Utente 692XXX
Gentili dottori,
sono una donna di 39 anni e pero 47 chili.
Un mese fa ho avuto un forte mal di gola con ghiandole ingrossate, senso di debolezza, inappetenza e il mio medico curante mi ha prescritto delle analisi del sangue.
Quando sono tornata per fargliele controllare mi ha detto che era mononucleosi e bisognava aspettare che passasse. Quindi ho aspettato che passasse e da quattro settimane ho mal di gola, raffreddore, una leggera tosse, stanchezza e inappetenza estrema che pensavo fossero da attribuire a un abbassamento delle difese immunitarie causato dalla mononucleosi. Nel frattempo perso tre chili.
Negli ultimi giorni però la situazione è un po’ peggiorata. Hanno iniziato a sanguinarmi le gengive, il senso di debolezza è aumentato e l’altro giorno mi è comparso un livido piuttosto grosso su una mano (avevo preso una leggerissima botta il giorno prima). Mi è arrivato il ciclo nonostante io assuma da tempo la pillola anticoncezionale, ben prima dell’interruzione del blister.
Sono quindi tornata dal medico, e questa volta era presente il sostituto. Gli ho fatto vedere le analisi e mi ha detto che dalle analisi si capiva che la mononucleosi era un evento passato, perché il valore alterato era l’igg e non l’igm, e che probabilmente i sintomi che ho sono dovuti al trascinarsi di un virus influenzale.
Io però sono un po’ preoccupata (e un po’ scettica, dopo la svista del mio medico curante) e non so se sia il caso di rivolgersi a qualcun altro.
Vorrei conoscere il vostro parere.
Un cordiale saluto e grazie per il vostro ottimo lavoro.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se vuole un parere puntuale faccia un copia incolla di tutte le analisi in questione, riportando tra parentesi i valori di range del suo laboratorio.
Inoltre se davvero ha tendenza alla comparsa di ecchimosi e sanguinanento gengivale, sarebbe opportuno che lei facesse un emocromo, per verificare la conta piastrinica, un PT e un aPTT e il dosaggio del Fibrinogeno.

Cordialità,
Dott. Caldarola.

[#2] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera Dottore,
grazie per la rapidità nella risposta. Di seguito i risultati degli esami di tre settimane fa:

LEUCOCITI (WBC) 10,05 10^9/L (4,00 - 11,00)
ERITROCITI (RBC) 4,08 10^12/L (4,00 - 5,00)
EMOGLOBINA (HBG) 13,3 g/dL (12,0 - 16,0)
EMATOCRITO (HCT) 39 % (36 - 46)
VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO (MCV) 94 fL (80 - 99)
EMOGLOBINA CORPUSCOLARE MEDIA (MCH) 33 picogrammi (26 - 36)
CONCENTRAZIONE MEDIA EMOGLOBINICA (MCHC) 35 g/dL (31 - 37)
RDW (Indice di anisocitosi) 12% (11 - 14)
PIASTRINE (PLT) 269 10^9/L (150 - 400)

FORMULA LEUCOCITARIA
GRANULOCITI NEUTROFILI 70 % (50 - 70)
GRANULOCITI EOSINOFILI 1 % (Fino a 4)
GRANULOCITI BASOFILI 1 % (Fino a 2)
LINFOCITI 20 % (20 - 45)
MONOCITI 8 % (4 - 8)
GRANULOCITI NEUTROFILI 7,1 10^9/L (1,8 - 8,0)
GRANULOCITI EOSINOFILI 0,1 10^9/L (0,0 - 0,5)
GRANULOCITI BASOFILI 0,1 10^9/L (0,0 - 0,2)
LINFOCITI 2,0 10^9/L (1,1 - 4,5)
MONOCITI 0,81 10^9/L (0,16 - 1,00)

ASPARTATO AMINOTRANSFERASI (AST) (GOT) [S/P] ENZIMATICA 11 U/L (Fino a 40)
ALANINA AMINOTRANSFERASI (ALT) (GPT) [S/P] ENZIMATICA 8 U/L (Fino a 45)

CYTOMEGALOVIRUS CHEMILUMINESCENZA IgG Negativo <5.00 U/mL
(Negativo < 12
Dubbio 12 - 14
Positivo > 14)

