Utente cancellato
Buongiorno dottore. Volevo avere una semplice informazione. Ho un granuloma di vecchia data su un molare superiore devitalizzato, da quasi 30 anni. Non mi ha mai dato problemi. E’ possibile che resti inattivo per sempre. Cioè, so bene che un granuloma può svegliarsi da un momento all’altro, ma può anche succedere il contrario? Il mio dentista dice che fintanto che non da problemi lo si può lasciare stare li. Mi ha detto questo sulla base del fatto che ho già levato diversi denti per granulomi post devitalizzazioni, ma risvegliatisi a distanza di pochi anni e dovetti quindi procedere ad estrazione.. Essendo questo un molasre, che per la mia masticazione è diventato importante (visto che mi manca il premolare, mi ha detto che, semmai dovesse “accendersi”, al limite lo si leva e si fa poi un impianto. Siccome al momento non posso permettermi la spesa per un impianto volevo sapere se è appunto lecito sperare che la situazione resti stabile come da 30 anni a questa parte.
Grazie e cordialia saluti.

[#1] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Buongiorno,
la presenza di lesioni periapicali
( granulomi) indica che un trattamento endodontico non è andato a buon fine, e il granuloma ne è la conseguenza.
Il dente va ritrattato e ri-sigillato, costituendo
allo stato attuale un" focus" infettivo che potrebbe causare,seppur raramente, infezioni a distanza
( malattia focale)
Se non riesce il ritrattamento puo ' essere
presa in considerazione l'apicectomia o l'avulsione.

Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#2] dopo  
229841

dal 2017
La ringrazio per la risposta, gentile dottore. Però mi/le chiedo: lei sostiene che a distanza di tempo si potrebbe verificare una malattia focale. Che cosa intende? Cioè un'infezione in loco ma non sistemica? Perchè se è così allora non sarebbe scorretto quanto dettomi dal mio dentista, o sbaglio. Fermo restando che una decisione curativa la dovrò prendere.
Quindi avrei due opzioni da provare? Cioè la ri-devitalizzazione oppure l'apicectomia? Lei saprebbe indicarmi ( a grandi linee) se i costi sono elevati?
Grazie se potrà chiarirmi.
Cordialmente.

[#3] dopo  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Sulla malattia focale,meglio oggi definita
" metafocale" le invio un link esplicativo
redatto da un Collega


https://www.dentisti-italia.it/dentista/endodonzia/granuloma/263_granuloma-apicale.html

Sui costi non posso esprimermi in quanto le variabili sono molteplici. Le consigio preventivamente sul ritrattamento o sull' eventuale apicectomia ,di interpellare un Collega esperto in endodonzia .
Cordialità
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia

[#4] dopo  
229841

dal 2017
La ringrazio per la cortesia. Valuterò con attenzione.
Cordiali saluti.

[#5] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, qualche basso rischio di malattia focale forse secondo la letteratura potrebbe esistere. Se non è possibile far di meglio, opterei per una diagnosi corretta visto che granuloma è un termine non corretto , poi manterrei un controllo radiologico a distanza, senza mai dimenticate la visita semestrale.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#6] dopo  
229841

dal 2017
Gentile dottore, che cosa significa che non è una diagnosi corretta? Mi è stato mdetto che ho un granuloma di vecchia data, visto che sono 30 anni che è presente, altro proprio non saprei dire.
Grazie dottore per il suo intervento.
Cordialmente.

[#7] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Granuloma porta la desinenza OMA riservata nella maggior parte delle volte ai tumori, il termine corretto per le reazioni granulomatose periapicali ê, periodontite periapicale cronica.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/