Utente 310XXX
Buongiorno,

faccio una premessa: dall'infanzia soffro di dermatite atopica intorno alla bocca, che nei casi più aggressivi si manifesta anche intorno agli occhi. Negli ultimi anni, da quando ho lasciato Roma, la dermatite si è molto attenuata, si presenta solo poche volte l'anno, e basta una normale crema idratante e in una settimana circa scompare. Quando torno a Roma però, la dermatite torna molto aggressiva e ci vogliono molte settimane prima che torni sotto controllo.
Un mese fa sono tornata a visitare la famiglia a Roma e, come mi aspettavo, la dermatite si è ripresentata intorno alla bocca e sull'occhio destro. Un paio di giorni dopo il mio rientro dalla vacanza, mi sono svegliata con l' occhio destro molto gonfio e una crosta giallastra sulla palpebra. Il medico di base mi ha diagnosticato una impetigine e mi ha prescritto un antibiotico per via orale per una settimana (cefuroxima) e una pomata antibatterica (acido fusidinico). Dopo una settimana di questa terapia, in cui ho pulito l'occhio con acqua bollita e garze sterili e applicato la pomata (ma senza coprire poi con una garza) e preso antibiotici oralmente, l'infezione è regredita ma non del tutto. Un paio di giorni dopo aver finito la terapia sono tornata dal medico di base perché sull'occhio si stava riformando una piccola crosta giallastra e quando lo pulivo con la garza dal punto in cui tolgo la crosta esce di nuovo liquido giallo/trasparente. Nel frattempo, inoltre mi sono venute chiazze rosse sulla fronte e l'infezione si è estesa su una parte di pelle ancora più ampia intorno alla bocca e intorno all'occhio. Il medico ha detto che non sapeva che dirmi, mi ha prescritto una ulteriore settimana di antibiotico, lasciando a me la scelta o no se prenderlo nel caso le cose fossero ulteriormente peggiorate.

SInceramente non so cosa fare. Stamattina mi sono svegliata con metà del viso arrossato e screpolato, che prude da matti, la pelle intorno alla bocca e delle labbra spaccata, mentre l'occhio si sta gonfiando di nuovo. Sono in totale 12 giorni che spalmo crema antibiotica, uso asciugamani monouso, lavo lenzuola e fodere dei cuscini ogni due giorni e mi disinfetto continuamente le mani. E' possibile che l'antibiotico non abbia avuto l'effetto desiderato? Può una impetigine durare più di una settimana? Mi fa male se prendo di nuovo l'antibiotico per una settimana? Grazie per l'aiuto!

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Gent.le Pz
La sua condizione può comportare forme di impetigine più resistenti ,ma in diagnosi differenziale vi possono essere altre patologie dermatologiche. Per questo motivo penso che dopo l'ulteriore ciclo antibiotico ,Se la situazione persiste, sarà il caso di effettuare la visita dermatologica. Cordialità