Utente 411XXX
Buongiorno! volevo sapere delle informazioni ke riguarda mia madre ke ha avuto nel mese di maggio una cirrosi scompensata in ascite curata con terapie diuretici.Ora da quando ha smesso di bere sta riprendendo a mangiare, tutti i giorni ha sempre prurito dappertutto e le gambe ogni tanto gonfiano e sgonfiano..Come terapia prende trittico 1 al gg, keppra 2 volte al giorno, bet Total 1 al gg, lasix al mattino, Livion la sera, krovaneg,
Siamo andati dal dottor Rizzetto specialista in epatologia e acqua nella pancia non aveva. Ha rivalutato la terapia xke prima prendeva 4 volte al giorno dei diuretici e pesava 40 kg quando era ricoverata.... Abbiamo fatto un prelievo sangue emocromo tutto negativo,un ecografia addome superiore ke dice ke il fegato presenta dimensioni ai limiti superiori della norma, l'ecoatruttura appare finemente iperecogena disomogenea da epatologia cronica senza evidenti lesioni di tipo focale.. Acqua assente visto addome gonfio..
Volevo sapere da questo prurito ke non gli passa più neanche la notte...a provato con l'atarax e anke un altro antistaminico ma nulla Anke persino con una pomata antiprurito prescritto dal medico di base... La visita fatta a giugno dal prof Rizzetto il prurito non c'è l'aveva solo da un mese e mezzo ke va avanti così...
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
mi fornisce pochi dati circa sua madre.
Non l'età, non la causa della cirrosi (alcoolica?), non l'esito della biopsia epatica, non l'albuminemia, non i risultati del Fibroscan.....
Il prurito potrebbe essere legato ad una colalemia elevata, nel qual caso potrebbe essere di utilità la somministrazione di una resina a scambio ionico (per esempio il Questran) per fare abbassare la concentrazione ematica sei sali biliari che potrebbero essere la causa del prurito.
Ne parli con l'Epatologo o con il curante.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore della risposta.. Mia madre ha 66 anni ed ha una cirrosi dovuta all'alcool... La biopsia epatica non l'ha mai fatto.. Abbiamo fatto un prelievo per l'albumina ke dice 3,1% con normalizzazione di sodiemia.,mentre i risultati del fioriscono non la mai fatto.. . E quindi ci indica di fare una biopsia?
[#3] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Risultati del fibroscan non l'ha mai fatto...
[#4] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Ah guardi,
una paziente che fa ascite non solo deve fare una biopsia epatica, a mio avviso, ma deve anche verificare che l'ipertensione portale non abbia provocato la comparsa di varici esofagee, che nel caso devono essere assolutamente trattate.
Sicuramente se guarda bene tra gli esami vedrà l'albumina in g/dl: è quella che ci interessa non la percentuale rispetto alle proteine totali.
Per il prurito le ho suggerito un possibile approccio terapeutico: ovviamente ne parli con il Dott. Rizzetto che queste cose le conosce molto bene.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#5] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Si l'albumina dice 3.1 g/di..x le varici esofagee prendeva dei betabloccante ma poi sospesi xke mia madre ha la pressione già bassa di suo... Ok la porterò dal prof Rizzetto...
Un ultima cosa il mio dottore di base avendo visto l'ultima ecografia dice ke non ha la cirrosi... Continuo a capire se c'è la o non c'è la..gli scrivo tutti i dati dell'ecografia?
[#6] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Guardi la cirrosi alcolica è una forma micronodulare che non si vede bene all'Ecografia.
E' chiaro che se sua madre ha fatto una ascite, a meno che non fosse ipoalbuminemica in modo drammatico nel qual caso la terapia si sarebbe molto giovata di somministrazioni generose di albumina e di assai meno lasix, ha una ipertensione portale, confermata dalla presenza di un circolo collaterale esofageo, che lei avalla.
Una ipertensione portale in assenza di una cirrosi mi pare una diagnosi senza senso.
Attualmente l'albumina è a livelli accettabili.
La diagnosi di fribrosi epatica si può fare in modo incruento con il Fibroscan e deve essere confermata, ove possibile, dall'agobiopsia epatica.
Per quanto riguarda le varici edofagee devono essere ben valutate: il beta bloccante ha ceduto il passo a tecniche di scleroembolizzazione molto sofisticate che la mettono assai più al riparo dalla complicanza più temibile che è la rottura con sanguinamento.
Nel frattempo una RM del fegato potrebbe fornire dati assai più precisi sulla presenza di un sovvertimento della architettura lobulare parenchimale, tipica della cirrosi.
Cordialità,
Dott. Caldarola.
[#7] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora per tutte questa risposte..
Abbiamo l'appuntamento con Rizzetto a settembre.. Ma quando facemmo una visita da lui a giugno ci ha rivalutato la terapia lasix uno al mattino e Livion da 50 la sera e ha consigliato di non bere più e di presentarci tra 6 mesi con i nuovi esami... Bo vedremo..
[#8] dopo  
Utente 411XXX

Iscritto dal 2016
Grazie ancora per tutte questa risposte..
Abbiamo l'appuntamento con Rizzetto a settembre.. Ma quando facemmo una visita da lui a giugno ci ha rivalutato la terapia lasix uno al mattino e Livion da 50 la sera e ha consigliato di non bere più e di presentarci tra 6 mesi con i nuovi esami... Bo vedremo.. Ora visto il prurito e ke mia mamma vuole andare in ferie può prendere teanquillamente il questran sotto prescrizione medico di base? O per prendere quel farmaco deve fare gli esami?
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Dovrebbe fare la Colalemia.
E la Colestiramina può dare stipsi: queste cose vanno tutte valutate e non certo per via telematica.
L'ideale sarebbe contattare l'Epatologo.
Cordiali saluti,
dott. Caldarola.