CYTOMEGALOVIRUS CHEMILUMINESCENZA IgM <5.00 U/mL
(Negativo < 18
Dubbio 18 - 22
Positivo > 22)

ANTICORPI ANTI EPSTEIN-BARR VIRUS CHEMILUMINESCENZA VCA IgG 87 U/mL
Negativo < 20
Positivo >=20

ANTICORPI ANTI EPSTEIN-BARR VCA IgM CHEMILUMINESCENZA <10.0 U/mL
(Negativo < 20
Dubbio 20 - 40
Positivo > 40)

PROTEINA C REATTIVA (AMPIO SPETTRO) [S/P] TURBIDIMETRIA 13,757 mg/dL (Fino a 0,800)
V.E.S. (VELOCITA' DI ERITROSEDIMENTAZIONE) Fotometria capillare quantitativa 41 mm/h
(da 0 a 50 anni: 2 - 37
da 51 a 70 anni: 2 - 39
> 70 anni: 3 - 46)

Grazie mille, cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
dagli esami che posta non ritengo che la sua tonsillite sia ascrivilbile alla mononucleosi: il titolo IgG è infatti più deponente per una infezione pregressa che per una infezione risalente a un mese fa.
Gli esami complessivamente prodotti sono da considerarsi nella norma: vi è una alterazione degli indici di infiammazione (VES e PCR) che meritano a mio parere di essere rivalutati insieme all'emocromo alle piastrine e all'assetto coagulativo, come nella replica #1
Se vuole, potrà tenerci informati.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Grazie mille dottore,
la terrò certamente informata.

Buona giornata
[#5] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott Caldarola,
di seguito il risultato delle analisi.

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
Donna
LEUCOCITI (WBC) 5,86 10^9/L (4,00 - 11,00)
ERITROCITI (RBC) 4,11 10^12/L (4,00 - 5,00)
EMOGLOBINA (HBG) 12,9 g/dL (12,0 - 16,0)
EMATOCRITO (HCT) 38 % (36 - 46)
VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO (MCV) 93 fL (80 - 99)
EMOGLOBINA CORPUSCOLARE MEDIA (MCH) 31 picogrammi (26 - 36)
CONCENTRAZIONE MEDIA EMOGLOBINICA (MCHC) 34 g/dL (31 - 37)
RDW (Indice di anisocitosi) 13 % (11 - 14)
PIASTRINE (PLT) 375 10^9/L (150 - 400)
FORMULA LEUCOCITARIA
GRANULOCITI NEUTROFILI 46 % (50 - 70) *
GRANULOCITI EOSINOFILI 3 % (Fino a 4)
GRANULOCITI BASOFILI 1 % (Fino a 2)
LINFOCITI 42 % (20 - 45)
MONOCITI 8 % (4 - 8)
GRANULOCITI NEUTROFILI 2,7 10^9/L (1,8 - 8,0)
GRANULOCITI EOSINOFILI 0,2 10^9/L (0,0 - 0,5)
GRANULOCITI BASOFILI 0,0 10^9/L (0,0 - 0,2)
LINFOCITI 2,5 10^9/L (1,1 - 4,5)
MONOCITI 0,49 10^9/L (0,16 - 1,00)
CITOCHIMICA
RETICOLOCITI
Conteggio reticolociti 1,2 % (Fino a 2.5)
Contenuto emoglobinico reticolociti 31,4 pg (> 27,0)
POTENZIOMETRICA
POTASSIO [S] 4,6 mmol/L (3,5 - 5,4)
TURBIDIMETRIA
PROTEINA C REATTIVA (AMPIO SPETTRO) [S/P] 0,280 mg/dL (Fino a 0,800)
COAGULATIVO
TEMPO DI TROMBOPLASTINA PARZIALE - PTT 28 secondi (26 - 37)
RATIO 0,94 (0.80 - 1.20)
COAGULATIVO
TEMPO DI PROTROMBINA (P.T.)
ATTIVITA' PROTROMBINICA 93 % (70 - 110)
I.N.R. 1,05

V.E.S.(VELOCITA' DI ERITROSEDIMENTAZIONE) 22 mm/h (2 - 37)

