Utente 411XXX
Buongiorno, sono un uomo di 68 anni. Dal mese di Ottobre dello scorso anno sia il glande che la parte che lo collega al prepuzio si presentano arrossate e, proprio nei punti dove e' maggiore l' arrossamento, percepisco una sensazione di bruciore che, talvolta, diventa insopportabile. Da premettere che questi problemi mi sono sorti in seguito a ricovero ospedaliero per prostatectomia con relativa cateterizzazione. Il medico curante mi ha prescritto Agilev, Clavulin, Bactrim e Rocefin e, nonostante questo, i risultati sono stati deboli e poco duraturi. Caro dottore, cosa mi consiglia di fare o di assumere? Grazie in anticipo per la cortesia mostratami.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le pz
nel suo caso la apposizioni di topici dermatologici sembra determinante.
Non sapendo la reale natura ., nè se vi sia una sovrapposizione batterica , o micotica, non mi azzarderei a proporre farmaci , che vanno calibrati sulla diagnosi . ma sicuramente impacchi con soluzioni lenitive , e paste all'ossido di zn , in attesa della visita dermatologica potrebbero essere applicate. Poi si predisporrà per galenici o farmaceutici specifici
cordialità