Utente 437XXX
Salve dottori.
è da quasi due mesi che soffro di questo problema. premetto che mi capita spesso di essere stitica ed inseguito ad uno sforzo inusuale ho avuto questo problema che tutt'ora oggi non ho ancora risolto. inizialmente pensavo soffrire di emorroidi poichè nel momento della defecazione notavo macchie di sangue, dopodichè mi sono rivolta ad un chirurgo che mi ha diagnosticato una ragade anale, mi ha dato una cura con crema Elma per dieci giorni e antifiammatorio Drenadol per venti giorni, in seguito ad un controllo ha riscontrato miglioramenti ma mi ha consigliato di continuare la cura, mi ha sottolineato inoltre di dover fare una dieta ricca di fibre ed acqua. ieri però in seguito ad una defecazione dolorosa ho notato nuovamente del sangue, la cosa mi ha demoralizzata molto. guarirò mai? consigli? grazie in anticipo per la vostra attenzione.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Visita proctologica. Esistono altre soluzioni terapeutiche. Prego.
[#2] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
la ragade anale è suscettibile di guarigione anche definitiva mediante terapia incruenta, qualora venga trattata precocemente ed efficacemente. Esistono presidi di ordine generale e locale specifici al riguardo.
Le recidive possono essere parimenti evitate correggendo opportunamente abitudini alimentari e regolarizzando l'alvo.