feci  
 
Utente 191XXX
Salve, cerco di raccontare nella maniera più dettagliata e allo stesso tempo breve possibile.
Una settimana fa ho avuto una crisi, con svenimenti e vomito di colore scusa (probabilmente sangue) e feci neri color pece.
Ricoverato in ospedale con conseguente anemia e emoglobina scesa a 10.3 e dopo una colonscopia e una gastroscopia risultate entrambe pulite mi hanno dimesso quando L emoglobina è salita fino a 11.6 dicendomi che se mi dovesse ricapitare di fare altrove visto che loro non ne hanno i mezzi una ENTERO RM per controllare anche L ileo.
In ospedale sono andato in bagno una sola volta subito dopo l inizio della preparazione per la colon e le feci erano color marrone, quindi normali e senza più emorragia evidentemente e di fatti il giorno dopo L emoglobina era salita.
Ora mi e vi chiedo, cosa può avere scatenato questa "crisi" del mio corpo. Le uniche cose che potrebbero essere state secondo i medici è una mezza bustina di oki presa a crudo (senza sciogerla in acqua) per un male di denti a stomaco vuoto circa 3 giorni prima del malessere. Oppure una congestione, in effetti poco prima di stare male avevo bevuto acqua fredda che mi era rimasta tipo sullo stomaco.
Per completezza di informazioni aggiungo che sono monorene dalla nascita, che sono stitico, soffro di emorroidi e che non ho una corretta alimentazione.
Sono plausibili queste due "diagnosi"? Cosa mi consigliate di fare?
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
lei avuto sia ematemesi che melena.
Dunque è verosimile che abbia sanguinato dallo stomaco o dal duodeno e non dall'ileo.
Se le endoscopie sono state fatte bene e non hanno rilevato la presenza di nessuna lesione ( per esempio angiomi, o lesioni mucosali) la responsabilità dell'OKI può essere presa in considerazione ancorchè un pò forzatamente.
Certamente se il sanguinamento dovesse ripetersi con ematemesi seguita da melena è ovvio che lei sanguina dallo stomaco e non dal tenue.
Sennò avrebbe solo melena.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, in primis grazie per la risposta; ci tenevo a precisare che il vomito è stato una tantum mentre la melena è stata presente in più occasioni.
Il problema è che stamattina sono andato in bagno a defecare seppur in quantità limitatissime e ho notato dei microframmenti di melena ancora presenti tra le feci di colore marrone chiaro.
In più ho notato che da qualche tempo mi escono dei lividi sulle cosce senza che prenda colpi, può esserci qualche correlazione tra questo e il mio problema?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
non ho alcun dato per giudicare.
Presumo che le abbiano fatto i test emocoagulativi quando è stato ricoverato.
I filamenti di cui parla lei è sicuro che siano di melena?
Potrebbero essere residui alimentari.
Faccia un sangue occulto su tre campioni.
Per il restante per via telematica e senza la possibilità di valutarla capisce bene che non ci si può esprimere facendo diagnosi a caso.
Cominci a verificare se ancora sanguina dall'apparato GI: se si faccia pure l'Entero RM anche se la possibilità di una lesione sanguinante del piccolo intestino è davvero bassa.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora dottore, effettivamente controllando meglio il giorno dopo quel nero nelle feci erano residuo di cibo.
Domani vado comunque a fare un prelievo del sangue per controllare se L emoglobina è ancora in aumento. Se così fosse vorrebbe dire che L emorragia interna non è più in atto, o potrebbe comunque esserci?
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Se non fa un sangue occulto non possiamo dire nulla.
E' un esame semplice: porti i campioni il giorno in cui va a fare il prelievo per l'Emocromo.
Faccia sapere se vorrà.
Saluti,
Dott. Caldarola.
[#6] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, stamane sono andato a fare L emocromo e non hanno accettato i campioni di feci perché bisogna prenotarle a parte. A parte questo L emoglobina è salita solo di 0,3 in 4 giorni, infatti fa 11,6 è passata a 11,9... è normale che cresca così lentamente considerando che non sto facendo nessuna dieta mirata a farla salire?
Stasera intanto ho appuntamento con un altro gastroenterologo
[#7] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve
Nessuno le ha suggerito di fare anche la conta dei Reticolociti?
La faccia, è importante.
Buona serata,
Dott. Caldarola.
[#8] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, alla fine dopo un appuntamento con un gastroenterologo abbiamo optato per una nuova gastroscopia ed effettivamente ha rilevato un ulcere duodenale in fase di cicatrizzazione, ha fatto anche una biopsia che però sarà pronta solo tra un mese.. come cura mi ha prescritto per questo mese di attesa pantorc 20 mattina e sera.
[#9] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Bene.
Rampogni chi le ha fatto la prima gastroscopia perchè quell'ulcera c'era già e non è stata vista.
