Registrati | Recupera password
0/0

Spazi liquorali pariencefalici ampi

(archivio consulti: per vedere la pagina aggiornata clicca QUI)
  1. #1
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008

    Spazi liquorali pariencefalici ampi

    Salve,
    mia cognata ha 32 anni, e da diversi mesi soffriva di forti mal di testa, a volte accompagnati da annebbiamenti della vista(macchie nere). Ha fatto una TAC al cervello qualche giorno fa, dalla quale si è evinto ciò: Spazi liquorali pariencefalici ampi a sede parientale destra.
    Le hanno detto che è fuoriscito un liquido che si è andato a depositare nella parte destra del cervello comprimendo la pressione del sangue.
    Si parla di varie soluzioni ipotizzabili ma ancora da approfondire...quello che vorrei sapere e se è vero che esistono dei farmaci capaci di far assorbire questo liquido, evitando così l'operazione al cervello.
    E se è possibile sapere se c'è qualche centro in Italia o all'estero specializzato in questi tipi di problemi ai quali possiamo rivolgerci per un consulto.
    Ha soli 32 anni!!! vi prego di aiutarci!! in attesa di un vostro cortese celere riscontro. Vi ringrazio in anticipo.




  2. #2
    Indice di partecipazione al sito: 1058 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2006
    Gentile signora,
    leggo ora il Suo post e, visto che nessuno lo ha fatto finora, Le rispondo io.
    Intanto non è chiaro cosa abbiano trovato alla TAC.
    Gli spazi liquorali ampi di per sè non sono patologici, ma qui ho il dubbio che la descrizione non sia del tuitto esatta e pertanto sarebbe necessario valutare paziente ed esami.
    Chi Le ha parlato di intervento e che tipo di intervento?
    Mi faccia sapere
    Cordialmente


    Giovanni Migliaccio,M.D.
    studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
    sede principale: Milano

  3. #3
    Utente donna
    Iscritto dal
    2008
    Salve dott.
    volevo aggiornarvi che mia cognata è andata da un neurologo, il quale le ha prescritto dei farmaci atti ad assorbire tale liquido, sono delle pillole che deve assumere per un tot di tempo. Dopo questa cura deve rifare la Tac e vedere se la situazione e migliorata, altrimenti dovrà ricoverarsi per fare delle indagini più approfondite!
    E' stato un medico che sempre ipotizzando una necessità di intervento per togliere tale liquido, ha parlato di un operazione che si fa partendo dall'inguine.
    P.s. la tac riporta tale dicitura: Spazi liquorali pariencefalici ampi a sede parientale destra.(almeno per quanto mi ha dettato mia cognata)
    Ditemi per favore c'è qualche centro in Italia o all'estero specializzato in questi tipi di problemi ai quali possiamo rivolgerci per un consulto.
    Grazie mille!!!



  4. #4
    Indice di partecipazione al sito: 1058 Medico specialista in: Neurochirurgia

    Risponde dal
    2006
    Gentile signora,
    continuo a non capire di cosa si possa trattare.
    Forse è meglio se mi telefona (il numero lo trova cliccando sul mio nome qui in alto a sinistra), così potremmo chiarire.
    Cordialmente


    Giovanni Migliaccio,M.D.
    studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
    sede principale: Milano


Discussioni Simili

  1. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 25/01/2009, 22:24
  2. Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 31/01/2009, 20:48
  3. Apnea notturna
    in Neurologia
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 01/03/2009, 09:16
  4. Un cuscino specifico
    in Neurologia
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08/12/2008, 12:32
  5. Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 05/12/2008, 09:40
ultima modifica:  16/07/2014 - 0,20        © 2000-2011 medicitalia.it è un marchio registrato di MEDICITALIA s.r.l. - P.I. 01582700090 - staff@medicitalia.it - Fax: 02 89950896