comune con le statine. insomma, vanno valutati bene i benefici vs effetti avversi. la ringrazio. buona serata
[#7] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Rettifico il mio valore glicemico dalle ultimi analisi fatte a Novembre 2015: 72 (non 92, come avevo precedentemente scritto). il farmaco che ora il medico curante mi ha prescritto è il Cardiol forte (presumo sia un integratore tipo Armolipid, ma forse un poco più potente). immagino che me lo abbia sostituito al posto del Crestor per via delle transaminasi un poco alte e per le fitte muscolari che ho avuto come effetto secondario
[#8] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
A una settimana esatta dalla cessazione dell'assunzione quotidiana della statina da 10 mg fortunatamente le fitte lancinanti alle cosce sono quasi del tutto cessate (si fanno un po' risentire dopo che ho camminato molto per strada), questo a dimostrazione che quei disturbi erano da attribuire proprio a quella fatidica statina. sti farmaci faranno pure calare il colesterolo, ma ti logorano in un'altra maniera. questo bisogna che si sappia, comunque, al di là dell'effettiva necessità di assumere statine o meno