Utente 425XXX
Buongiorno, ho avuto una balanite che alla visita dermatologica-venereologica è stata considerata aspecifica e leggera; mi è passata dopo due applicazioni di crema lenitiva all'ossido di zinco. Non ho avuto più nessun sintomo e nessun fastidio, ma per estrema cautela ho voluto fare poi un tampone uretrale e balano prepuziale. Sono risultato negativo per gonorrea, clamidia, micoplasma e all'esame microscopico del tampone scrivono che lo sviluppo della flora polimicrobica non è significativa. L'esame colturale del tampone solco balano prepuziale evidenzia invece la positività a "staphylococcus aureus" e "haemophilus parainfluenzae". Hanno fatto antibiogramma per vedere a quali antibiotici sono sensibili questi batteri. Ho fatto vedere il tutto al dottore di famiglia ma non mi ha voluto prescrivere niente perché dice che sono cose normali che non necessitano di nessuna terapia.
Vorrei quindi conoscere la vostra posizione riguardo a questi due batteri e pure chiedere se è il caso che pure mia moglie faccia gli stessi esami.
Io a tutti gli effetti non ho alcun sintomo. Cosa devo fare? è il caso di andare dall'andrologo o in assenza di sintomi è giusto quello che mi ha detto il medico di base? questi batteri possono essere debellati dalle difese immunitarie o è sempre necessario assumere antibiotici per debellarli?
grazie per il servizio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,senza la specifica del numero delle colonie batteriche,mi limiterei,in assenza di sintomatologia clinica,a far controllare la moglie.Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
grazie dottore per la tempestiva risposta. Cosa devo fare per misurare il numero delle colonie batteriche?
se mia moglie non avesse niente è meglio che mi curi per non infettarla?
se mia moglie avesse gli stessi batteri possiamo, in assenza di sintomatologia anche per ella, chiudere l'argomento o consiglierebbe la cura antibiotica per entrambe?
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...non infetta nessuno.La visita alla moglie fa parte di una prassi che dovrebbe essere routinaria ma che,invece,spesso,viene ignorata.
Condivido l'atteggiamento del medico di famiglia.Cordialità.
[#4] dopo  
Utente 425XXX

Iscritto dal 2016
scusi Dottore non capisco.
Se da qui a quando farà i tamponi e leggerà i risultati, io e mia moglie dovessimo avere rapporti penetrativi senza condom, lei non prenderebbe i miei batteri?
stiamo pure cercando una gravidanza e vorrei capire se in qualche modo questi batteri potessero interferire.
grazie
[#5] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
...le donne sono spesso afflitte da vaginiti e,autonomamente,fanno terapie locali e generali,spesso non mettendo al corrente il partner.
I suoi esami sono negativi e,quindi,non vedo perché e come dovrebbero inficiare le possibilità di fecondare.A questo punto,per evitare ulteriori ansie,indossi il profilattico.Spero che sia seguito da un andrologo,considerando anche l'età matura.Cordialità.