Utente 404XXX
Buonasera,
volevo un conforto in merito allo spermiogramma di mio marito.
Io ho 36 anni e lui 45.Stiamo provando ad avere bambini da circa 5 mesi.
Ho effettuato tutte le indagini tranne che la pervietà delle tube e risultano nella norma.
Lo spermiogramma di mio marito invece evidenzia: PH 7.8; viscosità aumentata, N spermatozoi/eiaculato: 33,8 milioni; N spermatozoi 26 milioni, volume eiaculato 1,3 m; assenza di leucociti ed eritrociti; motilità totale (PR+NP) 26%; Motilità progressiva 5%; Motilità non progressiva 21%; Immobili 32 %; Forme tipiche 64%; presenza di agglutinazioni di grado 2.
Conclusioni: oligoastenospermia, concentrazione/eiaculato e percentuale di spermatozoi con motilità progressiva al di sotto dei valori minimi di riferimento.
Premetto che circa 15 gg prima di effettuare l'esame mio marito aveva assunto l'ultima compressa di levofloxacina (7 gg di terapia) prescritta dallo stesso andrologo perché gli aveva riscontrato una infiammazione prostatica (senza alcun sintomo).
Come possiamo interpretare questi risultati?
Dobbiamo abbandonare l'idea di poter avere gravidanza naturalmente?
Ecografia scrotale nella norma .
Lui fuma 5 sigarette al giorno, non è obeso.
L'andrologo è orientato verso uno stato di infezione.
Aggiungo inoltre che mio marito, all'età di 18 anni, in seguito alla comparsa di condilomi è stato sottoposto a crioterapia ed interferone . Gli esami effettuati successivamente riscontravano negatività del virus. Lui da allora non ha mai avuto recidive.
Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Cara Utente,la Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS),definisce infertile,cioè che non riesce a far figli,una coppia che,perlomeno da 1 anno,abbia rapporti non protetti.Il limite invalicabile é l'età matura della coppia,in particolare di suo marito,che potrebbe forzare le scelte terapeutiche ed indirizzare verso una fecondazione assistita.Comunque,senza fasciarsi la testa,eseguirei la isterosalpingografia, valuterei con attenzione il quadro clinico relativo allo stato flogistico delle vie seminali,immagino monitorato anche con indagini ecografiche,di cui non fa cenno nel post,e rivaluterei l'esame seminale dopo l'esito della ISG.La gravidanza naturale o assistita é possibile ma nessuno può dire se e quando ciò avverrà.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Grazie Dott. Izzo,
mi rendo conto sia che sono appena 5 mesi di rapporti non protetti e sia che l'età di entrambi sia alquanto "al limite" per poter aspettare tanto tempo.
Per valutare lo stato flogistico delle vie seminali non ci hanno suggerito alcun esame in particolare. Lui ha effettuato solo una ecografia scrotale che è risultata nella norma.
Quale indagine in particolare ci suggerirebbe di fare in tal senso?
L'andrologo al quale ci eravamo rivolti voleva cominciare empiricamente una terapia antibiotica e cortisonica (oltre ad un integratore) e rivalutare lo spermiogramma dopo 2 mesi. Ma la mia domanda era se dal quadro dello spermiogramma fosse chiara la presenza di una infezione che potesse giustificare quella percentuale di motilità progressiva così bassa e quell'aumento di viscosità perché non sembrava molto chiaro dalla visita con l'andrologo.
grazie per la disponibilità
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...un'ecografia scrotale,analogamente un'aumentata viscosità del liquido seminale,non giustificano,necessariamente,una terapia antibiotica legata ad un'infezione,che non é stata diagnosticata né con un esame colturale né con un'ecografia prostatica.Ho la sensazione che suo marito non sia seguito da un andrologo dedicato.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016
Gentili dottori,
mio marito ha eseguito visita da un andrologo dedicato il quale non ha riscontrato nulla di particolarmente rilevante dal punto di vista fisico se non dei volumi testicolari di circa 3 cm3 inferiori rispetto alla norma ,ha ripetuto lo spermiogramma che (anche se non siamo ritornati ancora a controllo ma ci ha anticipato avere delle caratteristiche insufficienti per una fecondazione )e gli ha prescritto degli esami quali la microdelezione del cromosoma y ,il carioripo e l'analisi per la fibrosi cistica che saranno pronti tra 1 mesetto circa.
Il mio dubbio era perché questi esami? l andrologo non ritiene assolutamente che una infezione cronica alla prostata possa determinare infertilità. voleva capire come mai questi volumi testicolari ridotti ma tutte le analisi ormonali sono risultate nella norma. Ha aggiunto che se questi esami prescritto risulteranno nella norma si potranno ottenere buoni risultato con le terapie che xi prescrivera .noi siamo nel pallone. non sappiamo se la fecondazione naturale sia praticamente impossibile ,o se considerata anche la mia età (36 anni) sia inutile aspettare.
grazie
[#5] dopo  
Utente 404XXX

Iscritto dal 2016


Gentili dottori, 
mio marito ha eseguito visita da un andrologo dedicato il quale non ha riscontrato nulla di particolarmente rilevante dal punto di vista fisico se non dei volumi testicolari di circa 3 cm3 inferiori rispetto alla norma ,ha ripetuto lo spermiogramma che (anche se non siamo ritornati ancora a controllo ma ci ha anticipato avere delle caratteristiche insufficienti per una fecondazione )e gli ha prescritto degli esami quali la microdelezione del cromosoma y ,il carioripo e l'analisi per la fibrosi cistica che saranno pronti tra 1 mesetto circa.
Il mio dubbio era perché questi esami? l andrologo non ritiene assolutamente che una infezione cronica alla prostata possa determinare infertilità. voleva capire come mai questi volumi testicolari ridotti ma tutte le analisi ormonali sono risultate nella norma. Ha aggiunto che se questi esami prescritto risulteranno nella norma si potranno ottenere buoni risultato con le terapie che xi prescrivera .noi siamo nel pallone. non sappiamo se la fecondazione naturale sia praticamente impossibile ,o se considerata anche la mia età (36 anni) sia inutile aspettare.
grazie
[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...nessuna tecnica di PMA assicura una fecondazione seguita da gravidanza ma,a mio parere,sempre bisognerebbe ottimizzare il liquido seminale.Non é possibile fornire una soluzione "certa" ma la strategia va concertata fra ginecologo ed andrologo.Cordialità.