Altro che Entero RM.
Buon Ferragosto,
Dott. Caldarola.
[#10] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, la continuo ad aggiornare sulle mie condizioni sperando di non fare cosa sgradita.
Dal nostro ultimo scambio di messaggi sono stato abbastanza bene fino a 4 giorni fa quando dalla mattina ho avvertito un senso di stanchezza e spossatezza che mi porto dietro tra più bassi che alti fino ad oggi.
In realtà la mattina in cui ho cominciato ad avere questa sensazione invece del solito pantorc 20 ho preso una pastiglia di pantorc 40, cosa che dal giorno dopo ho evitato di fare ripassando alla 20 mg.
Ho avuto qualche episodio di feci dure e dalla forma nodulosa ma comunque almeno ad occhio nudo senza sangue.
Poi da ieri avverto una sensazione di calore al braccio destro, può essere collegata al problema gastrico e all ulcera?
Ieri sono andato a fare un emocromo di controllo e L emoglobina è salita a 13 e L ematocrito a 42.
Sono ancora in attesa della risposta della biopsia
[#11] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
mi pare che la sua emoglobina sia più che accettabile.
Attendiamo questa agognata biopsia e poi trarremo le conclusioni.
Il calore al braccio dx con l'ulcera c'entra nulla.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#12] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, ho preso le risposte della biopsia che le vado a riportare.
Diagnosi:
Gastrite cronica di grado lieve-moderato, fiscalmente attiva. Presenza di microrganismi morfologicamente riferibili ad Helicobacter Pylori (HP+).
Ora devo sentire il mio gastroenterologo per la cura adeguata, intanto volevo un suo parere, se possibile, sia sul batterio che sulla gastrite cronica
[#13] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
gastrite cronica è una definizione aspecifica che significa nulla.
Non vi è alcun accenno alla tipologia di infiltrato infiammatorio.
Può essere che dipenda dall'HP: faccia una buona eradicazione e poi, se il suo gastroenterologo lo riterrà opportuno, rifaccia la gastroscopia inviando i campioni bioptici presso una istologia patologica più qualificata.
A presto.
Dott. Caldarola.
[#14] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
dottore io la ringrazio di cuore per i consigli e la pazienza che ha mostrato nel "seguire" il mio caso. Ritengo che questo sito, se usato nel modo giusto, ovvero come supporto, sia un ottima risorsa per tutti quelli che soffrono di patologie e non sanno, spesso e volentieri, a chi rivolgersi o che cercano almeno un indirizzamento, cosa che almeno nel mio caso vivendo non in una metropoli non sempre è così facile avere.
Con la speranza che tutto si risolva per il meglio ci tengo a ringraziare nuovamente e la saluto.
[#15] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Di nulla!
Buona giornata.
Dott. Caldarola.
[#16] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, le illustro la cura datami dal gastroenterologo per estirpare le Helicobacter:
.pantorc 20 prima di colazione e cena
.amoxcilina 1gr durante la colazione e durante la cena
.levofloxcina 500 durante colazione e cena
Per 7 giorni, poi di continuare pantorc per un altro mese e di smettere 3 settimane prima di fare un test per vedere se la terapia è stata efficace.
Mi ha detto che ha scelto di intraprendere questa cura un po' poi soft per il fatto che sono monorene e che comunque ha un 80/85% di possibilità di riuscita di solito, e che se non dovesse essere così, proveremo con una soluzione più potente.
[#17] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
mi pare un giusto ragionamento e una giusta terapia.
Mi faccia sapere gli sviluppi se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#18] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, sono andato dal mio medico curante a farmi prescrivere i farmaci per la cura ma lui mi ha segnato la levofloxcina da 250 invece che da 500, a suo dire più adatta per un paziente monorene!
È condivisibile? Resta sempre una terapia ad alto tasso di successo? Grazie
[#19] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
un paziente monorere se non ha insufficienza renale deve prendere la dose di levofloxacina raccomandata di 500 mg.
Questa va ridotta solo se la presenza di un solo rene si accompagni ad una ridotta funzionalità del rene stesso.
Credo che non sia il suo caso. Mi corregga se sbaglio.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#20] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore, no non dovrei avere un insufficenza renale in atto, ho una prostatite!
[#21] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Allora 250 mg servono a fare il solletico ai germi presenti in prostata e selezionano resistenze batteriche.
Proponga al suo medico di assumere la dose intera di 500 mg.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#22] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, di fatti ho preso 2 pasticche da 250 in quanto mi fido molto del mio specialista e la sua conferma è un rafforzativo.
Siccome sono un tipo molto ansioso, dopo quanto tempo L assunzione dei farmaci si può capire se la terapia e mal digerita? Cioè c'è un limite di tempo?
