Utente 906XXX
Salve!! Sono una studentessa di medicina.
Stamattina mi è capitato che, nel trasportare alcune provette di una paziente in laboratorio, una di esse mi sia caduta e si sia rotta. D'istinto l'ho raccolta senza guanti e mi sono provocata un taglietto piccolo e superficiale dal quale non sono uscite vere e proprie gocce di sangue(si è formato come un graffio, un'ecoriazione). Premesso che la pz ha 15 anni e che ha riferito di essere negativa per infezioni da virus epatitici e HIV (ma non ha mai praticato dosaggio dei marker nè li possiamo praticare noi perchè il sangue raccolto era appena sufficente al controllo di alcuni parametri emostatici) mi chiedo che probabilità c'è che, se positiva, io mi sia infettata?? E che altro tipo di infezione oltre a quella epatitica e a quella da HIV posso avere contratto?? Ringrazio anticipatamente coloro che avranno la cortesia di rispondermi visto lo stato d'ansia in cui verso. Altra cosa: ritenete opportuno che tra 60 giorni circa pratichi dosaggio dei marcatori epatitici e da HIV e, se si, quali( DNA/RNA virale o anticorpi)??? Grazie di cuore a tutti!!
[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi
48% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Prima cosa : si accerti per quale patologia è ricoverata la paziente e se ha fatto esami specifici. Se è tutto negativo non c'è problema, visto che non è uscito neanche sangue e poi studi e non porti provette ( che tra l'altro si devono trasportare in sacchetti di plastica ), le lasci portare ai camminatori!!! Sto scherzando, naturalmente