Da inesperta mi sembrano decisamente buoni, a parte il valore del granulociti neutrofili, leggermente sballato.
Può essere quello la causa della mia debolezza costante?
Devo approfondire ulteriormente o mi limito ad aspettare pazientemente di stare meglio?
La ringrazio nuovamente per la disponibilità.
Cordiali saluti.
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
i suoi esami non mostrano nulla di anomalo. Granulociti compresi.
Trascorra le festività serenamente.
Buon Natale,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott. Caldarola,
Mi scusi se approfitto nuovamente di lei, ma da dicembre la situazione non è cambiata, anzi. Mi sento sempre più debole e ho perso peso (non molto, ho 40 anni, altezza 1,60, peso 45kg). Continuo a essere colpita da influenze e derivati. Non ultima una sinusite acuta (di cui mai ho sofferto in passato) da oltre un mese, che curo assai poco efficacemente con antibiotici, cortisone, lavaggi, aerosol. L'otorino che mi segue è piuttosto perplesso e propone una tac (prima attendiamo l'esito del tampone).
Tutti questi sintomi che si protraggono da così tanto tempo mi preoccupano un po'. Entrambi i miei genitori sono morti giovanissimi di tumore (mio padre a 47 anni e mia madre a 59) e purtroppo vista la familiarità un po' di preoccupazione c'è.
Posso fare altri esami che ancora non ho fatto?
Inizio a essere un po' provata anche psicologicamente, e questo certo non aiuta.
Mi rivolgo a lei perché il mio medico curante ha liquidato il mio dolore alla mascella dicendo che si trattava di un indolenzimento dovuto alla tosse, quando si trattava di un inizio di sinusite. Insomma, mi fido poco delle sue diagnosi, visto che ne ha sbagliate due su due!
La ringrazio sempre per la disponibilità.
Buona giornata.
[#8] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
Signora cara lei mi riscrive dopo due mesi.
Dice di aver perso (immagino peso) ma non lo quantifica.
Gli esami che mi ha postato due mesi fa sono datati ma all'epoca non sucitavano preoccupazioni di sorta.
Mi pare che sia sia indagato ad ampio spettro e che nulla sia venuto fuori.
Poichè continua a lamentare questa "fiacca" sarebbe bene valutare la funzionalità tiroidea (FT4 e TSH) l'autoimmunità tiroidea (anti TPO e anti TG) nonchè la funzionalità dell'asse ipotalamo - ipofisi - surrene, con il dosaggio, almeno basale alle ore 08:00 della cortisolemia e dell'ACTH.
Utile anche una rivalutazione degli elettroliti (Sodio, Potassio, Magnesio, Fosforo e Calcio).
Altre indagini ormonali per il momento non mi pare che necessitino per un inquadramento diagnostico.
Non capisco perchè lei debba aspettare prima l'esito del tampone faringeo per fare una TC del massiccio facciale ai fini di evidenziare raccolte nei seni paranasali, che sono molti, che potrebbero sostenere una flogosi cronica causa della sua astenia.
Ovviamente faccia inserire, se il curante è daccordo, la valutazione del pattern del ferro (Sideremia, Ferritina e tranferrina con indice di saturazione), perchè anche in assenza di anemia conclamata la presenza di basso ferro di deposito (ferritina) può rendersi responsabile di una sindrome come la sua. E può essere la spia di sanguinamenti occulti se lei non ha più le mestruazioni. Od anche di mestruazioni abbondanti che la depletano di ferro.
Parli ovviamente con il suo curante che deve essere comunque il suo primo referente reale: se ritiene che sia ignorante se ne scelga uno più motivato.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#9] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo dott. Caldarola,
la ringrazio per la risposta molto esaustiva. e accoglierò senz'altro il suo consiglio sul medico curante!
Cordiali saluti.
[#10] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Gent.mo Dott. Caldarola,
le allego i risultati delle ultime analisi. Il mio medico non ha ritenuto necessario, al momento, un'analisi del pattern del ferro. Ha però riscontrato un forte tremore delle mani e un più moderato tremore delle gambe, ma una buona coordinazione dei movimenti.
Nel frattempo ho probabilmente sviluppato un'intolleranza al cortisone (prescritto per la sinusite), che mi ha causato un problema alla vista, fortunatamente risoltosi quando ho sospeso l'assunzione.
Dalle analisi risulta qualche valore leggermente sballato (piastrine alte, colesterolo, GAMMAGLUTAMILTRANSPEPTIDASI, proteina C reattiva, Anti-anti-Mieloperossidasi positiva).

