Utente 936XXX
cari dottori vi ho scritto un po di giorni fa ma senza ricevere alcuna risposta , lo so che i consulti sono molti, ma sinceramente vorrei delle risposte su quando riguarda il mio precedente consulto.ora apparte il dolore al linguine e delle fitte al fianco ho il collo che mi sembra teso e un po convio vicino al'esofago... sinceramente sono un po preoccupato e penso di essere contagiato, cosa puo dirmi a riguardo, e se dovrei essere contagiato come dovrei comportarmi? la medicina ha fatto progressi in questo campo? si puo ancora avere 1 vita normale se si è contagiati? la ringrazio per la sua disponibilita

[#1] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Forse non ha ricevuto risposta perchè la sua domanda è troppo generica; tra l'altro nella sua storia clinica figura soltanto questa domanda. Perchè pensa di essere stato contagiato ? Ha avuto rapporti a rischio HIV ? Soltanto con rapporti a rischio o contaminazione con fluidi biologici ci può essere contagio. Ci dia maggiori informazioni
Un saluto

A. Baraldi

[#2] dopo  
Utente 936XXX

le faccio le mie scuse ma avevo gia scritto cmq questa è la mia storia, piu di un mese fa ho avuto un rapporto con una prostituta di colore con precauzioni,mentre compievo l'atto ho uscito il mio menbro ed ricordo di aver visto il profilattico integro, ho ripreso a far sesso e dopo neanche due minuti sono uscito nuovamente e il mio preservativo era tutto rotto.Preso dalla paura sono andato via senza neanche aver avuto l'orgasmo. dopo 2 settimane, informandomi su i sintomi dell'hiv tramite internet,notavo il verificarsi di alcuni di questi, ho avuto 1 po di frebbricola,fitte al fianco,(sudorazione notturna ,ma solo dopo averla lette su internet) quindi penso sia una questione di subconsio, ho 1 dolore al linguine e sono stato la settimana scorsa,fino ad ieri, con 1 doloro al collo hai linfonodi, ma c'è da dire anche che ultimanente gira un virus di frebbre che fa gonfiare i linfonodi, ma il dolore al linguine persista è sinceramente sono un po preoccupato ed vorrei avere un parere da una persona che è nell'ambito, e le chiedo grazie per questa possibilita. mi aiuti perche i pensieri sono tanti e da solo è un po dura grazie

[#3] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Allora guardi viste le modalità del rapporto e la rottura del preservativo le consiglio di effettuare un test per ricerca anticorpi HIV a 40 e 100 giorni dal fatto
Un saluto

A. Baraldi

[#4] dopo  
Utente 936XXX

ma il rischi e alto?anche se sono rimasto senza preservativo per soli 2 minuti e senza aver prodotto liquido seminale? se in caso di contagio come mi dovro comportare? la medicina a che punto è con l'hiv

[#5] dopo  
Dr. Arduino Baraldi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Non possiamo qunatificare il rischio, ma le modalità del rapporto , con la rottura del preservativo, lo configurano a rischio, per cui è opportuno un test a 40 e 100 giorni. La medicina è ad ottimo punto con l'HIV e credo a breve si arriverà anche al vaccino
Un saluto

A. Baraldi

[#6] dopo  
Utente 936XXX

la ringrazio per il suo aiuto e la terro aggiornato