Utente 422XXX
salve, sono una ragazza di 23 anni e dall'Aprile 2015 dopo un episodio di tosse acuta, avverto dolore a livello dorsale.
Il dolore è soprattutto alla pressione lato destro delle vertebre d3 d4 d5 e quando assumo determinate posizioni avverto sempre dolore e la sensazione di bloccarmi da un momento all'altro.
Mi sono in effetti bloccata 2 volte con un dolore sordo e profondo all'altezza di quelle vertebre.
Il mio percorso è stato il seguente:
Ho eseguito rx dorsale e toracico che sono risultati nella norma.
poi ho eseguito rm rachide dorsale: "Canale vertebrale di normale ampiezza con cifosi conservata. Al suo fulcro, in corrispondenza del disco D5-D6 una minima, quasi irrilevabile osteofitosi marginale mediana, impronta lo spazio subaracnoideo anteriore e lambisce il margine anteriore del midollo spinale, Quest'ultimo non presenta alterazioni del segnale compatibili con sofferenza tissutale,"
Ho quindi consultato un ortopedico che non ha dato importanza alla cosa e mi ha fatto fare una ulteriore rm sulla vertebra D9-D10 ritenendo (dopo un frettoloso conteggio evidentemente errato) che il dolore fosse in quella sede.
Dopo aver eseguito manipolazioni, ecografia addominale, sono andata da un osteopata che per l'appunto mi ha indicato le vertebre D3 D4 D5.
Il dolore non se ne va, chi lo attribuisce a una causa muscolare, chi alla mia attività sportiva (pallavolo), e infine due visite antalgiche (che hanno sempre riconfermato il problema alla D3 D4 D5) in cui la prima mi ha ipotizzato: nevralgia de nervo toracico lungo e ho eseguito una cura con Lyrica che non mi ha fatto niente e la seconda ha ipotizzato il dolore dovuto allo osteofitosi e mi ha fatto una infiltrazione mesoterapica e dopo tre giorni il dolore ha iniziato ad essere più accentuato di prima.
Premetto che non è un dolore che mi impedisce di fare determinate cose, ma mi ha sicuramente modificato in piccole la mia vita, ad esempio non posso più dormire di lato perchè avverto fastidio, mi blocco spesso con il collo nella parte destra, sono costretta a dormire con cuscini sotto le gambe per alleggerire il fastidio a schiena e gambe. Inoltre devo stare molto attenta alle posizioni che assumo. Poi se tocco quella parte spesso sento delle scosse fino al sedere.
Non so più che cosa pensare, vorrei tanto venirne a capo. Grazie anticipatamente
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Mi pare strano che a toccare le vertebre D3-4-5 lei senta "delle scosse fino al sedere" ma ovviamente solo leggendo la Sua descrizione non è possibile esprimere un parere su un quadro clinico sconosciuto: senza vedere le immagini degli esami eseguiti e soprattutto senza averLa interrogata, ascoltata e visitata non è possibile nemmeno fare ipotesi fondate tanto da poter ottenere a distanza più di quanto siano riusciti a fare i vari specialisti che nel tempo l'hanno seguita. La sola cosa che posso fare è suggerirLe di farsi visitare da un ortopedico ancora più esperto dei precedenti in chirurgia vertebrale. Si faccia aiutare dal Suo medico curante per individuare lo specialista.
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD