Utente 108XXX
DA ALCUNI ANNI SOFFRO DI DEFICIT ERETTILE CHE MI PERMETTE DI AVERE RAPPORTI SESSUALI SOLO UTILIZZANDO INIEZIONI INTROCAVERNOSE CON UN DOSAGGIO DI 10 MICRONGRAMMI DI ALPROSTADIL ,HO ESEGUITO UNA CAVERNOSOMETRIA DINAMICA ED E' RISULTATO CHE CON UNA NORMALE PRESSIONE ARTERIOSA NON CORRISPONDE UNA RIGIDITA' SUFFICIENTE; PURTROPPO NON RIESCO A TOLLERRARE LA TERAPIA ORALE CON FARMACI TIPO VIAGRA ( MI GIRA LA TESTA PER UNA SETTIMANA ANCHE CON UN DOSAGGIO MOLTO BASSO); MI E' STATO ANCHE PROPOSTO L'IMPIANTO DI UNA PROTESI IDRAULICA MA NON SONO MOLTO PROPENSO A QUESTA SOLUZIONE ,HO LETTO UN'INTERVENTO DEL DOTT. BENAGLIA IN CUI ACCENNAVA AD ESERCIZI PER SVILUPPARE LA MUSCOLATURA PIANO PERINEALE,VORREI SAPERE DOVE POTREI REPERIRE MAGGIORI INFORMAZIONI SULL'ARGOMENTO,GRAZIE.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Diego Pozza
40% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
caro lettore 10865,

l'utilizzo delle AutoIniezioni Intracavernose può rappresentare una accettabile modalità per conseguire una rigidità compatibile con un rapporto sessuale.
E' chiaro che il ricorso alle protesi peniene consente il recupero di una attimale "spontaneità" e ripetitività del rapporto in maniera assolutamente superiore .
Nella mia personale esperienza ho avuto modo di operare svariate centinaia di pazienti con un tasso di soddisfazione superiore al 90%.
vada su www.erezione.org
Non esistono tecniche chirurgiche e tantomeno esercizi che possano modificare la funzionalità del piano perineale. Storie per gonzi
cari saluti
[#2] dopo  
Dr. Silvio Presta
28% attività
0% attualità
4% socialità
FOLLONICA (GR)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2006
Anche se credo che il suo medico abbia già fatto questi tentativi, mi permetto di ricordarle che oltre al Viagra esisitono in commercio il Cialis ed il Vivanza ( o Levitra), farmaci caratterizzati da un meccanismo d'azione simile al Viagra ma con effetti collaterali molto più contenuti e con durata di azione maggiore. Nel caso poi che esista anche una condizione di scarsa libido, un'altra opzione è rappresentata dall'Uprima (apomorfina).
Sperando di averle dato qualche utile consiglio
Cari saluti
Silvio Presta

www.silvio-presta-psichiatra.tk
[#3] dopo  
Utente 108XXX

Iscritto dal 2006
HO PROVATO ANCHE CON GLI ALTRI FARMACI IN COMMERCIO DA LEI INDICATI,PERO' CON TUTTI HO LO STESSO EFFETO, CIOE' GIRAMENTI DI TESTA PER CIRCA 4 GIORNI E FORTE SENZAZIONE DI STANCHEZZA, QUINDI PENSO CHE PER ME' L'UNICA SOLUZIONE SIA L'UTILIZZO DELLE INIEZIONI DI ALPROSTALIL,A MENO CHE NON DECIDA PER L'INTERVENTO CHIRURGICO.
CORDIALI SALUTI