Utente 439XXX
Salve, credo di aver contratto 5 giorni fa la gonorrea (ho notato di avere perdite biancastre, bruciore durante la minzione dal giorno dopo e successivamente mal di gola e congiuntivite) a seguito di semplice "petting".
Stamane l'urologo mi ha invece parlato di uretrite e non necessariamente di gonorrea, controllandomi la prostata (che è ok), prescrivendomi un antibiotico (ciproxin 500 2 pastiglie al gg x 6) e una spermocoltura fra 15 giorni.
La cosa che mi preoccupa di più è che ho frequentato una ragazza in questi giorni con cui ho solamente avuto un rapporto orale attivo (me ne sono guardato bene dal farle avere contatti col mio pene per paura di contagiarla) venendo però a sapere che rimangono comunque delle possibilità di contagio. Anche lei ha poi accusato un leggero mal di gola e provvederà ad andare dalla ginecologa, ma sono davvero ansiato.
Vorrei sapere se il rischio di contagio è alto in questo caso e se esiste modo di aver contratto l'uretrite con fenomeni extrasessuali o in seguito a del sesso un po' spinto, da escludere il petting che c'è stato insomma.
Grazie!
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
se per petting intende il semplice toccamento, questo non trasmette la Gonorrea o altre uretriti.
Quindi deve rivangare nella memoria chi potrebbe averle trasmesso la patologia uretrale con fellatio o con rapporti sessuali di ogni genere non protetti.
Non ho capito che cosa vuole dire con
"La cosa che mi preoccupa di più è che ho frequentato una ragazza in questi giorni con cui ho solamente avuto un rapporto orale attivo (me ne sono guardato bene dal farle avere contatti col mio pene per paura di contagiarla) venendo però a sapere che rimangono comunque delle possibilità di contagio".
Significa che ha indossato il preservativo durante la fellatio che le è stata praticata o che cosa?
Mi permetta di non concordare con il suo Urologo: le culture si fanno prima e poi si inizia la terapia e non si va alla cieca per farle dopo 15gg dopo la Ciprofloxacina. Ovviamente ognuno la pensa secondo scienza e coscienza.
Per concludere: il petting non c'èentra nulla, ricerchi nel sesso spinto che dice di aver fatto e nelle pratiche extrasessuali che non ho capito che cosa significhino.
Cordiali saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Scusi se non mi sono spiegato al meglio, significa che io ho praticato una fellatio a lei e quindi ho paura di poter averla contagiata.
Per petting si, qualche contatto fra pene e vagina senza alcuna penetrazione.
Pratiche extrasessuali intendevo se fosse possibile averla contratta magari tramite l'utilizzo di asciugamani infettati o altro.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
gentile Signore,
ad una donna non si pratica una fellatio, perchè non ha un pene, a meno che non sia un travestito.
Ad una donna il leccamento delle zone genitali si indica con il termine "cunnilingus".
Ovviamente questa è una pratica a rischio medio di MST sia per lei che la fa sia per chi la riceve.
Specie se il partner è sconosciuto od occasionale.
Se lei albergava nelle fauci il gonococco, può averlo trasmesso al Partner sia a livello genitale che a livello orale, se l'ha baciato.
Lo stesso dicasi per la Chlamydia e gli altri patogeni genito urinari (Mycoplasma spp e Ureaplasma Urealyticum).
La trasmissione con contatti indiretti è molto molto improbabile per queste malattie.
Per tale motivo ribadisco che i tamponi andavano fatti immediatamente e subito dopo si poteva anche dare una terapia in modo empirico.
Probabilmente,sempre che la Cipro sia efficace, sarà difficile capire con certezza cosa ha sostenuto il suo "scolo" anche se le perdite non gialle fanno pensare più ad un patogeno intracellulare che al Gonococco.
cari saluti,
Dott. Caldarola.
P.S. Partner è scritto al maschile per significare "the Partner" all'inglese.
saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Fare dei tamponi, anche privatamente ad antibiotico gia iniziato non e possibile?
Ho saputo che lei potra andare dal ginecologo solo fra un paio di settimane, e un rischio? Non esistono anche solo dei semploci test da prendere in farmacia per verificare un eventuale contagio? Scusi le precedenti gaffe e colgo l occasione per ringraziarla della sua disponibilità.
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Fare tamponi e culture con terapia antibiotica già avviata non servirebbe a nulla.
La Signorina se non ha grossi disturbi può aspettare due settimane, diversamente può raccontare la storia al suo curante che può prescrivere tamponi vaginali per
-Gonococco
-Germi comuni
-Chlamydia spp.
-Mycoplasma Spp
-Miceti
-Ureaplasma urealyticum.
O tamponi faringei se abbia faringite.
I tamponi vaginali verranno eseguiti dalla ginecologia dell'Ospedale dove si trova il laboratorio analisi e quindi etichettati e inviati al laboratorio in tempo reale.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Lei abita in svizzera a lugano (dove lavora lei se non sbaglio), a parte il fatto che le è venuta un po di tosse con un leggero mal di gola (come a me) nessun sintomo, parlando al telefono con 2 ginecologi le hanno detto di stare tranquilla riguardo al cunnilingus e che nel caso dovrebbe avere qualche sintomo, che quindi appunto non e urgente. Le hanno anche detto che il fatto che la fase più abbondante delle mie perdite sia durata solo 2 giorni (in seguito ho riscontrato piccolissime quantità di liquido trasparente trattenute dal foro di uscita della mia uretra) non fa pensare ad un infezione tipo gonorrea.
Nel caso l avessi contratta la sera che penso, che lei oltrettutto mi ha detto che in quel modo è poco probabile, non è un po' troppo presto aver riscontrato perdite gia nel pomeriggio seguente dopo solo qualche ora di fatto?
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
mi pare di essere stato chiaro!
In replica #3 è scritto testualmente:
"Probabilmente,sempre che la Cipro sia efficace, sarà difficile capire con certezza cosa ha sostenuto il suo "scolo" anche se le perdite non gialle fanno pensare più ad un patogeno intracellulare che al Gonococco."
Se io devo perdere il mio tempo a scrivere e lei a non leggere le repliche, possiamo ritenere chiuso il consulto.
In quanto alla sua Partner, mi ha chiesto dei consigli e glieli ho forniti: un consulto ginecologico si fa visitando la paziente e non per telefono.
D'altro canto se la sua partner abbia necessità di informazioni scriva dal suo account: non posso fornire ulteriori consulti per interposta persona.
In medicina ci si bada su dati di fatto non sui se e sui ma: lei doveva fare il tampone uretrale e questo è il mio parere.
Ma poichè vedo che lei si ostina a non recepire ciò che voglio trasmetterle, è giustissimo che continui ad affidarsi al suo Urologo come è opportuno che la sua partner vada a visita dal ginecologo.
Consideri conclusa la mia consulenza.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 439XXX

Iscritto dal 2017
Scusi non volevo essere ridondante, la ringrazio ancora e mi permetta di rimarcare l utilità di questo forum, saluti e buon lavoro!