Utente 457XXX
Buonasera,
in questa settimana e' stata diagnosticata la sifilide a mio fratello.
Non vi dico l'angoscia e la paura della mia famiglia.
Ci siamo rivolti naturalmente a tutti gli specialisti del caso e anche alla struttura ospedaliera specifica per mst.
Intrapreso la cura di benzil penicelina benzatimica 1.200.000 due fiale per tre settimane le rassicurazioni dei medici competenti e anche quello del nostro dermatologo di fiducia ci sembrano rassicuranti per la guarigione e di buon auspicio.

La domanda sorta spontaneamente , anche in virtu' della composizione sia d'eta che di numero della nostra famiglia , e stat la classica "come si trasmette della malattia"
Rassicurati da più pareri siamo abbastanza tranquilli, in quanto non conscendo l'argomento, ci siamo resi conto che e' quasi impossibile che si verifichi una trasmisione extrasessuale.

Detto questo c'e parso strano ,ed e' un parere comune a tutti i medici interpellati,che dopo la prima iniezione la malattia non sia più trasmissibile anche tramite rapporti sessuali.

Abbiamo letto molto in questi giorni per trovare conferme in rete ben consapevoli che la diagnosi, le cure e la sicurezza c'e la possono dare solo i medici interpellati (tra l'altro devo dire tutti professionisti) ma non abbiamo trovato nulla.

In definitiva per superare anche le nostre ansie da diagnosi e terapia globale e' corretta tale affermazione? cioe' dopo la prima iniezione sopracitata il soggetto non possa più trasmettere la malattia? Il periodo finestra per l'accertamento tramite verifica vdrl e tpha e' risulta essere di 30 giorni dall'ultimo possibile contatto a rischio?

Vi ringrazio per le vs risposte
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
intanto non conosco in che stadio la malattia di suo fratello è stata diagnosticata: sifiloma primario, stadio secondario florido, fase di latenza....
Nella fase di latenza la Sifilide non è contagiosa con i normali rapporti interumani, quindi penicillina o meno non avete nulla da temere.
Nella fase primaria, è il sifiloma la fonte del contagio.
In quella secondaria sono principalmente i condilomi piani estremamente contagiosi.
L'affermazione che dopo la prima dose di BenzilPenicillina Benzatina si abbia la certezza assoluta della non contagiosità del paziente, è affermazione la cui responsabilità lascio a chi l'ha fatta.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buongiorno,
Inanzitutto la ringrazio per la risposta.
La diagnosi di mio fratello e sifilide latente indeterminata.
Non hanno saputo dirci con esattezza quando è stata contratta in quanto ci hanno spiegato che risalire al periodo è quasi impossibile anche perché Nn ha mai avuto sintomi.
Le posso dire che è stato anche visitato ma Nn è emerso nessun Sifiloma o condilomi sul corpo.
Un ultima domanda , se può
Rispondermi .
Ha eseguito anche test Hiv 4 generazione a 53 giorni risultatocosì ci dice dal suo ultimo rapporto non protetto risultato fortunatamente negativo. L attendibilità del test in presenza di questa mst è attendibile? O interferisce sul
Possibile risultato? Grazie per la sua risposta.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
il risultato è attendibile e deve essere considerato definitivo.
Inviti suo fratello ad una condotta sessuale improntata al "safe sex".
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio per la sua risposta.
Cordialità
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla.
Cordiali saluti.
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dottore,
A una settimana dalla prima iniezione e in attesa della seconda abbiamo ripetuto esami tpha e vdrl presso un laboratorio privato che ci ha fornito il risultato in giornata.È possibile che il vdrl risulti già dopo 7giorni negativo?

Risulta positivo il tpha 1280 e anticorpi anti treponema ig totali Positivo.

La ringrazio anticipatamente.
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
è difficile che la VDRL dia falsi negativi.
Quindi se è negativa ed è stata ben eseguita va presa come tale.
Le consiglio tuttavia di eseguire il controllo un mese dopo il completamento della terapia, eseguendo insieme ai test di screening anche il dosaggio quantitativo delle IgM e delle IgG anti Treponema Pallidum, con una delle metodiche che le indicherà l'infettivologo che la segue.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2017
Buonasera dott.Caldarola la ringrazio per la risposta. Dunque se ho ben capito se la vdrl negativa sarà confermata significa che L infezione non è più presente e di conseguenza sintomi e trasmissibilita ed eventuali conseguenze sono azzerate. La guarigione sarà confermata almeno a sei mesi dalle ultime analisi che eseguiremo all'incirca tra 50 giorni.
La ringrazio inoltre per la sua chiarezza e trasparenza nelle risposte in quanto per chi come me ha perso una sorella 23 anni fa per colpa del virus Hiv, e la risposte della medicina erano alquanto aleatorie ma comprensibili perché Le conoscenze erano ancora poche, sono momenti nei quali un turbinio di ricordi , paure e dolore ti attanagliano. Dunque ogni conferma ,e mi creda in questi 15 giorni ne ho avute da diverse parti ,ma ognuna contribuisce a ridare a me , alla mia famiglia e sopratutto a mio fratello serenità e fiducia.
Cordialità