Utente 471XXX
salve, scrivo questa domanda poiché da ormai due mesi ho constatato un sostanziale aumento nella caduta dei capelli.
Sono uno studente fuori sede di 19 anni , a settembre mi sono trasferito a Milano, prima di arrivare non avevo mai avuto problemi di questo genere infatti prima era impensabile che passandomi la mano tra i capelli (anche con forza) , mi restassero dei capelli in mano, ora invece restano quasi a ogni passata. Inoltre da quando mi sono trasferito ho notato di avere della (forse molta) forfora a mio avviso non di tipo grasso, che prima non avevo mai avuto.
il capello inoltre è molto più sottile del solito .
i capelli che cadono presentano tutti il bulbo bianco alla radice.
vorrei sapere cosa , voi professionisti, ne pensate.
leggendo sul web ho visto che le cause possono essere diverse, come ad esempio la mancanza di vitamine , e questo è probabile dato che mangio poca frutta e verdura .
alcuni poi mi hanno detto che può essere anche l'acqua di Milano..
oppure lo shampoo che uso (ma ne ho cambiati tre e sono uguali a quelli che usavo prima).
Per il discorso delle vitamine potreste indicarmi quali e la quantità da prendere?
Grazie per la disponibilità.
Cordiali saluti

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
http://www.medicitalia.it/blog/dermatologia-e-venereologia/2532-visita-tricologica-dermatologia.html

Le consiglio di dare una lettura all'articolo .Poi possiamo commentare.
Cordialmente Dott.G.Griselli
[#2] dopo  
Utente 471XXX

Iscritto dal 2017
salve Dott.Griselli, ho letto molto attentamente il suo scritto come moltissimi altri in rete, sono venuto in questo sito proprio perchè portato avanti da professionisti come lei, e proprio per questo chiedo un aiuto .. magari su cosa fare per contrastare la forfora dovuta (penso io ) alla secchezza del cuoio capelluto, o magari capire se posso ,e quante ne posso prendere di vitamine per evitare una carenza dovuta alla poca frutta e verdura che mangio..
grazie dell'attenzione
cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Giampiero Griselli
52% attività
20% attualità
20% socialità
BRESCIA (BS)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2002
Gent.le pz
Per esplorare le ipotesi carenziali possono certamente essere fatti esami ematochimici con i vari dosaggi (ferro ,rame ,zinco,magnesio,etc),ma molto di più dovrebbe essere effettuata una dermatoscopia e una tricoscopia per osservare eventuali patologie del c.c. ( dermatite seborroica ,psoriasi ,etc).
Certamente dell'esame del tipo di desquamazione furfuracea o lamellare si potranno ottenere ulteriori indizi ,così come dal riscontro di fenomeni infiammatori.
E quindi le terapie verranno di conseguenza.
Cordialmente Dott.G.Griselli