Utente 109XXX
Salve, mi è stato diagnosticato il glaucoma da poco. Volevo porgere qualche domanda per avere qualche delucidazione in merito, anche perchè mi trovo in un mondo che fino a poco fa non sapevo neanche l'esistenza. Il mio primo dubbio è l'efficacia della cura. Mi è stato prescritto cosopt . Senza la cura il tono era 27-29. Dopo quasi una ventina di giorni era 22-20. Il mio oculista mi ha detto di stare tranquilla, anche se leggo su internet che il massimo è 21.
il mio secondo dubbio è quello riguardante i diversi tipi di farmaci, come il lumigan, ho letto che scuriscono l'iride e, avendo gli occhi chiari questa cosa mi o che si tratta di una patologia degenerativa e mi chiedevo se, a lungo andare il cosopt da solo non è piu' efficace, potro' associarlo con altri beta-bloccanti o altri tipi di farmaci che non portano appunto l'imbrunimento dell'iride ? Ho letto sia di un laser che viene effettuato in presenza di un glaucoma ad un primo stadio e sia erbe, colliri alla marijuana e prodotti omeopatici che dicono possono aiutare , quanto c'è di vero?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Ferdinando Munno
28% attività
20% attualità
12% socialità
SIRACUSA (SR)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2015
Prenota una visita specialistica
Le notizie su internet spesso non sono veritiere quindi meglio affidarsi a specialisti, sembra strano ma veramente l'utilizzo di marjuana si è visto abbassare la pressione intraoculare.
in ogni caso non è un invito ad utilizzarla poichè esistono diversi altri rimedi.
Prima di tutto bisogna accertare il suo spessore corneale poichè la pressione viene misurata con degli apparecchi che possono sovrastimare il suo valore se la cornea è molto spessa. l'esame si chiama pachimetria, si effettua una sola volta nella vita perchè non cambia ed è un importante metro di giudizio sulla stima della pressione intraoculare.
detto questo la malattia se è veritiera si compone di una variante pressoria sulla quale si può agire con farmaci o laser e una neurodegenerativa che va accompagnata con integratori e neuroprotettori. chiaramente come tutte le neurodegenerazioni attualmente non esiste cura su questo aspetto.
si agisce però sulla pressione attraverso prostaglandine che ha prima menzionato, queste è vero scuriscono un pò il colore dell'iride o allungano le ciglia ma non sempre. i betabloccanti sono altresi efficaci. va trovato il farmaco più efficace e più tollerato considerando anche la sua giovane età.
i laser con un intervento parachirurgico o l'UCP che va a ridurre la produzione di umore acqueo sono interventi che vanno eseguiti se la terapia non funziona. quindi in questa fase un pò prematuri.
va seguita bene da un oculista.
[#2] dopo  
Utente 109XXX

Iscritto dal 2009
Grazie mille dottore per le indicazioni. La pachimetria l'ho già effettuata : 552 - 554. con Anche campo visivo e oct risultati buoni. Non so se con tutta la terapia pressione 20-22 era da ritenersi "accettabile".
Riguardo gli integratori neuroprotettivi ne ho sentito parlare ma il mio oculista non me li ha prescritti. Mi ha detto solo di procedere con cosopt. Cercherò di informarmi a riguardo.