Utente 348XXX
Buongiorno, volevo chiedere un vostro cortese parere. ho interrotto l'assunzione di Crestor da 10 mg al giorno a Marzo 2016 (terapia iniziata a Novembre 2015 e interrotta perché avvertivo fastidi molto forti a entrambi i muscoli delle cosce e dei polpacci), però ancora oggi avverto dei fastidi alle gambe, che partono dal tallone d'Achille alle cosce. la cosa strana è che tali fastidi (che sono bruciori più che crampi) li avverto tipo per un tre giorni di fila e poi scompaiono per ritornare poi magari dopo un tre settimane. è normale come cosa? volevo anche sapere se esiste una cura o un rimedio per rimediare a questi fastidi, oppure bisogna solo avere pazienza che passino da soli (ho letto che, talvolta, la situazione si normalizza dopo vari mesi dall'interruzione della terapia con statine), oppure mi devo mettere l'anima in pace e dovrò sopportare questi dolori per tutta la vita. aggiungo solo una postilla: io credo che i medici di base prescrivano con troppa facilità statine, senza fare prima degli esami specifici o senza avvertire i pazienti dei possibili effetti collaterali (se non si muore di colesterolo, ci pensano le statine a darti un colpo di grazia. pare una battuta, ma non vuole esserlo). grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Di statine ce ne sono tante di differente "aggressività"....ovviamente la prescrizione del tipo di statina dipende dall'entità dl problema da trattare...Inoltre non è detto che i suoi problemi muscolari fossero riconducibili alla statina assunta, tantopiù che li presenta anche in assenza del farmaco in questione e quindi non più ad esso riconducibili....andava fatta una valutazione delle CPK sieriche per stabilire il nesso-causa effetto, ma l probabilità ch fossero alterate sono basse...
Saluti
[#2] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Le CPK, misurate a Febbraio 2016, erano di 265 (con un tetto massimo di 290, almeno così era scritto sul foglio delle analisi). secondo il mio medico curante, gli effetti collaterali delle statine si possono avvertire anche per parecchio tempo dopo l'interruzione della terapia. tenga però conto che forse ha anche influito l'omeprazolo da 10 mg che prendo pure quotidianamente per un problema di ipesecrezione acida gastrica. sempre secondo il mio medico, non è detto che se si hanno le CPK nella norma, si è esenti da dei danni muscolari indotti da statine. la cosa però "scorretta" è che il mio medico, queste cose, me le ha dette quando ho iniziato ad avvertire questi fastidi invalidanti, non prima dalla terapia! cioè, prima mi prescrive il Crestor e poi mi dice: "no, interrompi, altrimenti ti giochi le gambe". mah!
[#3] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Guardi, personalmente non condivido affatto quanto affermato dal suo medico...
Senza incremento delle CPK non c'è danno muscolare da statine
[#4] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Non a caso, ho cambiato in questi giorni il medico di base. ma sul fatto che i sintomi possono perdurare anche per parecchio tempo dopo l'interruzione della terapia, lei è d'accordo? cioè, questa cosa l'affermano anche altri medici (pure su questo sito, nella sezione "farmacologia"), non solo da quello da cui andavo io fino a poco tempo fa. grazie
[#5] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
No....tralaltro credo di essere stato chiaro...non ritengo personalmente nemmeno che i suoi disturbi siano legati alla statina e quindi tantomeno alla persistenza nel tempo in assenza del farmaco
[#6] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Va bene, terrò presente anche la sua opinione (però va detto che nel bugiardino del Crestor c'è scritto che, tra gli effetti collaterali molto comuni, ci sono le fitte muscolari improvvise), ma talvolta mi sorprende constatare di quanto i medici specialisti siano in disaccordo totale tra di loro. è vero che la medicina non è una scienza esatta, però tutto ciò crea solo confusione. grazie per la sua disponibilità, comunque. buona giornata
[#7] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Egregio signore, non posso certo rispondere del parere differente di un altro medico...e se lei ritiene valido il primo non ha senso postare domande nel nostro sito.
Le ribadisco che non c'è danno muscolare da statina in assenza di incremento delle CPK (ed è il danno muscolare che va considerato un effetto collaterale con potenzialità dannose al punto da richiederne la sospensione, non l'effetto indesiderato "fitte muscolari improvvise" che non è espressione di danno in assenza di movimenti enzimatici).....
[#8] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Mi dispiace, dott. Rillo, con tutto il rispetto che ho per voi medici (di cui, tra l'altro, non ho rapporti personali, ma solo virtuali), è innegabile che avete opinioni differenti tra di voi. non me ne vogliate, ma è così (sempre su questo sito, c'è chi la pensa in una maniera - su farmaci, soprattutto - e chi totalmente in un'altra) e non va a gusti o a pareri personali. chiunque clicchi su questo sito, può constatare delle contraddizioni. questo non toglie che abbia ragione lei o torto un altro (e non sono certo io ad averne la certezza, visto che non sono un medico). che le statine abbiano come effetto la mialgia, lo sanno anche i farmacisti e non solo i medici (e affermare il contrario vuol dire negare l'evidenza). buona giornata
[#9] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire....
Mi fa dire cose che non ho detto..
Le mialgie durante terapia con statine possono non essere dovute a danno muscolare e questo sembrerebbe il suo caso...Stop.
Ritengo conclusa la mia consulenza
[#10] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Ok, fatto sta che la mia mialgia è comparsa proprio quando assumevo tutti i giorni la statina. sarà un caso...
[#11] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Dott. Rillo, giusto per completare il discorso, legga bene cosa dice questo suo collega medico (è un ortopedico) sugli effetti collaterali delle statine: http://www.giuseppefanzone.it/dolore-muscolare-e-statine/ io comunque mi chiedo come fa lei ad escludere che, nel mio caso, il Crestor sia del tutto innocente. voglio dire, senza una visita diretta e senza aver letto nessun referto di analisi ed esami specifici
[#12] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Semplicemente perché lei riporta che le CPK sono normali.....
Come il collega riporta correttamente (ed è un ortopedico, non un cardiologo e le statine vengono generalmente prescritte in ambito specialistico cardiovascolare) la mialgia è solo un sintomo e non si associa a danno muscolare (la miosite o la rabdomiolisi) senza incremento delle CPK....
Questo è quel che sto cercando di farle capire fin dall'inizio della consulenza inutilmente.....
Ora arrivare a pensare che le statine siano dannose, senza valutare i danni invece che possono derivare dal loro non utilizzo è semplicemente assurdo (riporto la sua frase che mi trova assolutamente in disaccordo: "se non si muore di colesterolo, ci pensano le statine a darti un colpo di grazia. pare una battuta, ma non vuole esserlo"), così come lo è per tutti i farmaci della farmacopea che hanno potenziali effetti dannosi e indubbi vantaggi e quindi è dal bilancio si decide quando e se prescriverli
[#13] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Dotto Rillo, mi pare che il suo collega ortopedico dica una cosa sostanzialmente diversa: dice che le statine, seppur necessarie in certi casi, creano sovente dei danni muscolari, anche con le CPK nella norma (io avevo 265, che sono ancora nella norma, ma neanche bassissime. dovrei ricontrollarle ora, a distanza di tre mesi e vedere se, per caso, sono aumentate) e i fastidi ai muscoli si possono avvertire anche per settimane dopo l'interruzione della terapia con statine. questo dice. poi, c'è invece quest'altro suo collega cardiologo che afferma che le statine, in realtà, non servirebbero praticamente a nulla e, che anzi, si dovrebbero risarcire i pazienti a cui sono state prescritte per anni. ascolti pure: https://www.youtube.com/watch?v=GyurRxorigk insomma, il mondo è bello perché è vario, no?
[#14] dopo  
Dr. Mariano Rillo
48% attività
20% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Egregio signore, lei è "adulto e vaccinato" ed è libero di fare le sue scelte....ovviamente le ribadisco di non condividerle e l'augurio che le faccio è che per effetto delle sue scelte non le venga prima o poi un infarto, un ictus o una "semplice" ipertensione arteriosa....
[#15] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Dott. Rillo, io avevo solo un colesterolo totale a 255 e penso che, con un valore del genere (non fumando, non bevendo alcolici e non essendo iperteso) bastava al limite un integratore come Armolipid o Cardiol, senza ricorrere ad una statina. cioè, io qua temo di rimanere paralizzato (sul serio, quando è verso sera, io fatico a stare in piedi per la stanchezza e i dolori alle gambe). mi pare strano che però ci siano cardiologi che affermano che ci sia un abuso di statine. che siano del tutto pazzi? ho francamente i miei dubbi. tanto, dott. Rillo, nessuno di noi è immortale e di qualcosa bisogna pur morire (e si muore o per patologie coronariche/cardiache o di tumore). prima o poi, un attacco di cuore lo subiremo tutti
[#16] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Buongiorno dottor. Rillo, le copio & incollo uno stralcio da una risposta di un suo collega, tratta proprio da questo sito:

