senso  
 
Utente 369XXX
Buongiorno,

sono tre mattine che quando mi alzo ho un senso di sabbia tra i denti. Non sento "qualcosa di grosso", ma qualcosa di davvero molto fine tra i molari. Vorrei precisare che ho recentemente cambiato dentifricio e ne uso uno granulare, ma tra risciacqui, colluttorio e altro dubito possa lasciare residui fino al giorno dopo. Puo' una eventuale carie "distruggere" il dente giorno per giorno lasciando cadere minuscole parti ogni notte? Perche' proprio la notte? Sono una persona abbastanza paranoica per quanto riguarda i denti, da dopo che ho subito una devitalizzazione, quindi faccio visite regolari dal dentista, li sfrego molto, passo il filo interdentale, uso il collutorio e me li controllo spesso. La prossima visita e' tra due mesi circa (la precedente a maggio) e proprio per non risultare al mio dentista il solito paranoico che va per la solita macchia sui denti, preferirei aspettare lo scorrere dei due mesi. Quella zona e' stata particolarmente osservata perche' sul premolare, a maggio, dovette operare un buco nella capsula in quanto sotto a quel dente devitalizzato si era formato un ascesso, che ha opportunamente operato e richiuso con il composito. Rischio qualcosa aspettando due mesi? Una eventuale carie che non da altri sintomi oltre a quella sabbietta potrebbe portare alla deviltalizzazione del dente? Ho anche uno specchietto di quelli da dentista e ho controllato la parte della bocca in questione e non mi pare di aver visto nulla di particolarmente strano, tranne una piccola macchia (che potrebbe gia' essere li' da tempo) in una zona vicina ad una vecchia (3 anni) otturazione e in cui pero' in cui non avviene fizione con altri denti (il dente e' storto). Non mi capita di sentire niente di particolare neanche sfregando volontariamente i denti tra loro, ad eccezione del dente su cui aveva operato a maggio, ma che e' posto un paio di denti davanti a dove sento la sabbietta. Mi e' gia' successo che un dente si rompesse per la carie, ma si e' rotto un pezzo di dimensione decisamente maggiore e una sola volta.
Avevo gia' chiesto, tempo fa, al mio dentista, se soffro di bruxismo, e mi ha detto di no.
Cosa potrebbe essere? Aspettare e' rischioso?
Ringrazio anticipatamente.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni
28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Lei è fortunato non ha una brutta malattia, per cui può ritornare al vecchio dentifricio e attendere la prossima visita.
[#2] dopo  
Dr. Marco Capozza
40% attività
4% attualità
16% socialità
TRICASE (LE)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Salve, se un paziente si sottopone alle consuete visite periodiche il dentista è in grado di individuare quelle che richiedono un intervento. Non sono in media giustificabili timori dei pazienti riguardo a carie non individuate o al contrario carie "inventate".
A volte però capita che alcuni denti diano problemi non individuabili (in buona fede) in visite precedenti, pertanto se avverte fastidi o una situazione insolita nella bocca, le consiglio di chiedere una visita.
Cordiali saluti