Utente 442XXX

Buona sera, volevo un parere su quello che mi sta accadendo. Sono una ragazza di quasi 25 anni, sempre stata in salute,magra 52 chili circa e con una figlia che ho allattato per un anno. Negli ultimi 15 giorni ho cominciato ad avvertire sempre stanchezza fisica,debolezza ma soprattutto fitte negli arti e nelle dita con tremori e addormentamenti interni e spasmi. Mi sono quindi recata dal medico curante che mi ha prescritto varie analisi fra cui la vitamina D che appunto è risultata essere molto bassa, 3 ng-ml. Mi ha prescritto altre analisi (valori tiroidei ,calcio e fosforo) di cui prenderò gli esiti domani ma nel frattempo mi ha iniziato l integrazione di vitamina D. Volevo sapere innanzitto come mai dato che sono una ragazza ho riscontrato questo valore cosi basso e che problemi può portare a lungo termine, e poi se la cura data dal curante andava bene. Mi ha prescritto didrogyl 20 gocce al dì a stomaco pieno, ma nn so per quanto tempo. Ho iniziato ieri.. Volevo anche sapere solitamente con un integrazione giornaliera di vitamina quanto tempo occorre per far risalire i valori nella norma? Man mano che aumenta il valore dovrebbero diminuire quindi questi sintomi ? In più data la stagione mi aiuterebbe veramente stare sotto il sole per 20 min giornalieri? Questa carenza può interferire con la funzionalità di altri organi? Mi scuso per i dubbi e le domande spero di ricevere un quadro completo sulla mia situazione per stare più serena. Grazie ancora
Cordiali saluti
L.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Ida Fumagalli
24% attività
20% attualità
12% socialità
SPILIMBERGO (PN)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
La carenza di vitamina D può essere dovuta a molte situazioni.
Bisogna considerare innanzitutto che tu non sia a dieta stretta come spesso fanno le ragazze con riduzione dei grassi drastica o /e che tu non faccia una vita troppo sedentaria con scarsa esposizione al sole.
Inoltre vanno escluse certe terapie ma credo che alla tua età non dovresti probabilmente assumere farmaci cronicamente. A tal proposito ti chiedo se assumi pillola contraccettiva.
Vanno considerate inoltre cause di malassorbimento tipo parassitosi, celiachia, intolleranza al lattosio.
Vanno dosati inoltre colesterolo, trigliceridi, cortisolo....funzione tiroidea....
Vanno esclude anche malattie epatiche o renali o malattie intestinali e pancreatiche.
Per quanto riguarda la terapia integrativa prescritta dal tuo medico va assunta fino a quando i valori si siano normalizzati....ma è essenziale scoprire la causa della carenza