test  
 
Utente 422XXX
Buongiorno,

Ho avuto 2 rapporti a rischio con la stessa persona, rispettivamente 67 e 46 giorni fa. Il primo completo, durante il secondo per qualche secondo prima di indossare il preservativo.

Settimana scorsa, ho iniziato ad accusare un leggero ingrossamento dei linfonodi sul collo (lato dx), dopo due giorni una leggera febbre, con conseguente ansia. Il secondo giorno sono comparsi dolori alle gambe, il quarto forti dolori all'addome e fianco, poi mi è stata diagnostica un'infiammazione del funicolo destro. Sono in terapia antibiotica/antinfiammatoria da 4 giorni e mezzo e la mia situazione è la seguente:

A. Temperatura che oscilla fra i 36.1 e 37.2
B. Dolori alle gambe ricomparsi ieri sera e stamattina, scomparsi post assunzione antibiotico
C. Linfonodi sul collo che si rigonfiano e a tratti dolenti, situazione che scompare con assunzione antibiotico
D. Leggero peggioramento alla follicolite sul braccio sx, scomparsa post assunzioni primo antibiotico
E. Perdita di peso

Sono abbastanza in ansia non vedendo particolari miglioramenti e ho deciso di sottopormi al test Hiv.
Volevo chiedere se la situazione descritta è compatibile con una possibile infezione, quale data devo considerare come rapporto a rischio e se un test effettuato domani, che tipo di attendibilità può avere.

Vi ringrazio in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi, se fosse possibile individuare clinicamente le sieroconversioni HIV sarebbe una manna dal Cielo.
Putroppo il 99% delle sieroconversioni HIV avviene asintomaticamente o con sintomi del tutto aspecifici e comuni ad altre malattie che si possono trasmettere durante un rapporto.

Se lei effettua un test HIV I-II di IV generazione p24 domani, cioè a 45 gg ca. dal contatto a rischio, lo stesso sarà attendibile in misura superiore al 95 - 97%.
Tuttavia andrà confermato da un secondo identico test a 90gg che sarà definitivo.
E' bene che Ella esegua anche lo screening per la Sifilide (VDRL - TPHA) e per la Mononucleosi (anti EBNA e anti VCA IgM+IgG - Ricerca di Early Antigen) e per la Citomegalovirosi (anti CMV Igm - IgG) che possono dare una sintomatologia assimilabile a quella che descrive.
Chiaramente parli con il suo medico curante di tutto quanto le ho detto.
Se vuole faccia sapere.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la risposta dottore.
Ne approfitto per chiederle anche che % di attendibilità avrebbe un test di III generazione a 47gg

Grazie ancora e buona serata
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Più o meno la medesima di quello di IV.
Ma esistono ancora stockes di test di III generazione in giro?
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno,
Purtroppo non so che tipologia di test effettueranno.
Nel mio precedente post, ho dimenticato di segnalare che sono stato visitato in PS per il dolore all'addome, ho chiesto di essere sottoposto al test, ma non lo fanno.
Il medico analisi alla mano mi dice che quello che ho non è collegato, ma il test è sempre una buona idea.

Dovrò aspettare 11 giorni per gli esiti e sono estremamente in ansia. Sono letteralmente paralizzato da giorni.

