Utente 429XXX
Buonasera a tutti,
Sono un infermiere e alcuni giorni fa, mentre attaccavo la flebo a un paziente hcv positivo, a causa di un movimento errato , l'attacco della flebo dopo aver toccato la valvola che l'avrebbe connesso all'agocannula, si è piegato e mi ha schizzato in un occhio.
Purtroppo però questa valvola(posiflow) era sporca di sangue all'esterno e l'attacco della flebo ha toccato la parte sporca di sangue prima di schizzarmi.
Ho fatto partire l'iter per l'esposizione e ho fatto il primo prelievo dove naturalmente è tutto negativo.
Ora io so che ci sono molti casi dove c'è puntura con un ago infetto e nessuna infezione contratta, perciò le possibilità che io possa contrarre il virus sono molto minori, però sono preoccupato anche se sia il medico curante che il medico di PS mi hanno rassicurato dicendomi che le possibilità sono remote, ma la preoccupazione purtroppo c'è, specialmente per il fatto di dover aspettare 6 mesi per la conferma certa di assenza del virus.
Un"altra informazione è che il sangue sulla superficie del posiflow era presente li da almeno tre ore(ma potenzialmente anche da più ore)ma per quello che so il virus resiste in ambiente esterno per parecchie ore.
Gentili dottori vi chiedo se mi devo preoccupare e come devo vivere questi sei mesi visto anche che ho una relazione stabile in cui per ora ho escluso completamente i rapporti.
Grazie
[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
le confermo che il rischio è minimo e con i test di ultima generazione per HCV se risulta negativo dopo 2 mesi può essere sicuro che non sieroconvertirà.
A un mese protrebbe anche fare un HCV RNA qualitivo e mettersi l'anima in pace.
Con la sua partner, non essendo l'HCV un patogeno ascrivibile alle MST, non deve cambiare nulla.
Per eccesso di zelo si può usare il profilattico, così lei starà tranquillo.
Ovviamente in linea puramente teorica deve stare attendo al suo sangue.
Purtroppo le procedure canoniche sono vecchie: è già un miracolo che abbiano ridotto l'attesa a 6 mesi: prima il test definitivo era ad un anno.....
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#2] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
Grazie dottore per la sua esauriente risposta.
Un ultima domanda, il test che lei mi dice di fare a due mesi è quello classico che va alla ricerca degli anticorpi anti hcv?
Glielo chiedo in quanto ho parlato con il laboratorio analisi e mi hanno proposto di fare il test da me sopra citato a 1, 3 e 6 mesi.
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Salve,
si è un test immunosierologico di ultima generazione.
Mi scusi, ma in ospedale ad 1 mese non le possono fare un HCV RNA quantitativo? Costa troppo?
Se è negativo lei si mette l'anima in pace e poi procede con il test sierologici come prescrive la legge.
Ne parli con qualcuno che conosce nel suo ospedale: farlo privatamente è possibile ma siamo intorno ai 250 EUR.
Mi faccia sapere se vorrà.
Saluti cari,
Dott. Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 429XXX

Iscritto dal 2016
La ringrazio dottore, veramente gentilissimo.