Utente 167XXX
SALVE HO MIA MADRE 67 ANNI ANAMNESI: DIABETE MELLITO DI TIPO 2 ,IPERTENSIONE ATERIOSA
DOPO UN EPISODIO DI FIBRILLAZIONE ATRIALE AVVEBNUTA 4 ANNI FA E DOPO AVER FATTO UNA CARDIOVERSIONE ELETTRICA 2 GIORNI FA DOPO DEGLI ESPISODI DI AFFANNO LA PORTIAMO AL PRONTO SOCCORSO PER FARLA VISITARE E GLI RISCONTRANO DI NUOVO UNA FIBRILLAZIONE ATRIALE MA QUESTA VOLTA NON INTERVENGONO CON LA CARDIOVERSIONE ELETTRICA MA CON FARMACI CHE NON DANNO RISULTATI COSI DECIDONO DI RICOVERARLA FACENDO ALTRI FARMACI MA IL PROBLEMA SI ATTENUA MA NON RIENTRA.COSI MIA MAMMA IN PREDA AD UNA CRISI NERVOSA FIRMA E LA PORTIAMO A CASA.GLI DANNO UNA TERAPIA CON LA PROMESSA DI PORTARLA DA UN CARDIOLOGO COSA CHE FACCIAMO STAMATTINA CHE DOPO VARI ESAMI RISCONTRA:
ECG: FIBRILLAZIONE ATRIALE AD ALTA RISPOSTA VENTRICOLARE
ECO TSA(COLOR DOPPLER): REGOLARE CALIBRO E DECORSO DI ENTRAMBI GLI ASSI CAROTIDEI CHE APPAIONO NORMALI REPERTO DOPPLER PULSATO NELLA NORMA
ECOCARDIOGRAMMA: VENTRICOLO SINISTRONORMALI DIMENSIONI CAVITARIE E SPESSORI PARIETALI NEI LIMITI
RIDUZIONE DELLA CONTRATTILITà GLOBALE FE 40%
SEZIONI DESTRE. NON DILATATE
ATRIO SINISTRO DILATATOùSETTI:INTEGRI
AORTA ASCENDENTE:NEI LIMITI
VAOLVOLA AORTICA:CONTINENTE NON STENOTICA
VALVOLA MITRALICA:INSUFFICIENZA MODERATA SEVERA
PERICARDIO:ASSENZA DI VERSAMENTO PERICARDICO
IL DOTTORE GLI HA DATO UNA CURA PER UN MESE X RIPRENDERE IL CUORE AFFATICATO E CERCARE DI RISTABILIRE IL BATTITO DOPODICHE CI HA DETTO BISOGNA FARE UNA CARDIOVERSIONE ELETTRICA E DOPO EFFETTUARE UNA CORONOGRAFIA PER VEDERE SE LINSUFFICIENZA è RIENTRATA PER SCONGIURARE UN INTERVENTO CHIRURGICO.

LE MIE DOMANDE SONO: COME STA IL CUORE DI MIA MADRE?
SECONDO IL VOSTRO PARERE SI PUO RISOLVERE SENZA INTERVENTO?
CE QUALCHE RISCHIO IMMINENTE ?
è GIUSTO ASPETTARE?
SI PUO RISOLVERE LA COSA?

GRAZIE ANTICIPATAMENTE

UN FIGLIO PREOCCUPATO
UN FIGLIO PREOCCUPATO

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Buonasera.
io eviterei i caratteri maiuscoli che sono poco accettabili.
Detto questo , dagli esami che lei ha scritto, sua madre e' affetta da insufficienza valvolare mitralica, che probabilmente e' la causa degli episodi fi fibrillazione attirare e che verosimilmente andrà' operata.
Nel frattempo e' opportuno che sua madre venga sottoposta a terapia anticoagulante orale e con ACE inibitori, come sicuramente i Colleghi cardiologi le avranno prescritto


Arrivederci

cecchini