Grazie ancora e buona mattinata
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
11 giorni per un HIV test I-II?
Scusi ma non si può recare in un Ospedale della sua Zona dove ci sia un reparto di Malattie Infettive, dove è sicuro che le faranno un test di IV generazione con p24 e i risultati glieli danno in 3 o 4 giorni?
Extrema ratio vada al P.S. dell Sacco a Milano, e spieghi la situazione.
Hanno una tasck force per le MST.
Faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Sono stato all'ospedale della mia città, ho chiesto a chi ha effettutao il prelievo che genere di test effettueranno e mi ha detto di non sapere nulla e che il test posso ritirarlo dalla data indicata sul foglio
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Ma la sua città è quella dell'account o un paesotto vicino?
Perchè se è quella dell'account le conviene come le ho detto andare a Milano o aspettare 11 giorni senza paralizzarsi.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera, mi scuso per la risposta tardiva.
Giovedì sera sono tornato in pronto soccorso, con un riacutizzarsi del dolore al funicolo, irradiato al testicolo e con la gamba destra di fatto paralizzata.
Dopo esami del sangue, ecografia inguino scrotale e reni, mi hanno dimesso ipotizzando un possibile problema alla schiena. Dalle analisi non risultano infiammazioni o infezioni in corso (cyto e mono negativi), nessuna massa nell'addome e mi hanno consigliato una Rmn alla schiena.
Per i linfonodi, invece una eco.
I dolori alle gambe sono praticamente passati nell'arco di 48 ore, il funicolo risulta un po' dolente al tocco, linfonodi leggermente ingrossati sul collo e temperatura che oscilla sempre fra i 36.5/37.2
Fisicamente mi sento bene, ma sono abbastanza abbattuto dal non capire cosa mi stia succedendo.

Secondo lei, è possibile che un forte carico di stress emotivo mi porti a soffrire di sintomi simili?

Grazie ancora e buona domenica
[#9] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Mi scusi, mi ero dimenticato di segnalare che dall'inizio dei sintomi ho sofferto anche di disfunzioni erettili, terminate venerdì
[#10] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Se aveva dolore al funicolo mi pare normale che, tra ansia e dolore l'erezione fosse pressocchè impossibile.
Se il testicolo è stato palpato e aveva dolorabilità alla palpazione o del funicolo stesso o dell'epididimo, è moltro probabile che abbia avuto una epididimite, patologia non grave e spesso a rapida risoluzione spontanea.
Se il funicolo risulta ancora dolente non capisco la relazione con la schiena, ma c'è da dire che io non l'ho visitata e in P.S. lo hanno fatto.
Sono invece concorde di valutare i linfonodi con una ecografia che sicuramente li definirà come reattivi. Ma non vi è codice rosso!
Al dunque: vada dal curante domani e si faccia visitare i testicoli (entrambi): se vi è ancora dolore o ingrossamento dell'epididimo, dolente, può essere indicata una terapia antibiotica opportuna che deciderà il suo medico.
Se invece il collega lo ritenga opportuno, si faccia fare l'impegnativa per una visita urologica e sarà l'urologo/andrologo a stabilire la necessità di un doppler scrotale e di un'eco testicolare.
Lei è come una pila carica: ecco perchè ingigantisce ogni sintomo.
Cerchi di stare tranquillo e tutto rientrerà nel suo alveo naturale.
Mi faccia sapere se vuole.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#11] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buongiorno dottore,

torno a scriverle con qualche risultato alla mano.

. HIV1 e 2 Negativo
. Mono Test EBNA IGG e VCA IGG Positivi, Negativi VCA IGM e EAD IGG
. Cito Test negativo

Esami del sangue tutti nei limiti senza valori sballati (dai valori non è in corso nessuna infezione).

Effettuata eco dei linfonodi e riscontrate modeste linfoadenomegalie più evidenti a livello laterocervicale (aspetto ovalare allungato con struttura ad ecogenicità omogeneamente ridotta senza differenziazione corticomidollare - dimensione max 20mm).

A livello ascellare ed inguinale si evidenzia un modesto incremento volumetrico.

La visita urologica ha escluso qualsiasi problema di epididimite o funicolite, sospetta Pubalgia.

Sia durante la visita urologica che in quella ecografica, hanno parlato di sintomi tipici della Mono.

attualmente, ho una temperatura che non supera i 36.8 e linfonodi ancora ingrossati (noto un maggior fastidio se fumo o bevo alcolici), ho accusato un fastidio alla nuca in un paio di occasioni con irrigidimento dei muscoli.

