Utente 405XXX
Buongiorno dottori la mia domanda è semplice. ....il mio urologo mi ha prescritto tedafil per combattere una ipertrofia prostatica così dolorosa da portare a de, Pultroppo mi sono reso conto di essere allergico al suo principio attivo, cosa monitorata ma che a quanto pare e toccata proprio a me.... vengo al dunque l'essere allergici al tedafil comporta l'essere allergico anche a tutte le altre sostanze come avanafil, viagra, levitra... ecc.?
Vi ringrazio in anticipo per l'attenzione. ...
Per allergia intendo che:
ho assunto tedafil 5 ml per 8 gg fin dall'inizio avevo.uno strano prurito anale unico sintomo, successivamente appunto all 8 gg ho iniziato ad avere ipersensibilità alla lingua...ho sospeso subito il farmaco ma dopo qualche gg avevo tutta la boccia internamente sfaldata piena di pustole e gonfia, credo si tratti di un vero e proprio eritema, in piu puntini sulle mani e su i piedi, ho lasciato passare una settimana e ho provato a riassumere il farmaco ma questa volta mi sono riempito di chiazze rosse su braccia torace e viso. Il mio urologo mi ha detto che è molto strano.
da questo ho capito che sono un caso più unico che raro....ora ho preso un anti staminico, e vi ho scritto. Che posso fare?? Ringrazio nuovamente per il servizio e la pazienza

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile lettore,

confermiamo che la risposta al farmaco, da lei lamentata, è alquanto strana e non frequente.

Detto questo poi è difficile darle la risposta su una eventuale "allergia crociata" con gli altri farmaci che appartengono alla stessa famiglia.

Bene tenere i contatti con il suo andrologo di fiducia e seguire in diretta le sue indicazioni cliniche.

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dott. Beretta,

Ho contattato il mio specialista che mi ha detto di procedere sospendendo il cialis 5mg ed aspettare 20 giorni dopo di che iniziare sindenafil 25 mg 3 volte a settimana.
Le sembra una indicazione corretta?
Sono alte le probabilità di avere una reazione allergica anche a questo farmaco della stessa famiglia?
E se si....mi devo aspettare che l'allegria compaia immediatamente alla prima somministrazione o dopo giorni come è avvenuto per il cialis?
So che a molte cose non può rispondere ma come si dice chiedere è lecito!
La ringrazio ancora per il servizio reso!
Cordiali saluti
Valerio
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua l'indicazione.
Non ci sono alte "probabilità di avere una reazione allergica anche a questo farmaco della stessa famiglia".

Ancora un cordiale saluto.
[#4] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Gentilissimo dott. Beretta,

Ciò che le sto per chiedere sarà per lei una domanda trita e ritrita, ma ritengo comunque, data la mia giovane età e la modesta sintomatologia di DE opportuno porle.
Per il breve periodo in cui ho utilizzato il tedafil ho notato un irrigidimento del pene sensazionale, ma non pretendo di avere dei risultati del genere con la sostanza di cui le sto per parlare ma magari avere un lieve aiuto meccanico sul lungo andare, le faccio presente che il mio grado di De non è grave è più legato ad un infiammazione prostatica che trascinandosi al pavimento pelvico mi crea problematiche lievi che non riesco più ad identificare se sono fisiche o solo psicologiche, fatto sta che comunque durante la rismissione dei sintomi ho: dolori perineali, difficoltà nel raggiungere l'erezione e nel mantenerla (soprattutto nei rapporti sessuali meno nella masturbazione), sperma liquido, e delle volte quando riesco finalmente dopo insistenza ad avere l'erezione con una donna ecco l'eiaculazione precoce, a tutto questo si aggiunge ovviamente il calo della libido.
Ecco la premessa è finita, dunque, ho letto della citrullina, può essere utile nel mio caso,? Posso trovare qualche beneficio? Tenga conto che ho 28 anni faccio sport regolarmente ho smesso di fumare Da 7 mesi e bevo raramente solo nei weekend!
Comprendo che non può sostituirsi al parere dato dal mio urologo che punta più sul sidenafil (anche se non ne capisco i motivi dato che il viagra non avendo un raggio d'azione come il cialis Non dovrebbe avere effetti positivi sulla prostata, anzi se vuole darmi un parere anche su questo gliene sarei estremamente grato) Non ho intenzione di intraprendere cure di testa mia ma sono una persona che si informa e sono più alla ricerca di un parere che di una soluzione.
La ringrazio nuovamente per la pazienza.
Valerio
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore,

segua l'indicazione ricevuta non si pasticci con la Citrullina , se non c'è un'indicazione mirata, come non sono segnalate attualmente indicazioni all'uso del Sildenafil nelle prospettive infiammatorie della prostata.

Nel frattempo però si legga anche queste news:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2552/Erezione-difficile-e-problemi-alla-prostata ,

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/2382/Prostata-ed-erezione-quale-legame .

http://www.medicitalia.it/news/andrologia/4615-calcificazioni-infiammazioni-prostata-deficit-erettivi.html

Un cordiale saluto.

[#6] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Bonasera dott. Beretta,

Ho letto l'interessante articolo da lei postato, ora si inizia a spiegare la sovrapposizione dei sintomi della prostatite e della ipb, e con questo la possibilità di curarle con la stessa terapia degli inibitori della fosferasi 5.
Effettivamente, per il poco che ho potuto assumerlo, il tedafil mi ha dato dei risultati già dai primi giorni, sia per quanto riguarda l'urgenza che per quanto riguarda la DE.
Sempre per la mia fame di conoscenza ho provato a informarmi su Intenet sperando di trovare informazioni sulle allergie tra molecole diverse ma della stessa famiglia, ma ovviamente queste ricerche troppo tecniche non sono facili da fare su Internet soprattutto per un ragioniere!!
Lei non saprebbe indicarmi qualche articolo generico sulle allergie crociate?
La mia paura, dato la fortissima crisi allergica ottenuta con tedafil che sto ancora curando con anti staminico (la bocca ha ancora dei tagli le labbra sono rosse fuoco ma meno gonfie, il bruciore anale durante la dedicazione e davvero lancinante, in più ho questo peso al cuore si sarà fatto qualche ferita anche lui immagino!) ho davvero paura che si ripresenti anche col nuovo farmaco magari anche più forte!! Saprebbe dirmi qualcosa più nel dettaglio per quanto riguarda questo possibilitài?
Perdoni l insistenza ma scrivervi funziona anche come calmante almeno per me!
La ringrazio nuovamente per la sua disponibilità e le porgo cordiali saluti.
Valerio
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile lettore ,

per avere più informazioni specifiche e mirate giri il quesito in "Allergologia Immunologia.

Corregga nel frattempo la parola "Tedafil" in "Tadalafil".

Ancora un cordiale saluto.
[#8] dopo  
Utente 405XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore,

Domanda già girata il giorno 16 ma a quanto pare sono oberati di richieste.
Resterò in attesa di una loro risposta.
Cordiali saluti
Valerio
[#9] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Bene!