Utente 995XXX
Egregi dottori e professori

E da tempo che soffro di disturbi respiratori (naso totalmente o parzialmente otturato tutto l'anno e apnee notturne). Mi sono operato al setto e ai turbinati ma il problema è rimasto. Poi sono andato da un allergologo e ho fatto il test cutaneo dove ho scoperto di essere allergico a parietaria e graminacee. In seguito su consiglio di pneumologo ho fatto questi accertamenti IGE TOTALI E, IGE SPECIFICHE GRAMINACEE E PARIETARIA. Vorrei sapere il significato di questi risultati visto che non ho l'occasione di fare nuove visite.

IGETOTALI 14 UI/ml (Valore di riferimento adulto <100)
PARIETARIA OFFICINALIS (ERBA VETRIOLA) (W19) 0,10 UI/ml <0,50
PARIETARIA JUDAICA(W21) 0,23 UI/ml <0,50
GRAMINACEE MIX (GM1) (G1-G3-G4-G5-G6-G8) 2,27 UI/ml <0,50
GRAMINACEE MIX (GM2) (G2-G7-G10-G12-G13-G17) 0,56 UI/ml <0,50

Quanto è grave l’allergia alle graminacee? Esiste un analisi del sangue che testa tutti gli allergeni conosciuti (lo chiedo perché la mia allergia è perenne e da come ho capito l’allergia alle graminacee è stagionale, se non lo so non posso cercare di stare lontano dall’allergene e a casa mia sono presenti sia gatti, cani, piante, alberi ecc.)? Quanto tempo dalla fine di una cura antistaminica o cortisonica (ne ho già effettuate varie con scarsi risultati) si può effettuare IGE SPECIFICHE?

Mi scuso per essere stato prolisso e per le molteplici domande.

Vi ringrazio in anticipo
Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
Come ha già intuito da solo, la sua sensibilità (per le graminacee) è prettamente stagionale e, il fatto di avere sintomi tutto l'anno indica che la componente "allergica" della sua rinite è solo una parte del problema che otterrebbe solo scarsi benefici da una mancata esposizione ai pollini in questione (tra l'altro difficilmente attuabile).
Sarà, quindi, il caso di cercare una approccio multidiscipliare al suo problema con un Otorinolaringoiatra ed una Allergologo.
I test cutanei che ha effettuato contenevano sicuramente una ampia batteria di allergeni e, quindi, dovrebbero essere state in grado di individuare le sue sensiblità; l'effettuazione di un dosaggio delle IgE specifiche per le stesse sostanze testate sulla cute sarebbe solo una perdita di tempo e soldi per ottenere le stesse informazioni che già conosce.
Cordiali saluti,
[#2] dopo  
Utente 995XXX

Iscritto dal 2009
Egregio Dr. Verna, la ringrazio per la risposta.
Volevo comunque aggiungere qualcosa che ho omesso (dimenticanza)ma che ritengo importante.
Sebbene l'allergia diagnosticata sia stagionale se non mi sbaglio da marzo/aprile a settembre/ottobre i sintomi come le dicevo sono perenni e le diverse cure antistaminiche e cortisoniche che ho fatto mi alleviano i sintomi anche quando i pollini delle graminacee non sono nel aria esempio: a dicembre e gennaio. Come dicevo sopra i risultati sono scarsi ma comunque i sintomi si alleviano almeno per uno due settimane dalla sospensione della cura. E per questo che chiedevo se poteva esserci qualche altro allergene non scoperto. Aggiungo ancora che sono stato da poco da un altro professore otorinolaringoiatra e non ho risolto nulla... Che test posso fare per aver la certezza di non aver o avere altro tipo di allergia?

Ringrazio per la sua disponibilità
Cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Nicola Verna
44% attività
0% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Gentile Paziente,
L'antistaminico dà dei benefici più o meno spiccati anche sulle riniti non di natura allergica. L'aver avuto qualche beneficio dal loro utilizzo NON AUTORIZZA UNA DIAGNOSI DI RINITE ALLERGICA.
Per gli esami, come ho già espresso in precedenza, penso che, se eseguiti secondo le direttive internazionali, lei abbia fatto tutto ciò che c'era da fare.
Cordiali saluti,