Utente 222XXX
Buongiorno.

Chiedo un consiglio nell'attesa che la mia dottoressa di fiducia torna dalle vacanze. Mi scuso per l'italiano se mi sbaglierò, fa molto caldo !

Dunque, dopo un'ecografia al carotide mi sono stati trovati vari noduli alla tiroide
Ho letto tanto e non sono molto preoccupata, ma siccome il radiologo mi ha detto di non fare niente e poi mi ha detto "meglio chiedere suo medico, sono i linfonodi che mi preoccupano" avrei bisogno di un chiarimento se fosse possibile.

Il risultato dell'ecografia alla tiroide è :
La tiroide appare di regolari dimensioni, caratterizzata dalla presenza al lobo destro, di plurime formazioni nodulari ipoecogene, solide e vascolarizzate perifericamente, di dimensioni variabili da mm4 a mm 13 circa di diametro. Al lobo sinistro si apprezza formazione nodulare ipoanecogena di mm 4 circa di diametro, di verosimile aspetto colloido-cistico. Trachea in asse. In regione laterocervicale bilateralmente si evidenziano alcuni linfonodi inhranditi , di aspetto flogistico reattivo di mm 13 circa di diametro massimo.

Servirebbe la visita per indagare i noduli solidi secondo voi ?

I linfonodi potrebbero essere causati di un po' di mal di gola ?

Vi ringrazio per il tempo speso leggendo questa mia mail ed in anticipo per la risposta.
[#1] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
TORRE DEL GRECO (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
La visita endocrinologica e' opportuna, anche perche' sarebbe necessario prendere visione diretta almeno delle immagini ecografiche.
Circa i linfonodi, vengono descritti come di tipo infiammatorio, non evidenziando elementi di sospetto. Le cause di cio' possono essere tante.
[#2] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Grazie, e quello che pensavo di (dover) fare.

Domani vado dalla mia dottoressa, sperando che mi prescriverà la richiesta per una visita con un endocrinologo, altrimenti andrò privatamente.

Buon lavoro e grazie ancora.
[#3] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno,

Oggi sono stata dal l'endocrinologo che, nonostante mi sembrasse molto premurosa, mi ha lasciato un po' perplesso. Mi ha detto che normalmente quando si ha un nodulo più di 1cm si fa l'ago aspirato ma visto che ho tre o quattro e solo uno è più grande non saprebbe quale andare ad aspirare... Non mi sembra molto coerente come affermazione (?) Forse si è espressa male ? Io capisco perfettamente l'italiano anche se sbaglio scrivendo.
Comunque ora vi scrivo il referto, sperando che mi potete confermare che quello che ha suggerito di fare (cioè aspettare Marzo) sia la cosa giusta.
Non riscrivo le osservazioni delle visite precedenti.

Familiarità per patologia tiroidea (cugina).
....... Alla visita tiroide palpabile di consistenza parenchimatosa. Non linfonodi laterocervicali papabili.
In sintesi il quadro depone per gozzo multinodulare normofunzionante. Si consiglia controllo ecografico tiroideo evolutivo a Marzo 2017 per valutare l'eventuale accrescimento e quindi l'opportunità di eseguire agospirato tiroideo.
Stante l'età della paziente non vi è indicazione ad effettuare terapia soppressiva.

[#4] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
TORRE DEL GRECO (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
In linea di massima sono in sintonia col collega.
Tuttavia, per decidere sulla necessita' o meno di un esame citologico, questo non puo' prescindere da una valutazione diretta delle immagini ecografiche, meglio ancora se l'esame viene effettuato dall' endocrinologo di riferimento.
Ci sono infatti dei parametri dimensionali, strutturali e di posizione dei noduli, che sono orientativi su una decisione al riguardo.
[#5] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Grazie.

Buona giornata e buon lavoro.
[#6] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno.

La settimana scorsa, dopo sei mesi, sono andata da un endocrinologo (privatamente) che sembra molto bravo. Mi ha spiegato (dopo aver fatto l'elastografia e l'ecodoppler) che bisognava fare l'agoaspirato a due dei noduli che si sono rivelati vascolarizzati e duri. Chiamata l'ospedale il giorno dopo (Venerdì) mi ha fatto capire l'infermiera che era "urgente". Infatti ho fatto l'esame Lunedì.
Dopo l'agoaspirato il dottore mi ha detto di chiamare fra un mese per i risultati e che non ci dovrebbe essere niente...
Sono confusa ! Non capisco " l'urgenza " (c'era anche scritto a mano sul foglio di consenso, in un cerchio di 2cm "U").
Secondo Lei se ci fosse qualcosa mi chiameranno loro prima di fra un mese ? Nel frattempo aspetto risultati per le esami del sangue anche.

Che brutto non sapere quando potrei sapere...

Grazie ancora.
[#7] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
Non so che dirLe. Un mese, per conoscere l'esito di un esame citologico, mi sembra eccessivo. Di norma sono sufficienti pochi giorni.
[#8] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Ieri ho letto riguarda il reparto sul sito dell'ospedale (Centro della tiroide, Galliera a Genova) ed anche lì c'è scritto un mese. Magari proverò a chiamare prima, una volta ritirati gli esiti delle altre esame.

Del fatto che ci fosse scritto urgente, che ne pensa ?
[#9] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno.

Mentre aspetto la visita col endocrinologo, ed i risultati dell'agoaspirato , chiedo gentilmente se può guardare i risultati delle esami del sangue :

TSH 1.160 (0.380 - 5.330)
T4 LIBERA 0.76. (0.60 - 1.12)
ANTICORPI ANTITIREOPEROSSIDASI 1.1 (0.00 - 9.00)
ANTICORPI ANTITIREOGLOBULINA <0.9 (0.0 - 4.0)

CALCITONINA 1.6 (0.0 - 4.8)

Per quanto capisco io, mi sembrano a posto.

Le uniche che sono alterate sono :
RBC 4.12 (4.20 - 5.00)

GAMMA - GT 44 (0 - 38)


Grazie.
[#10] dopo  
Dr. Sergio Di Martino
48% attività
16% attualità
20% socialità
TORRE DEL GRECO (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2004
Si, gli esami eseguiti, sono da considerarsi nella norma.
[#11] dopo  
Utente 222XXX

Iscritto dal 2011
Grazie