vista  
 
Utente 399XXX
Gentili dottori,

Vi scrivo per via di un brutto episodio capitatomi ieri mattina.

Tutto è cominciato domenica e lunedi di notte, ero a letto e inizio a sentire brividi di freddo con dolori alla testa prima nella parte alta, successivamente dietro. Non dando troppo peso alla cosa, nei due giorni seguenti continuo a sentire i brividi e via via i dolori alla testa si fanno più forti sopratutto al movimento (specie quando mi chino ma anche quando giro la testa o cambio posizione in generale). Così misuro la febbre e ho 38,5. Ho anche vertigini forti, appena mi alzo dalla sedia inizio ad avere svarioni.
Prendo quindi una tachipirina 500 e la febbre scende ma rimangono i brividi di caldo e freddo e la notte tornano anche i soliti dolori alla testa che si accentuano se faccio "passi falsi".

Dopo la notte insonne, ieri mattina mi alzo e misuro subito la febbre, nel mentre però mi sale una specie di torpore su tutto il corpo e inizio a sentirmi malissimo dando di stomaco senza nemmeno riuscire ad arrivare in bagno. Solo che, a differenza di tutte le altre volte in passato che ho rimesso, stavolta non riuscivo proprio a respirare, come se quello che stavo rimettendo non volesse uscire completamente. Il "contenuto" era acido e solido, malgrado stessi a stomaco vuoto da ore. Piano piano ho iniziato ad avere la vista sempre più offuscata, stavo quasi per svenire tanto che qui a casa mi hanno quasi dovuto reggere. Ho anche sudato freddo e le labbra bianche come la pelle, ovviamente pallidissima.

Ma in mezzo a tutti queste sintomi, quello del fortissimo malessere che mi è venuto durante l'aver rimesso è stato il peggiore e ancora adesso non riesco nemmeno a descriverlo bene: mi sono sentito praticamente morire, avevo il corpo completamente rigido e "senza aria", è stato un malessere mai avuto prima tanto è vero che volevo farmi portare al pronto soccorso ma dopo 10-15 minuti mi sono ripreso. Quindi mi sono misurato la febbre ed era a 37.1. Da questo episodio non ho più avuto nè febbre nè brividi, ma solo questo dolore alla testa che va e viene e che si sposta tra fronte, occhio destro e tempia destra sopratutto e che peggiora col movimento.

Chiedo a voi cosa possano essere tutta questa serie di spiacevoli sintomi (specie quello di ieri) perchè sono già stato dal mio medico e lui, senza nemmeno visitarmi, mi ha detto che si tratta di un semplice virus influenzale che gira, malgrado gli abbia detto accuratamente i sintomi. So di essere una persona ansiosa e ipocondriaca ma mi aspettavo quantomeno una visita da parte sua. Ringraziando chiunque voglia rispondermi, porgo cordiali saluti.
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
guardi a me pare che lei descriva una forma virale in atto e che abbia avuto una sindrome vagale ieri quando ha vomitato.
La cefalea può essere connessa alla febbre.
Altro non posso dirle per via telematica, perchè io i pazienti, a differenza del suo medico, li visito accuratamente.
Se non lo faccio e non li faccio guarire non ho lo Stato che mi paga comunque 7000EUR alla fine del mese.
Al di là del fatto che un medico che non ha il piacere di sfidare se stesso in un algoritmo diagnostico è un "ricettaro" e non un medico
In ogni caso, si tranquillizzi: non mi pare che versi in pericolo di vita.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Gentilissimo dott.Caldarola, anzitutto grazie per la celerità della risposta che mi ha tranquillizzato moltissimo, malgrado i limiti del telematico.

Che dirle, immagino che le cose là in Svizzera funzionino in maniera leggermente diversa! Io per primo speravo ci fosse il suo sostituto, ben più propenso all'accurato ascolto del paziente con seguente visita. Suppongo che il "non mi pare che versi in pericolo di vita" sia goliardico e non un non mi pare come se avesse un piccolo dubbio, in questo secondo caso già sarei al pronto soccorso dato che sono abbastanza suscettibile a riguardo (ovviamente sdrammatizzo un po')

Detto questo, avevo già sperimentato quel famoso torpore pre-vomito durante qualche attacco di ansia forte o panico, ma non è certo quello il sintomo che mi ha spaventato come già detto. Comunque ho dimenticato di dire che ho avuto anche diarrea, solo una volta e pochi minuti dopo.

Cordiali saluti e grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non è goliardico nè sarcastico è la realtà.
Ha avuto una gastroenterite virale ed ha avuto anche diarrea.
Confermo l'ipotesi diagnostica di una reazione vagale, a cui ovviamente può seguire ansia o un attacco di panico.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Quindi dottore, la gastroenterite virale è quindi pericolosa, seppur in minima parte? O posso stare tranquillo?
Ho notato che l'urina è di colore scuro...e mi sono preoccupato un po'. ma non ho quella sete che leggo si provi dopo la disidratazione

La ringrazio moltissimo per la sua disponibilità! buona serata a lei!
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non è pericolosa.
Lei beva anche se non ha arsura: vedrà che le urine si schiariranno.
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Gentile dott. Caldarola,

dopo aver superato senza problemi il periodo di malessere, torno a scriverle in merito a un paio di dolori. Il primo é cominciato venerdi nella zona scapolare destra, é un dolore abbastanza accentuato dai movimenti, a volte abbastanza forte ma spesso sopportabile. Sparisce la mattina appena svegliato e torna dopo un'oretta. Il punto é sotto e verso la colonna vertebrale. Non é costante (in questo momento non lo sento)

Il secondo invece è nella zona dell'ultima costola destra, è cominciato prima mentre mi chinavo per prendere le buste della spesa. Inoltrr poco fa durante la minzione ha preso buona parte della pancia su per giù all'altezza dell'ombelico.

Di cosa potrebbe trattarsi? Grazie mille e buon pomeriggio
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
entrambi i sintomi non consentono di fare diagnosi telematica.
Per la scapola sicuramente non si tratta di nulla di grave, potrebbe solo essere una postura scorretta.
In quanto al dolore addominale, se durante l'irradiazione questa si estendeva anche al testicolo, potrebbe trattarsi di una colica renale: uso il condizionale perchè l'indicativo via web è precluso.
Intanto si faccia vedere dal suo medico e se vorrà mi faccia sapere.
Saluti cordiali,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 399XXX

Iscritto dal 2016
Grazie per la risposta dottore,

nel pomeriggio sono andato al bagno altre volte senza dolore. Al tatto avverto un dolore a quella costola e ovni tango delle leggere fitte al fianco destro. Vorrei sapere se malgrado questo resta la possibilitá che si tratti di colica renale

La ringrazio moltissimo per la sua disponibilità e professionalità e le auguro una buona serata.