Oggi ho levato anche un dente con conseguente sanguinamento, può essere un problema per la mia situazione generale o per le terapia?
[#23] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
l'avulsione del dente non è un problema per lei.
La terapia non le darà problemi: stia tranquillo.
Piuttosto la prostata l'ha fatta valutare da un andrologo?
Se è infetta 8 giorni di terapia sono molto pochi.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#24] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille per la tempestività con la quale mi sta rispondendo e la tranquillità che mi trasmette..!
Ho fatto una visita urologica, anche se a mio avviso poco convincente e ha riscontrato prostatite
[#25] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, continuo ad aggiornarla sperando sempre di non disturbarla troppo.
Ho iniziato la cura ieri sera, direi che non mi ha dato fastidi particolari, solo un po' di insonnia (ho dormito si o no 3 ore) e un po' fastidio alle gambe come formicolio e fastidio al sotto coscia. Possono essere riconducibili con i farmaci oppure no?
E ancora una cosa, il giorno prima e quello prima ancora di iniziare la cura andando in bagno ho notato del muco intorno alle feci e una piccola schiumetta, è preoccupante?
[#26] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
avrà l'intestino irritato.
Se il disturbo dovesse continuare può ricorrere a dei fermenti lattici antibiotico - resistenti, per esempio il Codex.
La Levofloxacina può, in soggetti sensibili, causare insonnia.
Tra gli antiinfettivi della sua famiglia è quella che la causa meno frequentemente.
Ma può succedere.
Si tranquillizzi.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#27] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille ancora dottore.. purtroppo stasera dopo la cura ho avvertito anche un dolore tipo pressione costante al petto, all incirca altezza cuore.
La pressione è 120 la massimo e 70 la minima con battiti 59.
Il dolore sembra essere andato via dopo circa un ora.
Anche questo è un sintomo normale?
E con L insonnia ci dovrò convivere questa settimana insomma?
Scusi dottore le mille domande ma essendo ansioso di mio e ritrovandomi contemporanee con un ulcera, un batterio da esterpare assolutamente, una prostatite e una estrazione di un dente non riesco a essere sereno
[#28] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
Il dolore che descrive è meritevole di essere indagato.
Soprattutto perchè insorto improvvisamente e scomparso dopo un'ora.
Le consiglio, se si dovesse ripetere di andare subito in P.S.
Se non si dovesse ripetere di programmare un test da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant e un ecococardiogramma color doppler.In tempi brevi.
I dolori come il suo non vanno mai sottovalutati.
Meglio un eccesso di zelo che una rassicurazione basata sul nulla.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#29] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, seguirò ancora una volta il suo prezioso consiglio..!
Vorrei informarla però che in seguito a quella sera non ho avuto più problemi (per ora) con L assunzione degli antibiotici.
Il dolore al petto potrebbe essere causato dalla tantissima ansia e la paura con la quale affrontavo inizialmente la cura magari?
[#30] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
20% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Salve,
sul dolore al petto, tanto più se scatenato dalla paura, le ho detto cosa penso.
Deve fare un test da sforzo massimale al cicloergometro o al tapis roulant o se le ritorna recarsi al P.S.
Mi faccia sapere se vorrà.
Cari saluti,
Dott. Caldarola.
[#31] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno dottore, ho finito la cura "miciadiale" di antibiotici.
Ora devo continuare con il pantorc per altre 2 settimane, le volevo chiedere dei pareri.
Vorrei controllare tramite analisi del sangue e urine reni, fegato, prostata, cuore (con elettrocardiogramma) per vedere sè questo mix possa avermi causato danni, dopo quanti giorni dalla fine della cura posso fare il prelievo senza che venga alterato dagli antibiotici?
Poi ancora, le volevo chiedere, sento continuamente amaro in bocca e salivazione al minimo, e da un giorno un dolore/fastidio al polpaccio destro e ancora disturbi del sonno; c'è relazione tra questi disturbi e i farmaci? Se si entro quanto passano di solito prima che debba preoccuparmi?
Grazie
[#32] dopo  
Utente 191XXX

Iscritto dal 2011
Salve dottore, l aggiorno sulla mia situazione.
Fra 10 giorni ho il test del respiro per verificare se io batterio è stato "estirpato".
Intento ho fatto delle analisi del sangue di controllo specialmente per verificare se gli antibiotici hanno avuto qualche controindicazione.
L emoglobina è salita fino a 13,7, nell ultima misurazione di un mese fa era 12,7.
Tutti gli altri valori sono nella norma tranne:
MCV 76 (valori riferimento 80/95)
MCH 26,2 (val riferimento 27/34)
Bilirubina totale sierica 1,08 (val riferimento <1,00)

C'è qualcosa di cui preoccuparmi secondo lei dottore?
Grazie