ansia  
 
Utente 445XXX
Buongiorno,
volevo porvi un quesito che mi sta torturando. Fra pochi giorni dovrò essere sottoposta ad intervento di sostituzione protesi al seno, in anestesia generale. Io soffro di ansia generalizzata con crisi di ansia forti e prolungate. Ho il terrore del post operatorio. Ho letto infatti di persone che al risveglio hanno crisi di panico fortissime, altre piangono, altre profonda tristezza, altre intontite dagli analgesici (che mi faranno me lo ha detto l'anestesista).. insomma sono terrorizzata. Inoltre figuratevi non posso bere neanche un bicchiere di vino che mi intontisco.. figuriamoci con degli oppiacei.. entro in panico sicuramente.. la vivrò malissimo..l analgesia o l anestesia mi scatenerà la derealizzazione o senso di irrealtà? Vi prego tranquillizzatemi perchè non so come arrivare all'intervento.. ho voglia di piangere dalla paura.. come farò? Vi ringrazio di cuore se vorrete darmi un idea di ciò che accadrà..
[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Buonasera, non ho ben capito: Sostituisce una protesi? Quindi è stata già sottoposta ad intervento in AG?
Comunque faccio l'anestesista da 20 anni e giro per sale operatorie da 24 e sinceramente non mi è mai capitato di vedere una situazione disastrosa come lei la descrive. Sarei curioso di sapere dove ha "letto" questo bollettino di guerra. I nostri farmaci, al contrario, danno una sensazione di benessere che mal si associa nel post operatorio con situazioni di panico.
Non vedo, pertanto, motivo di preoccupazione da parte sua. Temo, invece, che ci sia una certa difficoltà a gestire queste crisi di panico. Noto infatti che appena ieri ha postato un quesito riguardante ben altra situazione dove invece la paura era focalizzata non sul prossimo intervento chirurgico ma nell'affrontare un imminente weekend in viaggio.
Cordialità.
[#2] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo Dott. Alvino,
la ringrazio tanto per la sua risposta che mi tranquillizza parecchio!
Si per l'ansia sono seguita da uno psicoterapeuta da pochi mesi.
Io mi auguro di non essere quel caso su 1
000 ad avere l'anestesia cosciente (visto che già ho, a volte, paralisi nel sonno e non vorrei essere portata a questa esperienza traumatica..).
Il primo intervento lo feci con sedazione profonda ed andò benissimo.
Qui invece mi faranno AG con intubazione perchè non respirerò autonomamente.. addirittura.. e con miorilassanti, oppiacei prima e dopo intervento.. che esagerazione.. io mi vedo già in una crisi di panico infinita.. anzi arriverò nel blocco operatorio già svenuta secondo me..
La terrò informata e la ringrazio ancora tantissimo per il suo parere che mi ha calmata parecchio!

Un cordiale saluto!
[#3] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Che esagerazione??!! Se non le facessero tutti quei farmaci sotto anestesia generale allora sì che sarebbe un esperienza veramente traumatica. Si fidi che tutto andrà per il verso giusto e suggerisca al suo anestesista di non lesinare sulla dose farmacologica da somministrarle! ^__^
Cordialità
[#4] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Ha ragione..!! ma perchè non rifarlo con sedazione profonda? Perchè l'AG e tutti quei farmaci..? Poi le chiedo, se posso: per il paziente, esiste una percezione diversa dalla sedazione profonda alla AG? O per noi pazienti la sensazione è uguale ma cambia il margine di poter lavorare in sicurezza per il chirurgo?

Grazie mille!!!!
[#5] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Non so cosa abbia fatto l' altra volta con precisione. In ogni caso dovrà fare un intervento di una certa durata e impegno chirurgico. Una semplice narcosi o sedazione profonda non è sufficiente o è quantomeno pericolosa.
All atto pratico la sensazione percepita per il paziente è la stessa. Ha ben azzeccato nell'ultima frase il senso della faccenda.
Saluti
[#6] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Dott. Alvino la ringrazio tantissimo, ora ho capito e sono piu tranquilla.. o sarebbe meglio dire sono un pò meno ansiosa..
Feci una mastoplastica additiva 12 anni fa. Ora ho una protesi rotta e vanno sostituite entrambe. Ne approfitto per aumentare di poco il volume, per cui riconosco che questo intervento in sedazione profonda non sarebbe possibile.. Ma come han fatto allora a farmelo cosi per la masto+ 12 anni fa?? Anzi a maggior ragione per una masto+ servirebbe una AG e al limite per una sostituzione una sedazione.. no?

La ringrazio tantissimo!

Le farò sapere come sarà andato l'intervento.

Un cordiale saluto.
[#7] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Dott. Alvino,

aveva ragione!! Intervento riuscito benissimo e soprattutto, l'anestesia generale la preferisco mille volte alla sedazione profonda! Mi sono sentita al sicuro, ho preso la pre anestesia che mi ha tranquillizzata ancora di più. Una volta in sala operatoria, mi hanno iniettato un farmaco nella flebo e allo stesso tempo respiravo dalla maschera. Mi sentivo partire.. addormentare ma più lentamente di come fu con la sedazione profonda. Ho sentito il mio battito accelerare tantissimo. Poi mi sono svegliata e mi son detta.. ma quando mi addormenterò? Era già tutto finito!!! Nessuna nausea/vomito, solo un pò di tremore alle gambe. Avevo sonno e vedevo un pò doppio.. ma assolutamente nessun sintomo di ansia.. anzi! Sono passati 2 giorni. Ho spesso sonnolenza e dormo tanto e bene! profondamente! e mi sento una debolezza generale. Ho appetito. Da oggi non ho più quel gusto amaro in bocca che mi veniva assieme alla sonnolenza fino a ieri. Quando secondo lei andrà via questa fiacca? Sto prendendo antibiotici anche. Non ho alcun dolore post operatorio.
Nel momento in cui mi addormento..sento come un battito nella testa.. sarà la mia suggestione..!

La ringrazio se vorrà darmi un suo parere!
[#8] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
8% attualità
20% socialità
ABBADIA SAN SALVATORE (SI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Lei è in convalescenza dopo un intervento chirurgico... Ancora qualche giorno. È normale si senta così. Non è legato solo all anestesia. Tra qualche giorno tutto tornerà come prima.
Saluti
[#9] dopo  
Utente 445XXX

Iscritto dal 2017
Gentilissimo.

La ringrazio tanto per la sua risposta.

Un cordiale saluto e buona giornata!