Dopo qualche giorno di tranquillità, sono di nuovo un po' in ansia.


[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi,
se lei mi dice che per la Mononucleosi ha le igG ma non le igM ma non mi mette i valori, io ne prendo atto ma non posso aggiungere nulla di più.
Faccia, se vuole, copia - incolla degli esami effettuati, apponendo accanto i valori del range del suo laboratorio, ricopi i referti delle ecografie e dell'urologo e sarò ben lieto di darle un parere basato su dati scritti.
Ovviamente smetta di fumare e di bere! Magari la diagnosi di Hodking si potesse fare con un bicchiere di vino......

Cari saluti,
Dott. Caldarola

[#13] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera ecco i dati

esami del sangue del primo giro in ps:

. Leucociti 8.35 (4.3-11)
. Eritrociti 4.94 (4.5-6)
. Emoglobina 15.1 (13-17.5)
. Ematocrito 45 (42-54)
. Volume medio Eritr 91.1 (77-102)
. MCH 30.6 (27-32)
. MCHC 33.6 (32-36)
. PIastrine 254 (150-450)

. INR 1.03 (1-1.2)
. PT RATIO 1.03 (0.7-1.2)
. Proteina C-REATTI <0.3 (0-5)
. Glucosio 86 (74-109)
. Aspartato Amminot 27 (11-34)
. Alanina Amminotra 34 (9-59)
. Bilirubina 0.43 (0.1-1.2)
. Alfa-Amilasi 82 (32-107)
. Colinesterasi 8.7 (5.3-12.9)
. Creatina Chinasi 104
. Lattato 192 (125-220)
. Sodio 140 (136-150)
. Potassio 4.2 (3.5-5.5)
. Calcio totale 9.6 (8.6-10)
. Creatinina 1.06 (0.67-1.16)
. Urea 21 (17-48)

Esami secondo passaggio in PS (6 giorni dopo)

. Leucociti 8.06
. Eritrociti 4.56
. Emoglobina 14
. Ematocrito 40.06
. Volume medio Eritr 89
. MCH 30.7
. MCHC 34.5
. Piastrine 240

. Proteina C-Reatti 0.3 (0-5)
. Glucosio 86
. Aspartato Amminot 26
. Alanina Amminitra 32
. Bilirubina Totale 0.48 (01-1.2)
. Alfa Amilasi 87
. Colinesterasi 7.7
. Creatina chinasi 108
. Lattato 153
. Sodio 139
. Potassio 4.17
. Calcio totale 9
. Creatinina 1.13
. Urea 30

Sierologiche del primo passaggio in PS (non ho i range):

Epstein barr EBNA IGG - Positivo
Epstein barr VCA IGM - Negativo
Epstein barr VCA IGG - Positivo
Epstein Barr EAD IGG - Negativo

Igg-Igm Anti-citomegalovirus Negative

Visita Chirurgica in PS:
addome trattabile alla palpazione, superficiale e profonda.
dolorabilità elettiva alla palpazione in corrispondenza del 1/3 medio della linea di malgaigne. Non dolenti il didimo e l'epididimo, anello inguinale destro beante, modicamente dolente, non apprezzabili impulsi erniali



Ecografia addominale in PS:

Fegato nei limiti per volume, morfologia ed ecostruttura. Non si rilevano lesioni focali.
Cisti di 15mm in sede perilare, non dilatate le vie biliari.
Colecisti poco distesa in paziente non digiuno.
Pancreas nei limiti, senza dilatazione dl Wirsung
Milza a diametri conservati e con ecostruttura omogenea.
Reni in sede, di normale volume, con spessore ed ecogenicità della corticale conservati. Non calcoli né idrofrenosi.
Vescica distesa, a pareti regolari, indenne da lesioni vegetanti.
Non linfoadenopatie retroperineali.
Non versamento liber

Ecografia Inguino Scrotale:

testicoli in sede di dimensioni normali con ecostruttura omogenea, regolarmente perfusi dall'ECD; nella norma gli epididimi, non idrocele. Non si osservano ernie inguinali bilateralmente e non sono presenti linfoadenomegalie. Non calcoli renali, nè idronefrosi alla valutazione estemporanea del rende DX. Vescica poco distesa.

