Utente 457XXX
Salve,

scrivo per mia madre (53 anni, 55 chili altezza 1,50, fumatrice). In seguito ad una ricorrente debolezza muscolare, il medico di base le ha prescritto delle analisi del sangue, da cui sono risultati i seguenti valori:

globuli bianchi 5700/mmc (rif. 4000-9000)
neutrofili 20.6 % (50-70%)
eosinofili 5.2 % (0-6%)
linfociti 4.9% (0-3%)
monociti 32.6% (3-10%)

neutrofili 1200 mmc (1800-7000)
eosinofili 300mmc (0-450)
basofili 280 mmc (0-200)
linfociti 1900 mmc (1000-4800)
monociti 2100 mmc (100-800)

ematocrito 36% (38-45)

Oltre a questo quadro anomalo in termini soprattutto di monociti (no?), dalle analisi risulta un'ipertrigliceridemia (462 mg/dl) (colesterolo totale 212 mg/dl, HDL 54 mg/dl, glicemia 74 mg/dl)

Il medico di base ha indicato a mia madre semplicemente di seguire una dieta ricca di pesce e verdure, eliminando carboidrati e latticini, supponendo un'allergia alimentare alla base di questo quadro. Non le è stata indicata nessun'altra analisi prima di ripetere le stesse tra 20 giorni.
Il quadro di monocitosi non richiederebbe invece ulteriori indagini??di cosa potrebbe essere indicativo? può essere in qualche modo correlato all'ipertrigliceridemia?

Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Antonio Corica
40% attività
12% attualità
12% socialità
NICOLOSI (CT)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Certamente richiede la necessità di ulteriori approfondimenti. Vi è una linfo monocitosi, segno di malattia infettiva , ma anche di altre manifestazioni. Dipende dai sintomi della paziente, che è da indagare e fare nuovi esami ed accertamenti al più presto.
Anche una mononucleosi potrebbe essere.
Da indagare assolutamente.