Utente 399XXX

Salve,
anni fa mi sono ammalata di broncopolmonite e sono stata 1mese a casa, assentandomi dal mio lavoro.La mia pleumologa guardando le mie radiografie si chiedeva come riuscissi a stare in piedi. Volevo chiedervi come potevo tutelare la mia salute,lavorando in un posto dove l'aria condizionata è sempre a palla,e avendo quasi la certezza che la mia broncopolmonite fosse legata ad un problema di pulizia dei filtri dell'aria condizionata, a detta del mio medico
Grazie mille
Buon lavoro

[#1] dopo  
Dr. Gilberto Marcello Boschiroli
24% attività
8% attualità
8% socialità
CINISELLO BALSAMO (MI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2012
Gentilissima signora,
stento a credere che l'infezione possa essere determinata dalla mancata pulizia dei filtri dell'impianto di condizionamento o ancora meno dalla temperatura troppo bassa dell'aria.
Chieda al Responsabile del servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), anche tramite il Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (RLS) il piano di manutenzione dell'impianto e la periodicità di pulizia e sostituzione dei filtri che deve essere programmata, in genere ogni 6 mesi.
Se la temperatura dell'aria è davvero troppo bassa se ne lamenti con RSPP e chieda delle misurazioni di microclima.
Comunichi al Medico Competente aziendale, se presente, la propria situazione di salute e discuta con lui delle argomentazioni di cui sopra.
Le ricordo che RSPP e RLS sono figure OBBLIGATORIE per legge in tutte le imprese, mentre il medico competente non sempre è previsto.

Cordialmente,