Ecografia linfonodi Laterocervicali - Ascellari - Inguinali:

L'esame ecografico effettuato a livello delle principali stazioni linfonodali laterocervicali, ascellari ed inguinali, mostra presenza di modeste linfoadenomegalie, che appaiono più evidenti a livello laterocervicale.

In questa sede i linfonodi maggiori, misurano circa mm 20 e presentano aspetto ovalare allungato con struttura ad ecogenicità omogeneamente ridotta senza differenziazione corticomidollare.
Al color doppler, l'ilo vascolare appare ben definito e l'indice di resistività permane nella norma o lievemente ridotto con aspetto complessivo compatibile con linfoadenomegalie reattive.

a livello ascellare e inguinale, si evidenzia regolare differenziazione corticomidollare con normale morfologia e struttura e con modesto incremento volumetrico di alcuni linfonodi.
Vascolarizzazione nella norma.

Visita urologica:

Addome trattabile, non masse, non ernie inguinali, algia alla palpazione dei muscoli retti dell'addome e dei muscoli della coscia destra all'inserzione sulla sinfisi pubica.
testicoli normoconformati non dolenti alla palpazione.
non segni di prostatite, prostata piccola, parenchimatosa.
Non attuali urgenze urologiche.

Per verosimile pubalgia consiglio Brufen e rivalutazione fisiatrica

RNM Lombare:

Bilaterale quadro di schisi istmica dei peduncoli di L5 con minima listesi di L5 rispetto ad S1.
Discopatia marcata L5-S1 con disco intersomatico ridotto in altezza ed ipointenso nelle sequenze t2 pesate
Iniziale ipertrofia dei massicci articolari interapofisari l4-l5, l5-S1
Diametri del canale spinale conservati
Pseudoprotusione circonferenziale del disco L5-S1, consensuale alla listesi, senza caratteri di Ernia.
Assenza di espansi intradurali
Assenza di lesioni ossee focali sostitutive

Cr: discopatia marcata L5-s1 in quadro di spondilolisi con listesi di L5.

Negli ultimi due giorni, ho riscontrato una sensazione di gonfiore e fastidio al labbro inferiore e fastidi alla punta della lingua (come se fosse 'scottata').
Ieri sera iniziato trattamento con il Brufen 600 su consiglio dell'urologo.
Oggi ho preso anche appuntamento per ripetere il Test HIV.
Consiglia di ripetere anche Mono test ed eventualmente test per la Toxo?

La ringrazio per la pazienza Dottore, non so più cosa pensare.

Grazie e buona serata.


[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,
gli esami postati sono invidiabili e assolutamente tranquillizzanti.
Anche i linfonodi vengono descritti come reattivi nelle sedi ecograficamente esplorate.
Alla RM lei presenta una modesta listesi (scivolamento) del corpo vertebrale L5 e una grossa ernia discale tra L5 -S1 che può spiegare benissimo il dolore che lei avverte in sede inguinale.
E' pertanto possibile, se trattasi di dolore neuropatico, che non risponderà ai FANS.
Non avendo visto le lastre non posso esprimermi più di tanto ma il referto mi pare abbastanza esaustivo.
Le consiglio di portare le lastre da un Neurochirurgo e di sentire il suo parere, che sarà sicuramente di tipo conservativo.
Ovviamente mi tenga aggiornato , se vuole.

Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio per la tempestiva risposta.
Quindi posso star sereno, i linfonodi sono reattivi per questo motivo...ora affronterò sicuramente in maniera più serena il test settimana prossima.

La ringrazio ancora per la pazienza e la gentilezza.

L'aggiornerò quanto prima.

