Utente 464XXX
Egregio dott.
Non sapendo a chi rivolgermi ,prima di procurarmi un appuntamento o quant'altro volevo almeno sentire un parere online.
Cercherò di spiegare in breve la situazione;
Ho 19 anni quasi 20 sono alto circa 183 cm se non erro, per un peso di circa 52kg
Purtroppo Essere magro è nella mia costituzione , mangio regolarmente pranzo e cena(es: pasta abbondante braciola di maiale e contorno , nella norma)
Non salto mai pasti ne soffro di qualche disturbo legato al cibo
Purtroppo questi anni ne ho risentito psicologicamente e da quando lavoro ( circa 15 mesi) ho subito un forte indebolimento corporeo e un abbassamento di peso legato a forte ansia( economica familiare e nel lavoro) e depressione non grave
Per quanto io mangi tutto quel che serve il corpo sembra sempre consumare piu di quanto riesca ad immagazzinare.
L'ansia è abbastanza forte, in questo momento sono sul divano a scrivere questo e avrò all'incirca 95bpm
Gli stati variano e si sovrappongono
Non so davvero come porne rimedio, i giorni passano e divento sempre più magro , mi chiedo davvero dove finisca tutto il cibo che mangio.
Avreste qualche consiglio?
Colgo l'occasione per ringraziarvi per avermi dedicato del vostro tempo
Cordiali saluti .
F.s.
[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi
40% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Le calorie introdotte con l'alimentazione non scompaiono nel nulla.
Quando si dimagrisce le alternative sono poche:

1) si crede di mangiare la giusta quantità ma, in realtà si mangia meno del necessario.

2) si mangia il giusto ma si assorbe meno del normale: in questo caso si deve, necessariamente, emettere una grossa quantità di feci nelle 24 ore.

Faccia una visita gastroenterologica.
Cordiali saluti!