Utente 426XXX
Sono ormai anni che ogni tanto mi sveglio la mattina con qualcosa di gonfio: labbra, glande, piante dei piedi, piante delle mani, braccia. Ovviamente ho fatto tanti esami di vario genere, ho ricevuto tante diagnosi e si è dato la colpa prima all'acido acetilsalicilico (aspirine e altri farmaci simili), poi alla tachipirina...ma ogni tanto i pomfi ricompaiono.

Una cosa ora mi è chiara: da due anni il problema si presente in maniera massiccia durante forti raffreddori che affronto senza alcun medicinale. Questo può essere un indizio importante?

Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Per escludere che il problema dipenda da un farmaco non ne assuma assolutamente per un mese e segua una dieta composta solo da alimenti senza conservanti evitando anche bibite e alcolici
Se durante questo mese il problema non si dovesse presentare potremmo indagare in tal senso
dato che lei dice che il problema si presenta al mattino le chiedo se lei dorme in un letto che presenta elementi di lattice o di piuma o lana...
inoltre in casa ci sono animali?
Vorrei sapere quali esami ha già fatto e i loro risultati
Che lavoro fa
Si è sottoposto a un primo screening allergologico ? con che esito..
Bisogna che si sottoponga anche a una visita generale
Usa droghe?.....
Sono molte le cose da valutare
Questi edemi si risolvono in breve da soli o solo dopo terapia
Ha fatto delle foto ?

[#2] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Dr. Fumagalli, la ringrazio della sua risposta. Le informazioni che lei giustamente mi chiede sono tante ma mi permetto di insistere su ciò che ho scritto nella mia richiesta di consulto iniziale. Dopo anni di ipotesi e sospetti, ora ho finalmente una certezza: dopo forti raffreddori o influenze senza utilizzo di farmaci, compaiono pomfi sotto i piedi, sui palmi delle mani/polsi e sulle braccia. L'ultimo episodio è attualmente in corso.

Quindi mi permetto di chiederle direttamente se questa tipologia di problema le è mai capitata prima, se è contemplata dalla medicina e a quale settore medico è bene che io mi rivolga.

Grazie.
[#3] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Quello che accade è sempre possibile per il fatto stesso di accadere. Purtroppo spesso è difficile capire il perché.
Qualsiasi fatto infiammatorio può favorire manifestazioni di tipo allergico.
Infatti diverse malattie infettive si associano a manifestazioni cutanee simili a orticaria o comunque a lesioni cutanee di vario tipo.
Ci si può sensibilizzare a qualsiasi agente infettivo.
Ci può essere poi una predisposizione per cui a certi capita e a altri no.
Le consiglio se non l'hai ha già fatto il dosaggio della TRIPTASI per valutare la possibilità di una mastocitosi.
A me personalmente casi come il suo non sono successi ma devo rileggere tutta la sua storia per dirle qualcosa di più...
Se riuscisse a inviarmi gli esami già fatti potrei vedere se c'è altro da fare
Intanto potrebbe provare un periodo di assunzione di un antistaminico sempre sentendo il suo medico
[#4] dopo  
Utente 426XXX

Iscritto dal 2016
Gli ultimi esami fatti sono: anti nucleo, TSH, anti tireoperossidasi (Ab TPO). Tutti e tre nella norma. L'allergologo che mi segue continua a dire di stare tranquillo, di monitorare la situazione e di non fare nulla ma a me interessa sempre più sapere di cosa si tratti e se devo rivolgermi ad altro specialista di differente disciplina medica.

Da recenti episodi di edemi e pomfi a me è ormai chiaro che questi sono sempre legati alla fase conclusiva di raffreddori o influenze e non hanno legami ne' con farmaci (non ne prendo) ne' con allergie varie. A chi mi posso rivolgere?