Utente 498XXX
Salve, ho 23 anni e godo di buona salute. Ho passato un anno molto intenso e pesante dovuto alla morte di un mio caro parente. Da quel momento sono diventato un soggetto molto ansioso ed ipocondriaco. Durante questo periodo,ad intermittenza, ho avuto delle extrasistole di contenuto banale (una volta ogni 20 giorni per esempio). In quest ultimo periodo,dovuto ad esami ed altre situazioni, né avverto anche due, tre al giorno e qualche volta anche durante attività fisica (nella quale non sono sereno). Una settimana fa ho fatto una visita dal medico di base che ,auscultandomi il cuore, mi aveva detto che non ci fosse alcun problema, e che, il numero di extrasistole ,anche se sotto sforzo, era così banale da non far alcun altro esame. Chiedo ulteriori delucidazioni a voi. Buona serata.
[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Non vedo motivo di preoccupazione ma esegua un ECG sotto sforzo

Arrivederci
[#2] dopo  
Utente 498XXX

Iscritto dal 2018
Va bene dottore,la ringrazio.
Una sola domanda, vi è una particolare differenza tra extrasistole da riposo o da sforzo? Una è più ''pericolosa''dell'altra?
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
36% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
No sono concetti tagliati con l'accetta.
Se fosse cosi la cardiologia potrebbero anche fare i tabaccai o gli scienziati nucleari entrambi i quali non sanno niente di cardiologia.



Arrivederci