Utente 406XXX
Salve, ho 19 anni e vorrei esporvi la mia situazione per verificare se soffro o no di eiaculazione precoce.
Durante il rapporto la prima volta vengo abbastanza presto, dopo circa 2 massimo 3 minuti..poi con qualche minuto di pausa riesco ad avere anche altri 2 o 3 rapporti, durando sempre di più finonal terzo in cui duro anche un quarto d'ora o di più anche (di preciso proprio non saprei) rallentando in alcuni momenti per controllarmi..è una situazione normale?aggiungo che sono alle prime armi. Grazie in anticipo
[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile giovane lettore,

la sua è una situazione non drammatica , anzi destinata generalmente comunque a migliorare nel tempo.

Detto questo comunque, come spesso ripeto da questo sito e vista la sua "giovane" età, approfitti di questi "disturbi" e non sicurezze , per conoscere finalmente, se non ancora fatto, il suo andrologo di fiducia.

Impari dalle sue compagne e dalle donne che la circondano che sicuramente, alla sua età, già conoscono il loro o la loro ginecologa.

Nel frattempo, se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa frequente disfunzione sessuale, le consiglio di consultare anche gl’articoli pubblicati sempre sul nostro sito e visibili agl'indirizzi:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/194-rapporto-finisce-eiaculazione-precoce.html

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/1253-news-pianeta-eiaculazione-precoce.html

ed ancora mi ascolti a questo link:

http://www.nostalgia.it/piemonte/articolo/lstp/10401/

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Utente 406XXX

Iscritto dal 2016
Caro dottore,non ho ben capito se la mia condizione risulta nella norma o ci sono accenni di anormalità..potrebbe darmi una delucidazione?
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile giovane lettore,

cosa significa per lei questa frase "la sua è una situazione non drammatica, anzi destinata generalmente comunque a migliorare nel tempo."

Gliela traduco: sostanzialmente la sua situazione rientra in una prospettiva molto vicina a quella che normalmente vive un ragazzo della sua età ma, detto questo, poi mi sembra che lei abbia anche altre questioni particolari da raccontare ed è per questo che potrebbe essere utile ora sentire in diretta anche il suo andrologo di fiducia.

Ancora un cordiale saluto.