Buona serata!
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Anche a lei!
Dr. Caldarola.
[#17] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore,

come da accordi, la aggiorno sulla mia situazione.
Lunedì ho effettuato il test HIV di controllo e lo avrò il 17 Ottobre (centro MST della mia città).
Martedì ho interrotto il Brufen per fine ciclo, ricomparsa la temperatura a 37.2, dolori cervicali (Con linfonodi), più dolori all'inguine/gambe/schiena.
Da venerdì ho una sensazione di forte gonfiore alle labbra, con formicolio e bruciore alla lingua. Scomparsi quasi del tutto oggi, dopo aver iniziato con i fermenti lattici.
Urino con altissima frequenza (fra le 10 e 12 volte al giorno) e lo stimolo fecale, si è fatto più intenso e frequente.

Oggi ho fatto il punto della situazione con il mio medico, che mi ha rassicurato riguardo HIV o altre patologie. Sconsiglia di fare altri esami del sangue, confermando la sua analisi sulla bontà dei miei esiti. Se lo trovo utile, mi ha consigliato di continuare lo xanax fino al giorno dell'esito del test. A Breve farò visite di accertamento sulla schiena e l'aggiornerò.

La ringrazio ancora per il supporto.

Grazie e buona serata
[#18] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Guardi,
il suo curante ha un privilegio che io non ho: quello di poterla visitare e di poter visualizzare al diafanoscopio le lastre che lei ha fatto.
Se ne deduce che ubi maior minor cessat....Lei deve attenersi ai consulti del suo curante.
Quando e se vorrà aggiornarmi ne sarò lieto.

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#19] dopo  
Utente 422XXX

Iscritto dal 2016
Buonasera dottore,

la aggiorno sulla mia situazione.
test a 90 negativo.

Nelle ultime settimane, ho sofferto di forti bruciori alla bocca, affanno, tachicardi e peso all'altezza del petto. domenica Mal di gola e lunedì sono finito nuovamente in PS con fortissimi bruciori alla bocca dello stomaco e dolori al braccio sinistro (quasi del tutto intorpidito)

Mi hanno diagnosticato una gastroenterite virale, ma ad una settimana i fastidi sono rimasti. Sento un forte bruciore allo stomaco, gonfiore dopo i pasti, fastidio alla gola alla mattina e un senso di bruciore diffuso all'esofago durante la respirazione e il labbro superiore, con una piccola patina bianca.

questi i risultati delle analisi:

Leucociti 12.17
Eritrociti 5.15
Emoglobina 15.9
Ematocrito 46.5
Volume medio eritr 90.3
MCH 30.9
MCHC 34.2
Piastrine 226
P--INR 0.97
P--PT Ratio 0.97
P--ATT RATIO 0.84
P--D-DIMERO <190
S--Proteina C Reattiva 0.4
S--Glucosio 97
S--aspartato amminot 31
S--Alanina amminotra 50
S--Bilirubina 0.41
S--alfa -amilasi 74
S--colinesterasi 9.9
s--creatina chinasi 126
s--lattato deidrogen 238
s--sodio 142
s--potassio 4.02
s--calcio totale 9.9
s--creatinina 0.9
s--urea 27
s--troponina t cardi <3

radiografia torace: Non ev opacità pleuro parenchimali a focolaio in atto. Immagine cardiomedianistica nei limiti

Il mio medico di base, referto alla mano non ha ritenuto di dover farmi eseguire ulteriori approfondimenti per il disturbo allo stomaco.

Posso star tranquillo ed archiviare definitivamente tutta la storia? il lattato e i leucociti leggermente altri, non devono farmi preoccupare ulteriormente ed eventuali problemi più gravi allo stomaco, sarebbero stati più evidenti dalla radiografia?

mi scuso per le troppe domande, ma ho davvero voglia di chiudere tutto questo capitolo una volta per tutte e tornare ad una vita tranquilla.

la ringrazio nuovamente e le auguro buona serata