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO
Donna
LEUCOCITI (WBC) 8,07 10^9/L – rif. 4,00 - 11,00
ERITROCITI (RBC) 4,68 10^12/L – rif. 4,00 - 5,00
EMOGLOBINA (HBG) 14,5 g/dL – rif. 12,0 - 16,0
EMATOCRITO (HCT) 43,5 % – rif. 36,0 - 46,0
VOLUME CORPUSCOLARE MEDIO (MCV) 93,0 fL – rif. 80,0 - 99,0
EMOGLOBINA CORPUSCOLARE MEDIA (MCH) 31,0 picogrammi – rif. 26,0 - 36,0
CONCENTRAZIONE MEDIA EMOGLOBINICA (MCHC) 33,3 g/dL – rif. 31,0 - 37,0
RDW (Indice di anisocitosi) 13,7 % – rif. 11,0 - 14,0
* PIASTRINE (PLT) 416 10^9/L – rif. 150 - 400 *
FORMULA LEUCOCITARIA
GRANULOCITI NEUTROFILI 55,9 % – rif. 50,0 70,0
GRANULOCITI EOSINOFILI 2,3 % – rif. Fino a 4,0
GRANULOCITI BASOFILI 0,8 % – rif. Fino a 2,0
LINFOCITI 34,5 % – rif. – rif. 20,0 - 45,0
MONOCITI 6,6 % – rif. 4,0 - 8,0
GRANULOCITI NEUTROFILI 4,51 10^9/L – rif. 1,80 - 8,00
GRANULOCITI EOSINOFILI 0,19 10^9/L – rif. 0,00 - 0,50
GRANULOCITI BASOFILI 0,06 10^9/L – rif. 0,00 - 0,20
LINFOCITI 2,79 10^9/L – rif. 1,10 - 4,50
MONOCITI 0,53 10^9/L – rif. 0,16 - 1,00

GLUCOSIO [S/P] 83 mg/dL 60 - 100
COLORIMETRICO
BILIRUBINA TOTALE-reflex [S/P] 0,50 mg/dL rif. 0,30 - 1,20
ENZIMATICA
* COLESTEROLO TOTALE [S/P] 253 mg/dL – rif. Fino a 200 *
ENZIMATICA
COLESTEROLO HDL [S/P] 71 mg/dL – rif. > 50
ENZIMATICA
* COLESTEROLO LDL [S/P] 164 mg/dL – rif. Fino a 130 *
ENZIMATICA
TRIGLICERIDI [S/P] 91 mg/dL – rif. 35 - 170
ENZIMATICA
ACIDO URICO [S/P] 2,8 mg/dL – rif. 2.4 - 5.7

CREATININA [S/P] 0,63 mg/dL – rif. 0.50 - 1.10
56 μmol/L – rif. 44 - 97
ENZIMATICA
* GAMMAGLUTAMILTRANSPEPTIDASI (GGT) [S/P] 41 U/L – rif. 10 - 40 *
ENZIMATICA
FOSFATASI ALCALINA (ALP) [S/P] 251 U/L – rif. < 270
Bambini fino a 12 anni – rif. < 720
ENZIMATICA
ASPARTATO AMINOTRANSFERASI (AST) (GOT) [S/P] 17 U/L – rif. Fino a 40
ENZIMATICA
ALANINA AMINOTRANSFERASI (ALT) (GPT) [S/P] 19 U/L – rif. Fino a 45
MULTIPLEX LUMINEX (eseguito c/o SYNLAB ITALIA)
A.N.A. NUCLEO SCREEN NEGATIVO Negativo

ANTI TRANSGLUTAMINASI (IgA o IgG) Riflessa
IMMUNOGLOBULINE IgA - TOTALI 337 mg/dL – rif. Adulti 70 - 400
Immunoturbidimetrico

ANTI TRANSGLUTAMINASI IgA - (EIA) 1,6 U/mL
Negativo < 9.00
Dubbio 9.00 - 16.00
Positivo > 16.00

ANTICORPI ANTI CIT. GRANULOCITI NEUTROFILI (ANCA)
Anti-Proteinasi 3 (PR3) Abs 0,50 AI (Antic.Index) Negativo – rif. < 1,00
Positivo >= 1,00
* Anti-Mieloperossidasi (MPO) Abs 1,00 AI (Antic.Index) Negativo – rif. < 1,00 *
Positivo >= 1,00

