colon  
 
Utente 445XXX
Buonasera. Dal mese di dicembre 2016,per una settimana, ho sofferto con dei dolori ,improvvisi,al lato destro. Stetti malissimo.
I dolori si spostavano dalla zona ombelicale, oppure al di sotto delle costole ,e andavo spesso al bagno.
Pensando che fosse qualcosa ricollegato all'appendice oppure sintomi premestruali,ne parlai con il medico(non il mio curante ) e mi diede Spasmex.Dopo una settimana ,con l'arrivo del ciclo, i dolori si tolsero e stetti bene per altri 3 mesi.. finché ad inizio Aprile,si ripresentarono dopo l'ovulazione,con dolori meno intensi.
Sono andata dal mio medico curante,dove mi tasto' la zona dolorante e disse che forse avevo il colon un po' irritato. Lì per lì, non mi prescrisse nulla da assumere ,solo di fare un'ecografia.Ad oggi questi dolori lievi non vanno via,anzi a volte prendono anche lo stomaco,ossia sento una sensazione di pesantezza e solo quando vado al bagno sto bene.Premetto che sono sotto stress per problemi familiari e sono una persona ansiosa. Secondo voi, cosa dovrei fare? Posso assumere il Debridat senza consultare il medico? Oppure mi farà male? E cosa dovrei mangiare?Grazie in anticipo.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
non posso esserle d'aiuto.
La sindrome dell'intestino irritabile si può diagnosticare clinicamente ma seguendo dei criteri ben codificati ai quali non conosco se il suo Medico si sia attenuto.
Certo che che la seconda visita fosse consisitita in una palpazione di tutti i quadranti addominali, piuttosto che del punto dolente ( è regola che si inizia sempre la palpazione dove l'addome non fa male per arrivare in ultimo alla zona dove è riferito il dolore) si sarebbero persi 5 min in più ma forse si sarebbe tratta qualche informazione più concreta di quella di un colon irritato che è diagnosi endoscopica.
Poichè riferisce la concomitanza del dolore con l'ovulazione è bene che lei escluda patologie pelviche con una ecografia TV
rivolgendosi al ginecologo di fiducia.
Per il Debridat deve chiedere al suo curante perchè noi, come saprà, non possiamo dare nessuna terapia per via telematica. Ce lo vieta la legge e le regole del Sito.
Ci tenga informati se vorrà.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.