feci  
 
Utente 444XXX
Buongiorno carissimi Dottori,

la questione è la seguente: dopo aver avuto un periodo di circa due mesi senza riuscire ad andare in bagno e, dopo l'aiuto di almeno un clistere al giorno, sono riuscita a tornare alla normalità. Ora però, al contrario, è da qualche tempo (due settimane circa) che invece mi scarico con diarrea o feci molli, sempre gialle, previo crampi fastidosi, gonfiore addominale e molta aria. Mi è parso di percepire un assurdo macigno sullo stomaco dopo ogni pasto composto da farinacei, come pasta (sopra ogni cosa), pane et similia. Mi sono dunque presa la briga di effettuare un paio di clisteri a distanza di due giorni per svuotare l'intestino ed anche nella speranza di alleviare questo gonfiore spropositato. Il risultato, per il momento, è conseguito in un ritorno di feci del tipo spumoso (non più molle o liquido), ma pur sempre giallo, e piene di muco. Ovviamente la pesantezza ed il gonfiore non se ne sono andati. Potrebbe essere un'intolleranza a qualcosa? C'è anche da dire che da un periodo a questa parte il pomeriggio non posso quasi fare a meno di schiacciare un pisolino (cosa MAI successa prima d'ora) perchè mi viene una stanchezza inaudita e, considerato che al momento sono senza impiego, l'unica attività che svolgo è quella da casalinga, ma lo sforzo non credo possa giustificare l'enorme spossatezza del pomeriggio.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
il ricorso al clistere non è consigliabile in caso di stipsi perchè accentua la alterazione della motilità.
Va riservato come extrema ratio nel caso di fecalomi o in altre situazioni in cui è necessario che farmaci, per es. il Lattulosio o il Lactitolo, vengano immediatamente a contatto con l'ambiente colico.
Lei ne ha fatti addirittura tre.
Tralasciando le feci con caratteristiche spumose, che non capisco che cosa vogliano indicare, se il suo alvo è sempre stato stitico è bene che intervenga sulla dieta per tentare di correggerlo. In caso di bisogno è meglio ricorrere al Macrogol.
Se la stipsi è insorta improvvisamente bisogna capire la causa di questo cambiamento dell'alvo.
Anche perchè lei lamenta sintomi da rallentato vuotamento gastrico.
C'è dunque un disordine complessivo della motilità gastrointestinale che va acceratata con visita non telematica.
Si rivolga al suo Curante o ad un Gastroenterologo non virtuale e faccia una routine ematochimica comprendente almeno un emocromo, la ferritina e la sideremia.
Buona gironata.
Dott. Caldarola.