ANTICORPI ANTI E.N.A. SCREENING NEGATIVO Negativo
Antigeni Nucleari Estraibili: RNP/Sm, SS-A (Ro), SS-B (La), Scl-70, Jo-1, centromero (CENP-B)

TURBIDIMETRIA
* PROTEINA C REATTIVA (AMPIO SPETTRO) [S/P] 0,966 mg/dL – rif. Fino a 0,800 *
Fotometria capillare quantitativa
V.E.S.(VELOCITA' DI ERITROSEDIMENTAZIONE) 19 mm/h – rif. da 0 a 50 anni: 2 - 37

CHEMILUMINESCENZA
TSH-reflex 1,080 μU/mL – rif. Adulti 0.550 - 4.780

URINE - ESAME COMPLETO
Metodo: Riflettanza
COLORE Paglierino
Metodo: Colorimetrico
ASPETTO Limpido
Metodo: Colorimetrico
PESO SPECIFICO 1,027 1,005 - 1,028
Metodo: Rifrattometrico
pH 5,5
ALBUMINA 0 mg/dL – rif.Fino a 15
GLUCOSIO 0 mg/dL – rif.Fino a 10
CORPI CHETONICI 0 mg/dL – rif. Fino a 2
BILIRUBINA 0,0 mg/dL – rif. Fino a 0,2
EMOGLOBINA 0,00 mg/dL – rif. Fino a 0,03
UROBILINOGENO 0,2 mg/dL – rif. Fino a 1,0
NITRITI Assenti ASSENTI
ESTERASI LEUCOCITARIA Assente
ANALISI DEL SEDIMENTO URINARIO
Metodo: Citofluorimetria
ERITROCITI 2 /μL – rif.Fino a 15
LEUCOCITI 3 /μL – rif.Fino a 20
CELLULE EPITELIALI SQUAMOSE 4 /μL

Grazie mille e buon weekend.
[#11] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Mi scusi, ho riportato male un valore:
* Anti-Mieloperossidasi (MPO) Abs 1,00 AI (Antic.Index)
- rif: Negativo < 1,00 *
Positivo >= 1,00
Grazie, buona serata
[#12] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
lei sta facendo decine e decine di esami.
Vuole chiedere al suo curante a che cosa sono indirizzate e quale dubbio diagnostico dovrebbero avallare?
Gli anti MPO pari ad 1 non hanno valenza clinica.
Se gli esami li paga lei spenda pure tutti i soldi che vuole.
Se li paghiamo noi con le nostre tasse dica al suo medico di darsi una bella regolata.
Cari saluti.
Dott. Caldarola.
[#13] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Pensavo fossero esami di laboratorio di routine volti a cercare la causa di questa debolezza e astenia persistenti e di questa altrettanto persistente sinusite. Se così non è non so onestamente cosa stia cercando.
Grazie.
[#14] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
perchè non glielo chiede?
Mi pare la via più logica.....
Carissimi saluti,
Dott. Caldarola.
[#15] dopo  
Utente 692XXX

Iscritto dal 2008
Buonasera,

ho fatto come lei mi ha suggerito e il mio medico ha risposto che voleva escludere problemi legati alla tiroide e alle malattie autoimmuni prima di esplorare l'ambito neurologico.

Ha valutato gli esami piuttosto buoni, a parte il colesterolo un po' alto.

Io però continuo a essere esausta e arrivo a fine settimana completamente spompata.

Nel frattempo la sinusite ha compiuto due mesi!

Con la quantità di fazzoletti che ho usato ho praticamente sventrato una foresta equatoriale.

L'otorino non sa più cosa fare: gli antibiotici alleviano per un po' (ma in ogni caso non potrò prenderli ciclicamente per sempre), il cortisone non posso prenderlo perché c'è la possibilità che io sia ipersensibile (dopo 4 giorni di deltacortene ho avuto un problema alla vista) e non ritiene che sia da operare.

Ora si è aggiunto un sintomo che le riporto perché particolarmente originale: ovunque vada, da qualche giorno sono perseguitata dall'odore di fumo di sigaretta.

Spero di arrivare a un dunque.

Grazie mille per le risposte sempre molto "energiche" e dirette!

Le auguro un buon weekend.
[#16] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buon W. E. anche a lei.
cari saluti,
Dott. Caldarola.