Utente 457XXX
Buongiorno. Quest'estate ho avuto due episodi di vertigine parossistica posizionale benigna. La prima volta è stata violenta ma ha lasciato "strascichi" per poco tempo. La seconda volta, dopo qualche mese, mi ha lasciato diverse settimane di testa instabile e di sensazione di oscillazione (tipo quando si scende da una barca). Ho usato vertiserc, nootropil e la ginnastica prescrittami dal vestibologo. Poi, poichè ho il diabete di tipo 1 da molti anni, ho continuato a prendere nootropil (una scatola una volta al mese). Una settimana fa, in un perido pesante e dopo un episodio particolarmente stressante, ho ricominciato ad avere queste sensazioni di testa instabile, senza però avere la vertigine vera e propria. La cosa è continuata a tal punto che ho dovuto assumere di nuovo vertiserc. Stavo abbastanza bene quando la situazione è nuovamente precipitataa dopo un'ora di nuoto: giramenti (ma senza vertigini), nausea.
Domanda: si può parlare di labirintite anche se non ho più avuto la vertigine vera e propria?
Devo continuare le ginnastiche? Devo smettere col nuoto? (sarebbe molto brutto per me...) E' utile prendere, in via preventiva (o nei periodi di stress) il nootropil (per un diabetico qualcosa che migliori la circolazione cerebrale sembrerebbe utile...).
Grazie per l'attenzione, Luisa

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Alfonso Scarpa
24% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Salve, innanzitutto i sintomi che lei descrive non sono da attribuire ad una labirintite quindi la escluderei.
Visto che le hanno fatto diagnosi di vertigine parossistica posiz. benigna e dopo la ginnastica e terapia medica avverte un senso di instabilità io le consiglierei di ripetere l'esame vestibolare e quindi eventualmente di ripetere la ginnastica se il vestibologo lo ritiene opportuno.
Per quanto riguarda il nuoto fa solo bene a meno che le vertigini non sono così forti da non consentirle di nuotare.
Cordiali saluti

Dott. Alfonso Scarpa
Policlinico Universitario
Federico 2 - Napoli -
D.A.S. Otorinolaringoiatria
sito web: www.vertiginiequilibrio.blogspot.com

[#2] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2007
Grazie Dott. Scarpa.
Ciò che non ho capito è se in genere questo tipo di "instabilità" (che dura da più settimane) può essere coseguenza della vertigine parossistica posiz. benigna, se invece è qualcosa di indipendente o se la prima e la seconda possono essere entrambe effetti di un problema diverso.
...volevo aggiungere che qualche settimana fa ho deciso di riprovare col nuoto perchè l'instabilità era quasi sparita,in acqua tutto bene, ma i giramenti sono ricominciati dopo mezz'ora dal termine. Dopo altri tre-quattro giorni, poichè stavo di nuovo abbastanza bene, ho provato con il pilates (in modo piuttosto dolce e noioso). La lezione è andata bene, ma dopo mezz'ora "giravo di nuovo". Non riesco a interpretare il fatto di ricominciare di nuovo a stare male non nel momento dello sport, ma successivamente a determinati movimenti...
[#3] dopo  
Dr. Alfonso Scarpa
24% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Salve, questo senso di instabilità che lei descrive se è l'unico sintomo e quindi non associato a vertigini rotatorie dovute prevalentemente a posizionamenti (come da supino o quando si alza dal letto o si allaccia le scarpe) allora difficilmente possono essere dovute alla vert. paross. posiz. tranne nei casi in cui sono presenti dei residui otolitici di piccola entità.
Così come è possibile che i suoi sintomi possano essere riconducibili ad una sofferenza labirintica di base(ipofunzione) che scatenerebbe di tanto in tanto una vert. paross. posiz.(questo è tipico quando si fanno movimenti più o meno rapidi con la testa).
Come le ho detto precedentemente le consiglio di ripetere l'esame vestibolare per meglio cherire il quadro sintomatologico.
Cordiali saluti

Dott. Alfonso Scarpa
Policlinico Universitario
Federico 2 - Napoli -
D.A.S. Otorinolaringoiatria
sito web: www.vertiginiequilibrio.blogspot.com
[#4] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2007
L'esito della visita è questo, ma la spiegazione è stata laconica se non assente. Il medico mi ha prescritto l'esame VEMPs che ho prenotato (purtoppo per aprile):

Asimmetria della reflettività labirintica (su min dx) alle alte frequenze di stimolazione (UNS i.r.: non ny spontaneo, di posizione, da posizionamento (CSP, CSA, CSL); NTT e test vibratori 100 hz negativi; ny dx al NST).

Che vuol dire? Che devo pensare? Grazie, Luisa

[#5] dopo  
Dr. Alfonso Scarpa
24% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Salve, l'esame indica che i labirinti dei due lati non sono simmetrici tra loro ossia ce ne è uno dei due che funziona di meno(o l'altro di più). In genere questo è il caso di una ipofunzione labirintica in cui si è creato un compenso centrale che viene meno quando ci sono stimolazioni ad alle altre frequenze.
Cordiali saluti

Dott. Alfonso Scarpa
Policlinico Universitario
Federico 2 - Napoli -
D.A.S. Otorinolaringoiatria
sito web: www.vertiginiequilibrio.blogspot.com


[#6] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2007
ma in genere questi "ipo-funzionamenti" (nel mio caso non causati da traumi)sono temporanei?
Si crea col tempo un compenso da parte del sistema centrale tale da far cessare questa instabilità?
Ps: lo so che la stresso, ma questa testa instupidita sta stressando molto me...
[#7] dopo  
Dr. Alfonso Scarpa
24% attività
0% attualità
0% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
Rank MI+ 24
Iscritto dal 2007
Le asimmetrie labirintiche possono essere causate da numerovoli problemi e il più delle volte non si trova una causa (idiopatiche).
Il compenso centrale ha già avuto luogo solo che non è completo in quanto alte freq. di stimolazione come per esempio muovere velocemente la testa le determinano vertigini.
Tengo a precisarla che la mia discussione si basa esclusivamente sull'esame vestibolare che lei ha riportato sopra. Per tale motivo è consigliato parlarne con il medico che la segue per avere una spiegazione completa in quanto l'esame vestibolare va sempre integrato con altre indagini necessarie per una diagnosi corretta.
Quello che le posso consigliare a prescindere dalla causa della labirintopatia è di fare molto movimento, camminare tanto perchè in questo modo aiutiamo il compenso.
Mi faccia sapere

Dott. Alfonso Scarpa
Policlinico Universitario
Federico 2 - Napoli -
D.A.S. Otorinolaringoiatria
sito web: www.vertiginiequilibrio.blogspot.com
[#8] dopo  
Utente 457XXX

Iscritto dal 2007
,,,arrivo da un'ora di nuoto stamattina e da un'ora di bici dopo pranzo (faccio tanto sport da sempre, o perlomeno da quando ho il diabete) e la testa sta obbedendo... Per il momento grazie per la pazienza...:-)