Login | Registrati | Recupera password
0/0

Dolori al testicolo sinistro e al basso ventre sinistro

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008

    Dolori al testicolo sinistro e al basso ventre sinistro

    Buongiorno, sono un giovane di 32 anni. Da circa un paio di mesi noto, in prossimità dei rapporti intimi con la mia ragazza (rapporti non completi, ma che talvolta giungono ugualmente all'orgasmo), un dolore al testicolo sinistro e al basso ventre, sul lato sinistro. Tali dolori si fanno sentire dopo qualche decina di minuti dall'inizio dell'erezione, mentre il senso di fastidio rimane anche dopo l'eventuale eiaculazione; nel giorno successivo una eventuale nuova erezione provoca nuovamente il dolore, anche se in forma più blanda. Vorrei precisare innanzitutto che i rapporti non sono molto frequenti (al massimo un paio di volte al mese, con una eventuale masturbazione intermedia) e che in questo periodo non ho notato un ingrossamento dei testicoli; mi sembra infatti, anche al tatto, che la situazione sia nella norma. Ho consultato in merito anche il mio medico di base, ma lei si è limitata a rilevare l'assenza di cisti e a consigliarmi di avere rapporti completi. Vorrei sapere se si tratta di un'epididimite o se il dolore dipenda semplicemente dalle modalità del rapporto. Grazie.



  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 594 Medico specialista in: Urologia

    Perfezionato in:
    Andrologia

    Risponde dal
    2007
    caro utente, penso che il suo caso sia un epididimite dovuta alla modaliutà del rapporto, però per confermare tale diagnosi, le consiglio cmq una visita urologica


    Dott. Giuseppe Quarto. rep urologia Ist. tumori Napoli
    www.urologonapoli.com www.prevenzioneprostata.com

  3. #3
    Indice di partecipazione al sito: 722 Medico specialista in: Andrologia
    Chirurgia generale
    Endocrinologia
    Oncologia medica

    Perfezionato in:
    Urologia

    Risponde dal
    2000
    Caro lettore,

    un dolore, dolenzia che appare strettamente collegabile alla attività sessuale e che non si presenta in altri momenti della sua vita, a mio parere, non dovrebbe essere collegabile ad una infiammazione dell'epididimo, che dovrebbe essere costante ed indipendente dall'erezione. Spesso possono essere presenti contrazioni "dolorose" dei muscoli cremasteri (i muscoli che"sostengono" i testicoli e che vanno incontro a contrazioni anche vivaci durante la attività sessuale). Raramente a fatti "vescicolitici" (infiammazioni delle vescicole seminali)
    Senta il parere del suo medico o di uno specialista
    Cari saluti


    Dott. Diego Pozza
    www.andrologia.lazio.it
    www.andrologiaroma.net

  4. #4
    Utente uomo
    Iscritto dal
    2008
    Molte grazie per la risposta puntuale e precisa. Se il problema si ripresenterà mi rivolgerò a uno specialista.



Discussioni Simili

  1. Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 13/10/2008, 18:05
  2. Una settimana fa
    in Urologia
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 17/10/2008, 20:28
  3. Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 08/10/2008, 12:40
  4. Eco scrotale
    in Urologia
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 03/10/2008, 10:27
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 27/09/2008, 15:06
ultima modifica:  17/11/2014 - 0,16        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896