Utente 396XXX
Buonasera, vorrei sapere x quanto riguarda una domanda di accompagnamento e legge 104 , se mio suocero 86 anni, puo averne diritto,in quanto ha gravi difficoltà a deambulare da solo ,in quanto ha una severa mielopatia degenerativa ,e spondiloartrosi con stenosi del canale spinale, tendinite degenerativa della cuffia dei rotatori.impossibile un intervento chirurgico in quanto l'età avanzata e cerebropatia vascolare cronica in ipertensione arteriosa .nell'attesa di una vostra risposta buona serata.
[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli
24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
per avere diritto all'indennità di accompagnamento, le difficoltà a camminare di Suo papà devono essere molto importanti e tali di impedire al paziente di muoversi se non effettivamente accompagnato. L'uso di ausili (bastoni, stampelle, deambulatore non è sufficiente, ci deve essere la necessità assoluta di un accompagnatore.
Il primo parere/consiglio può darlo il medico curante che meglio conosce il paziente.
Se decidesse di fare la domanda, è meglio portare alla commissione tutta la documentazione sanitaria che comprovi le malattie dichiarate. In particolare è opportuna una valutazine delle capacità di deambulazione e equilibrio rilasciata da uno specialista fisiatra o geriatra, che valuta la situazione con apposite check list graduate.

Cordialmnte,