laser  
 
Utente 341XXX
Salve, A gennaio 2016 mi sono sottoposta a Eccodopler Per malattia sanguigna ereditaria. Il risultato era solo presenza di teleangectasie ma niente di grave in profondità, e obbligo dell'uso di calze compressive. Lavoro buona parte della giornata in piedi, e spesso senza camminare. Pochi mesi fa ho scoperto la terapia laser e mi sono sottoposta a 3 interventi. Devo dire che ero rimasta molto soddisfatta del buon risultato apparente, e il dottore mi ha detto che sicuramente mi sarebbero rinati altri capillari ma non più gli stessi. Purtroppo a distanza di due mesi, mi si stanno formando capillari visibili nelle stesse posizioni precedenti. Avrei molte domande:
1) il dottore che mi ha fatto l'eccodoppler mi aveva prescritto i gambaletti class 1, ma visto Che i capillari mi escono anche sulla coscia, mi sono acquistata i collant. Calcolando le misure in centimetri delle mie gambe avrei dovuto portare la taglia tre; ma non mi sono trovata bene, perché essendo alta le calze mi scendevano sempre. La volta successiva ho deciso di acquistare una taglia in più, ho fatto bene o male? Ho paura comprima troppo poco. Oltretutto visto l'elevato costo in negozio mi sono comperata su Amazon i gambaletti ma con compressione più elevata (22-27 mhhg) non so se ho fatto bene, ma sento molto più sollievo quando uso quelli invece della prima classe consigliatami dal Dottore.
2) il dottore che mi ha fatto il laser mi aveva consigliato di usare Daflon 500 Mg, ho fatto due cicli ma non ho sentito nessun risultato. Sto usando delle pastiglie a base di centella asiatica e ginko biloba, posso andare bene?
3) Al momento sto usando come scarpe le Skechers shapes up (basculante), favoriscono la circolazione?
4) sarebbe meglio usare i gambaletti o i collant?
5) non ho capito bene perché il dottore che mi ha fatto il laser mi ha detto che mi ha chiuso le vene Verdi visibili laterali verticali sulla coscia
6) ho smesso di usare la ceretta perché so che il calore favorisce la dilatazione e l'uscita dei capillari, sto usando il Silk epil, faccio bene?
7) La terapia laser ha funzionato? È normale che in così poco tempo stiano già uscendo i capillari e soprattutto dove sono già stati chiusi? Dovrei fare altre terapie laser? Il dottore mi aveva già detto che sarebbe meglio farne qualcuna ogni anno per evitare di ritrovarmi piena di capillari visto che ho 24 anni.
8) È vero che non dovrei espormi al sole? Quando vado al mare fino ad una certa ora del pomeriggio cerco di non prendere il sole, ma nelle ore meno calde posso prenderlo? Quale protezione solare dovrei usare?

Grazie a chi mi risponderà

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
CON I LIMITI DI UN CONSULTO A DISTANZA

Gentile Utente,
la invito a considerare i limiti di un consulto a distanza e la necessità di avere uno specialista di riferimento con competenze certe, cui sottoporre i numerosi dubbi che ci esterna.
Riguardo le calze elastiche sembrerebbe esservi notevole confisuione rigurado tipo, classe e misura; fermo restando che l'identificazione e il rilievo delle misure è compito dello specialista, la scelta di una calza elastica non puà essere oggetto di "fai da te". In ogni caso la negatività dell'ecocolordoppler indicherebbe nel suo caso l'indicazione per una linea di sostegno (70 - 140 den) piuttosto che classi terpeutiche; una compressione eccessiva e non necessaria potrebbe addirurttura risultare controproducente. Il modello collant sembrerebbe più indicato.
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/198-calze-elastiche.html

Riguardo la evidenza di nuove manifestazioni le accludo questo link:
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/1143-varici-capillari-volte-tornano-problema-recidive.html

mentre riguardo le possibilità di trattamento potrà leggere
http://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-vascolare-e-angiologia/97-eliminare-capillari-teleangectasie.html

Per quanto riguarda il sole:
http://www.medicitalia.it/news/chirurgia-vascolare-e-angiologia/3205-varici-ed-inestetismi-gambe-consigli-estate.html

In conclusione le consiglierei di affidarsi ad uno specialista (Chirurgo Vascolare) che abbia le competenze necessarie per valutare anche sul piano fisiopatologico la sua condizione e soprattutto abbia esperienza e disponibilità di tutti i mezzi diagnostici (ecocolordoppler) e terapeutici, tra i quali poter scegliere quello/i più indicato/i nel suo caso specifico.