orale  
 
Utente 469XXX
Salve
Mi capita di essere spossata e ho una cheilite agli angoli della bocca. Leggendo qua e là ho visto che sono possibili sintomi di HIV.
Ho sempre avuto rapporti vaginali protetti, ma NON quelli orali con eiaculazione in bocca.
Ci sono possibilità sia davvero HIV?

Grazie per il vostro supporto.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Il liquido seminale contiene il virus dei soggetti sieropositivi.

Pertanto è da considerarsi a rischio il rapporto orale che descrive.

Tutto questo al netto della descrizione di sintomi vaghi.
Consiglio in caso di dubbio visita venereologica.

Carissimi saluti
Dr Laino
[#2] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
La ringrazio

I sintomi più specifici sono giramenti di testa, debolezza, spossatezza, ogni tanto sudorazione e questa cheilite ad un lato della bocca.

Possono essere semplicemente mancanze nutrizionali o c'è possibilità che sia HIV? C'è un modo per capire se la cheilite sia dovuta ad una o all'altra cosa?

Scusi il disturbo ma sto in ansia
[#3] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile Signora,
lei manifesta dei sintomi aspecifici difficilmente riconducibili ad una infezione da HIV.
Tuttavia poichè racconta in anamnesi di rapporti orali non protetti con eiaculazione in ore (in bocca), tra l'altro non specificando se occasionali o con un partner fisso e con stato immuosierologico noto per MST, si è esposta ad un rischio teorico molto alto per tutte le MST.
HIV incluso.
Al di là della cheilite angolare e della sua spossatezza, che possono essere sintomi di alterazoni ematochimiche assai banali, per esempio una ipoferritinemia con anemia che può accertare dal medico Curante con una routine, non le serve il venereologo, o da una cattiva occlusione che le mantiene umidi "gli angoli" della bocca, da accertare con visita odontoiatrica,
le consiglio di rivolgersi ad un centro per MST della sua città, che è fornita di molti punti di riferimento e anche ben funzionanti, dove potrà in assoluta privacy raccontare i suoi dubbi e ottenere uno screening per MST completo da colleghi competenti e usi a trattare questo tipo di problemi.
Credo che questo link potrà esserle di molta utilità.
http://www.intelligenzasessualmentetrasmissibile.org/diagnosicura/indice.html
In alternativa potrebbe rivolgersi ad un infettivologo di sua fiducia, ma l'opzione centro MST è, nella sua città molto valida.
Le chiedo scusa, come referente scientifico di questa area, della inopportuna e sgradita intromissione del dott Laino, che non ha risposto sostanzialmente nulla, ma evidentemente quando ha scritto era in vena di fare scherzi.
Segnalerò allo staff questa grave violazione delle Linee Guida,che il Dott Laino conosce assai bene.
Restando a disposizione, le auguro una buona giornata.
Caldarola.
[#4] dopo  
Utente 469XXX

Iscritto dal 2017
È stato molto chiaro, la ringrazio

Non si possono definire rapporti occasionali, tuttavia non mi sono mai accertata delle condizioni di salute perché non ho mai avuto dubbi all'apparenza (grande errore, lo so).
Il dubbio mi è sorto solo ora leggendo le possibili cause dei miei sintomi.

Distinti saluti e buona giornata anche a lei
[#5] dopo  
Dr. Vincenzo Caldarola
32% attività
8% attualità
16% socialità
SVIZZERA (CH)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Cara signora,
ringraziandola per la recensione le do un consiglio: una coppia deve vivere la sua sessualità in modo appagante, sereno, libero.
E' sempre opportuno che i partner si testino contemporaneamente per le più comuni MST: non è un atto di reciproca diffidenza ma un gesto di amore condiviso da cui la coppia ne esce rafforzata nella intimità.
Ci pensi e faccia riflettere anche il suo partner su questa opzione.
Saluti cari e buona giornata.
Caldarola.