3) non esistono dimostrazioni convincenti che, una persona con il colesterolo elevato, ma altrimenti sana (cioè che non fuma, ha la pressione normale, non è diabetico, e non ha precedenti vascolari - infarto, ictus, arteriopatia delle gambe) possa trarre vantaggio da una terapia che abbassi il colesterolo.

Aggiungo solo che, qualche anno fa, mio zio ebbe un ictus, ma aveva il colesterolo totale a 190. questo, a dimostrazione, che casistiche rimangono delle semplici casistiche. mia madre, dopo 15 anni di assunzione di statine, ha sviluppato un principio di diabete. da un anno prende integratori di riso rosso e non ha più la glicemia alta e un colesterolo di 180
[#17] dopo  
 Staff Medicitalia.it
44% attività
16% attualità
20% socialità
()
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2000
Gentile utente
ci sembra che il dr. Rillo le abbia già risposto, inoltre le sue domande appaiono poco pertinenti e non in linea con lo scopo del servizio offerto.
Proprio per questo motivo, prima di richiedere un nuovo consulto, le consigliamo di leggere attentamente la guida ai consulti a questo indirizzo: http://www.medicitalia.it/02it/guida-consulti.asp

Le ricordiamo infine che i medici non hanno nessun obbligo di risposta ma partecipano al forum in modo volontario e gratuito compatibilmente al loro lavoro.

Grazie
staff@medicitalia.it
[#18] dopo  
Utente 348XXX

Iscritto dal 2014
Allo staff di Medicitalia: d'accordo, capisco, ma volevo solo sottolineare che, in questo stesso sito, su questioni identiche, ci sono risposte date da vari medici specialisti che sono in totale disaccordo tra di loro. questo confonde non poco l'utente che si accinge a ricercare informazioni tra le risposte date dai vari medici. buona giornata