Utente 429XXX
Buongiorno dottore,sono una donna di 38 anni,che da un bel pò di anni soffre di mal di testa,schiena e vertigini.per questo in data 5 settembre 2016,ho effettuato una risonanza magnetica.io al momento mi trovo in Svizzere ed è qui che eseguito l'esame.nel referto emerge,oltre a presenza di piccola ernia cervicale in c5 c6 postero-laterale a sinistra senza compressione midollare.una minima forma artrosica c6 a destra responsabile del restringimento foraminale c6 destra con una piccola ernia del disco. in c6 c7 discopatia degenerativa con una minima disco sporgenza circonferenziale globale.questa è associata ad una piccola ernia discale posteriore e postero-laterale a sinistra a base larga.minima artrosi c7 nei due lati
generando un restringimento minimo radice tuttavia foraminale senza disco conflitto oggettivabile con le radici C7, nella posizione di riposo.niente mielopatie cervicoartrosiche.ma quello che mi è saltato all'occhio è questo : presenza di un angioma iper-vascolare del corpo vertebrale t1.la mia dottoressa dice che non è nulla di grave e che posso stare tranquilla,trattandosi di un tumore benigno e non mi ha neppure detto di tenerlo sotto controllo,non è per mancanza di fiducia nei suoi confronti ma vorrei un parere da uno specialista.nel frattempo stò già iniziando il secondo ciclo di 9 sedute di fisioterapia manuale.le chiedo scusa se nel referto da me riportato,qualcosa nn possa essere chiaro ma ho tradotto il tutto dal referto che è scritto in francese.confido in una sua risposta e la ringrazio in anticipo.
Cordiali saluti
[#1] dopo  
Dr. Umberto Donati
40% attività
12% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
L'angioma vertebrale diventa pericoloso quando per dimensioni e sede compromette la solidità della vertebra. Per esprimere un parere è indispensabile aver visto le immagini della RMN. Se la dottoressa l'ha tranquillizzata immagino che le dimensioni siano molto contenute. Se non è convinta di ciò che la dottoressa ha detto, è necessario che si rivolga a un ortopedico esperto in chirurgia vertebrale e gli mostri le immagini della RMN e non il solo referto.
Cordiali saluti