Utente 844XXX
Gentili Dottori,
un mese fa mi sono recata dal dentista per una radiografia ai denti per valutare l'eventuale estrazione dei denti del giudizio, inviata dal mio Otorino di fiducia. Premetto che Da circa 5 mesi soffro di acufene all'orecchio sinistro non derivante da alcuna patologia a carico dell'apparato uditivo, imputato essenzialmente allo stress; l'otorino in seguito a visita in cui lamentavo dolore all'interno dell'orecchio in questione aveva visto il dente del giudizio inferiore infiammato e quindi mi aveva consigliato una visita dal dentista.
Il mio dentista dopo la radiografia mi ha detto di estrarre tutti i denti del giudizio perchè spingevano gli altri e mi ha assicurato che il mio acufene derivava da una profonda carie al secondo molare inferiore sinistro.
Dopo aver medicato la carie e messo del materiale per far morire il dente (ed avermi estratto i due denti superiore ed inferiore a sinistra), mi ha detto che nel giro di una settimana il rumore sarebbe scomparso perchè il nervo sarebbe morto: E COSI' E' STATO!!!!!! ACUFENE SPARITO!!!!
A distanza di un mese, l'altro giorno mi sono recata dal dentista per effettuare la cura canalare, però è da ieri che il rumore all'orecchio sembra riaffiorato.
La mia domanda è se è possibile che comunque dopo la cura canalare (appena iniziata) il dente sia ancora sensibile e possa quindi portarmi a questo disturbo (acufene molto attenuato), oppure se la cura non è stata eseguita a regola d'arte (anche se dubito di ciò in quanto il mio dentista è un professore universitario riconosciuto a livello nazionale come bravissimo e tra l'altro il suo studio è una vera e propria clinica supertecnologica).
Se può essere rilevante ai fini di una valutazione del mio caso, Vi dico che quando lavo i denti o comunque mastico il dente in questione è un pò sensibile.
Vi ringrazio per la risposta e Vi saluto cordialmente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Stefano Romeo Retez
20% attività
0% attualità
0% socialità
MONTEBELLO IONICO (RC)
Rank MI+ 20
Iscritto dal 2006
Gentile signora
è normale che durante una cura canalere ci possa essere un po di sensibilità, e potrebbe essere proprio questo il motivo di un certo riacutizzarsi della sintomatologia iniziale.
A mio modesto parere al termine della cura il fastidio le passerà.
[#2] dopo  
Dr. Paolo Giuseppe Formenti
24% attività
4% attualità
0% socialità
MONZA (MB)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2006
La sensibilità alla pressione, alla masticazione, alla percussione di un dente devitalizzato è un riscontro molto frequente e dura in genere pochi giorni.
Non mi preoccuperei quidi di tali fastidi ma attenderei ancora qualche giorno, assumendo eventualmente un analgesico se tale fastidio risultasse eccessivo.
Non vedo invece relazione fra l'acufene da lei accusato e la terapia canalare in corso.
Cordiali saluti
Dr. Paolo Formenti
[#3] dopo  
Dr. Silvestro Accardo
24% attività
0% attualità
0% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
un pò di sensibilità che tende a sparire spontaneamente, dopo una cura canalare è del tutto normale. L?acufene potrebbe imputarsi ad un eventuale problema dell'articolazione temporo mandibolare.
[#4] dopo  
Dr. Fabio Gramaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Buongiorno,sicuramente una sensibilita' postuma ad una terapia canalare,nelle prime sedute e' normale ,quindi vedra' che una volta che i canali saranno chiusi tutto si risolvera'.


Dott. Fabio Gramaglia
[#5] dopo  
3885

Cancellato nel 2008
cara amica,
durante la terapia canalare è possibile avere dei disturbi e dei fastidi. porti pazienza e vedrà che alla fine tutto si risolverà.
dott. antonio cilio
[#6] dopo  
Dr. Giovanni - Marcello Costa
20% attività
0% attualità
4% socialità
BISACQUINO (PA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2004
Quello che i colleghi dicono sicuramente è giusto ma non va dimenticato che il problema acufene può anche divenire da una alterazione dell'occlusione dentaria anche con dei precontatti deflettenti della mandibola.
Sicuramente una stimolazione della branca trigeminale post endodontica può essere influente , ma la scomparsa della sintomatologia post estrattiva potrebbe anche essere stata grazie alla eventuale eliminazione di contatti dentari anomali proprio dei denti del giudizio.
Purtroppo non conoscendo la sua situazione occlusale non posso dirle altro
Dr. G.M.Costa
[#7] dopo  
Dr. Pietro Convertino
24% attività
4% attualità
0% socialità
ALBEROBELLO (BA)
Rank MI+ 28
Iscritto dal 2004
Cara paziente da quanto ho evinto lei non ha ancora completato la terapia canalare e quindi in questi casi potrebbe anche avere una reazione periapicale in corso che sicuramente scomparirà dopo la chiusura definitiva dei canali a volte anche dopo un po' di tempo successivo,
ed anche con l'associazione eventuale di terapia antibiotica.
La terapia canalare sicuramente il suo endodonzista la starà effettuando sotto diga (mezzo che garantisce l'isolamento del campo operatorio e quindi una detersione e asciugatura corretta dei canali x ridurre la carica batterica).

Inoltre come giustamente diceva il collega Costa,
occhio alla sua occlusione xkè spesso può essere causa di disordini cranio mandibolari che presentano nella loro sintomaticità anche acufeni.

Infine le ricordo che l'ipertecnologia come lei giustamente sottolinea è certamente strumento indispensabile nella nostra professione ma non solo... in quanto la dovizia dell'operatore è presupposto fondamentale.

Sinceri saluti e sono a sua disposizione per qualsiasi altro chiarimento al n. 080-4322607(ore ufficio).

Dr. Pietro Convertino
[#8] dopo  
Utente 844XXX

Iscritto dal 2005
Gentilissimi Dottori,
Vi ringrazio per le Vostre risposte e mi complimento per la competenza del Vostro contributo a questo sito.
Ieri mi sono recata dal dentista per l'estrazione dei due denti del giudizio a destra. Anche lui mi ha detto che è normale un pò di sensibilità durante la cura e che l'acufene (già comunque quasi impercettibile se non nell'assoluto silenzio)scomparirà una volta terminata tale cura.
Mi ha detto che il problema era determinato non solo dalla carie ma anche dal contatto tra i due denti (quello cariato e quello del giudizio).
Spero di aver definitivamente risolto questo fastidioso problema (ACUFENE) che purtroppo mi ha accompagnato negli ultimi mesi!
Vi ringrazio ancora per la Vostra gentilezza e professionalità e Vi porgo i miei migliori saluti.
[#9] dopo  
Dr. Fabio Gramaglia
24% attività
0% attualità
0% socialità
ALESSANDRIA (AL)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2006
Gentile signora ,sono contento per lei che i suoi problemi siano per essere risolti e la ringrazio per l'apprezzamento verso la nostra categoria.

Dott. Fabio Gramaglia
[#10] dopo  
3885

Cancellato nel 2008
CARO AMICO,
CONGRATULAZIONI E GRAZIE PER LE BELLE PAROLE ADDITATECI.
DOTT. ANTONIO CILIO
[#11] dopo  
Dr. Enio Dell'Artino
16% attività
0% attualità
8% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2002
Io fossi in Lei effettuerei una visita da un bravo gnatologo che possa esaminare attentamente l'ATM ed escludere eventuali patologie a carico della struttura articolare della mandibola. Poi in concerto con il suo medico curante porrei attenzione al controllo della pressione arteriosa.
Distinti Saluti