Utente 878XXX
Buonasera dott.ri,
vorrei cortesemente sapere se la mia caduta di capelli (uniforme, protratta da oltre 1 anno)possa essere causata dall'eccessiva quantità di ormoni maschili in circolo, di cui di seguito riporto i valori (analisi fatte il 5° g. pm):
17 OH progesterone 1,20 ng/ml (0,40/1,05)
Testosterone basale 22,1 ng/dl (20/70)
androstenedione basale 1,52 ng/ml (0,30/3,10)
Dheas 339,2 microg/dl (35/430)
Dhea 3,2 ng/ml (1,0/7,5)
DHT 27,00 ng(11/46)
Preciso inoltre che ho valori normali di lh e fsh (rapporto 1/1) e di ormoni tiroidei.
Nella norma anche ecografia transvaginale e tiroidea.
Non ho nessuna carenza (ferro etc tutto nella norma).
Scusatemi l'ermeticità, ma è oltre 1 anno che giro per dermatologi, endocrinologi e ginecologi e non ho risolto nulla.
Nessun medico- ad eccezione dell'endocrinologo che ha ipotizzato un basso livello di estrogeni che nn compensa il livello degli androgeni prescrivendomi alquanto superficialmente l'aldactone che nn ho assunto- ha attribuito la caduta dei capelli a cause ormonali.
A me i valori di 17oh prog e di Dheas sembrano altini, ma possono tali valori causare caduta di capelli?
Occorrono ulteriori analisi?
Vi ringrazio anticipatamente per le Vostre risposte
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
I valori riportati non possono determinare un effluvium capilorum.Il suo problema lo vedo legato più che altro ad un'iniziale alopecia androgenetica anche se vanno escluse ulteriori patologie del capello che solo un nuovo consulto, tramite visita reale, con un Dermatologo può fare.
Cari saluti
[#2] dopo  
Utente 878XXX

Iscritto dal 2008
Gent.le dott. Benini,
innanzitutto La ringrazio per la cortese risposta.
Volevo però precisarLe, vista la sua diagnosi di probabile alopecia, che non ho un diradamento sul vertex, che, anzi, è più folto di altre zone, quali la nuca e la parte immediatamente superiore ad essa e sopra le orecchie.
A luglio l'ultimo dermatologo che mi ha visitata (perdevo oltre 200 capelli al giorno..), con un strumento collegato ad un monitor (non so di che esame si tratti e come si chiami..) ha appurato che i capelli cadevano in telogen e che c'era ricrescita di capelli non assottigliati..insomma che i capelli caduti venivano sostituiti da altri.. ma a me sembra che diminuiscano sempre più.
Ad oggi la caduta è diminuita ma non si è arrestata.
Per poter diagnosticare con certezza un'alopecia devo effettuare ulteriori analisi, oppure è sufficiente il valore alterato del 17 oh pr?
Quali potrebbero essere le "ulteriori patologie del capello"?
Nel ringraziarLa ancora una volta per la Sua attenzione e nello scusarmi per le mie numerose domande, La saluto cordialmente.
[#3] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Non necessarie ulteriori analisi ma visita reale ripeto che oltre all'alopecia androgenetica (non è detto perchè non coinvolto il vertex non lo sia)vanno escluse ulteriori patologie(sempre tramite visita reale)come solo per farle un esempio un'areata incognita.
Cari saluti
[#4] dopo  
Utente 878XXX

Iscritto dal 2008
Gent.le Dott. Benini,
proprio ieri ho preso appuntamento con il dermatologo che mi ha visitato a luglio.
Il fatto che ben 3 dermatologi ed 1 endocrinologo nell'arco di 1 anno mi hanno visitata "realmente" (oltre a prescrivermi le analasi di routine) e non abbiano saputo trovare la causa della caduta,non mi fa sperare granchè..
Tutti hanno riscontrato una leggera dermatite (ho il cuoio capelluto arrossato che mi prude, ma senza forfora secca o grassa)che, tra l'altro, non vuole proprio passare..
Sto pensando di rivolgermi ad un omeopata, può darsi che la caduta derivi da stress o da cattive abitudini alimentari, intolleranze etc..
Comunque sarà mia cura aggiornarla sugli "sviluppi".
Ringraziandola per la sua attenzione e per le sue propnte risposte, la saluto cordialmente.
[#5] dopo  
Utente 878XXX

Iscritto dal 2008
Buongiorno dott. Benini
Le scrivo per aggiornarla.
Oggi mi sono recata dal dermatologo, il quale - dopo (spero) accurata visita con uno specifico apparecchio- mi ha assicurato che non soffro di androgenetica nè di altre patologie del capello e che i capelli sono in ricrescita.
A suo dire La scarsezza di volume e l'aspetto "sofferente" della mia capigliatura sono dovuti al "trauma" del forte effluvio passato (la lieve perdita attuale sarebbe solo stagionale) e occorre attendere un pò perchè i capelli si riprendano.
Per agevolare la "ripresa", mi ha prescritto cistidil e advantan soluzione per il cuoio arrossato e per il prurito.
Spero di essere uscita da quest'incubo di situazione, per una donna perdere i capelli è veramente un trauma..
La ringrazio nuovamente per la sua attenzione e la saluto cordialmente
[#6] dopo  
Dr. Alessandro Benini
28% attività
16% attualità
16% socialità
OSTRA (AN)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2000
Ci tenga aggiornati se lo desidera
Cari saluti