Utente 414XXX
Salve,sono una donna di 58anni,ho eseguito da poco un eco addome completo col seguente referto: Fegato nei limiti volumetrici della norma,ad eco struttura omogenea,esente da lesioni a focolaio del parenchima in atto.Colecisti normodistesa,con pareti regolari,ecopriva.Non dilatazione delle vie biliari sia intra che extraepatiche,delle vene sovraepatiche e dell’asse S-P. Pancreas di forma,dimensioni ed eco struttura regolari.Wirsung di calibro regolare.Milza nei limiti volumetrici della norma,ad eco struttura omogenea.Reni in sede,regolari per forma e dimensioni;non alterazioni del rapporto cortico-midollare,normale la rappresentazione degli echi del seno pielovascolare;non immagini ecografiche di calcoli bilateralmente;lieve ectasia della pelvi renale bilaterale,maggiormente evidente a dx.Aorta addominale di calibro regolare.Non linfadenopatie retroperitoneali.Vescica normodistesa,esente da patologie parietali ed endoluminali.Utero normoversoflesso,di forma e dimensioni regolari,esente da alterazioni ecostrutturali del miometrio in atto.Echopattern endometriale lievemente inspessito (diam 0.7 cm).Non versamento libero in cavità addominale.
Da quello che ho intuito leggendo l’eco ho l’endometrio inspessito che ho sempre avuto anche le eco precedenti l’aveva rilevato, sono in menopausa da circa 10 anni, non ho avuto perdite durante menopausa,solo perdite biancastre. L’endometrio inspessito è una cosa grave visto l’età,cosa potrebbe comportare? dovrei fare altri esami?Nell’eco si evince anche una ectasia della pelvi bilaterale,maggiormente a dx.Cosa significa?Con quale esame dovrei approfondire?Quale sarebbe meglio tra uro-tac o scintigrafia renale?Non so bene cosa fare.Ho fatto eco in passato che avevano evidenziato un’ idronefrosi dx, poi smentita dall’eco fatta successivamente, che aveva evidenziato solo renella. L'ecografista mi ha detto che forse ho il rene dx mobile e soffro da anni di un dolore al fianco destro, tanto che spesso non riesco a dormire da questo lato.Grazie in anticipo per le risposte.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'ectasia bilaterale è minima dunque non meritevole di preoccupazione.
Ma occorre la valutazione de visu di un collega Urologo.
Lo stesso vale per l'ispessimento endometriale: lo deve accertare il ginecologo di fiducia con una eco TV seguita eventualmente da una isteroscopia con biopsie random.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 414XXX

Iscritto dal 2016
Grazie infinite per la risposta.Quindi per l'ectasia non converrebbe fare un uro tac o una scintigrafia renale per togliersi ogni dubbio?Prenoterò di certo una visita con un urologo, potrebbe comunque dirmi quale dei due esami sarebbe più adatto per verificare ciò?La tac mi spaventa un po' per via delle radiazioni e perchè non so se sono allergica al mezzo di contrasto (non avendola mai fatta prima).Per quanto riguarda l'endometrio ispessito dovrei fare un'ecografia intravaginale seguita da una isteroscopia con biopsia perché data l'età e la menopausa ci potrebbe il sospetto di una patologia peggiore?
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
la metodica più adatta allo studio dei suoi reni gliela suggerirà l'Urologo, dopo la valutazione clinica e degli esami strumentali già eseguiti.
Per quanto riguarda l'endometrio, vada intanto dal ginecologo a fare la TV: sarà il Ginecologo a decidere se occorra o no la Isteroscopia.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.