Utente 396XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 27 anni che soffre di problemi di ansia.
Ora sono in cura e faccio psicoterapia.
L'ansia in generale o gli attacchi di panico mi si manifestano (somatizzazione) con un battito accelerato e una sgradevole sensazione che il cuore non batta bene o che mi stia per mollare o a volte che perda qualche colpo (extrasistole) o che mi esca dal petto.
Premetto un paio di anni fa da una (banale) extrasistole, mi sono fatto prendere dal panico talmente tanto (pensavo di morire) che sono corso al pronto soccorso e hanno appurato una FA poi rientrata dopo un giorno.
Ovviamente come potete immaginare "ho fatto 8768376mila controlli".
Appurato che queste extrasistole o sensazioni di cuore che batta male dipendano solo ed esclusivamente da un discorso di ansia o di problemi gastrici a loro volta legati sempre all'ansia (ho fatto una gastroscopia e la risposta è stata hai lo stomaco di un neonato, quindi nessun problema gastrico).
E dato che dico questo perché ho fatto tre e dico ben tre visite cardiologiche dopo il ricovero per la FA, con tanto di 36h di holter + ECG + Ecocardiogramma color doppler, prova di sforzo (ho sentito un extrasistole che il monitor non ha registrato, in 9 minuti e arrivato al 90% delle possibilità cardiache, nulla di anomalo, nemmeno il segno di mezzo extrasistole), ovviamente la risposta unanime è stata
SEI SANO COME UN PESCE CURATI L'ANSIA.

Solo la mia preoccupazione è questa:
oggi ho un cuore sanissimo, e i miei disturbi sono legato solo ed esclusivamente all'ansia, nel mentre che faccio la psicoterapia e che quindi guarisco, questi fastidi a volte piu a volte meno queste extrasistole perdurano vista l'ansia,
Mi domando dai oggi, dai domani, dai dopodomani con le palpitazione e il cuore che va all'impazzata e dai con le extrasistole e tutte quelle sensazioni che mi stia per mollare,
riassumendo dai con questi "maltrattamenti" al cuore
non rischio di rovinare il cuore???e da sano diventare cardiopatico???

Curiosita:
mi spiegate tecnicamente perché una persona con un cuore sano, sotto sforzo batte veloce ma regolare senza avvertire nulla di anomalo, ma se quello stesso cuore sano lo fai battere veloce a causa dell'ansia e della paura inizi ad avere quelle sensazioni sgradevoli/extrasistole etc???

grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
dal suo accuratissimo racconto anamnestico non posso che ribadirle ciò che le hanno detto i colleghi dopo i 9000 esami (cifra tonda) a cui si è sottoposto:
"SEI SANO COME UN PESCE CURATI L'ANSIA."
Magari tutti avessero come Lei lo stomaco di un neonato!
Si ritenga fortunato!
In quanto alle sue aritmie, non tema per il suo cuore perché non sono loro che lo danneggiano ma uno stile di vita errato e il fumo di tabacco da cui spero stia lontano.
Quindi non diventerà cardiopatico per le EXS e la Tachicardia.
Qui mi devo fermare: l'ultima sua richiesta presuppone delle conoscenze di fisiopatologia cardiaca che lei non ha.
Le dico soltanto che quando i disturbi del ritmo scompaiono sotto sforzo è senz'altro un indice di benignità.
Lo stress invece, "accendendo" i pacemaker normalmente silenti del cuore può determinare aritmie. Perdoni la rozzezza della spiegazione.
Si tranquillizzi.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Grazie Dottore per la sua risposta,
per quanto riguarda lo stomaco non avendo mai fumato in vita mia ed essendo quasi astemio.

Quindi ricapitolando la sua risposta anche piu extrasistole per vari attacchi di panico non danno un danneggiamento cardiaco. giusto ho capito bene?

Addentrandomi nello specifico sono le scariche di noradrenalina date dallo stato emotivo che danno quel senso di "cuore che va male"?

Le dico chiaro e tondo la mia paura delle extrasistole è data dal fatto che possano 1 non fermarsi e continuare fino a non so quando 2 possano portare ad un aritmia fatale come la fibrillazione ventricolare

riguardo alla 1 non capisco il meccanismo elettrofisiologico perché se ne ho una non possano venirmene a cascata 2 3 10 1000...

riguardo alla 2 ho ricevuto mille rassicurazioni ma non capisco perché un extrasistole non possa portare ad aritmie fatali...

se può rispondermi alle 2 domande la ringrazierei molto e se per farlo deve come ovvio che sia usare termini prettamente medici lo faccia e ben venga è questo quello che cerco.
Tranquillo non capirei fischi per fiaschi.

Non sono a digiuno di cose come pompa sodio-potassio o nervo vago o del nodo del seno atriale e del suo funzionamento o la differenza tra una un impulso normale e uno extrasistolico che non si genera dal NSA.
Vede Dottore purtroppo in passato ho avuto molto tempo (un annetto buono) per stare chiuso in casa senza una psicoterapia adeguata e quindi il tempo in qualche modo lo dovevo pur ammazzare :D e quindi ho letto e studiato di tutto e di più. Ovviamente i miei esempi erano per farle capire che come ovvio che sia non sono un cardiologo, ma nemmeno a digiuno di qualsiasi nozione cardiaca di base.

grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
questo è un sito in cui non ti tengono lezioni universitarie di fisiopatologia cardiovascolare.
Si danno dei consigli con tutti i limiti del consulto telematico.
Ora, le ho già detto e le ripeto che le sue EXS, che sono presenti in tutti i cuori, non danneggeranno il suo miocardio. E insieme a me glielo hanno detto medici che hanno avuto il privilegio di farle 9000 esami.
Se è interessato al potenziale d'azione, al funzionamento elettrico del cuore e agli intrinseci meccanismi di protezione contro la FV che possiede, al fenomeno del rientro, può ricorrere alla "Fisiologia Medica" del Guyton su cui si sono formate generazioni di studenti di Medicina.
Io le consiglio di trascorrere l'estate in maniera più divertente.
Poi valuti lei.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 396XXX

Iscritto dal 2015
Mi scuso se ho "abusato" del servizio.
A me bastava una rassicurazione.
Che ho avuto.

Poi per mia indole mi piace sapere sapere e sapere.

Magari quest'estate faccio altro ahahahha come dice lei Dottore, che è moooolto meglio :)
però chissà magari quest'inverno davanti al camino approfondisco la cosa con le letture che diceva.


grazie mille
ancora :)