Utente 102XXX
Salve,
il 13 febbraio mi hanno sparato alla testa (credo fosse un colpo a salve o un proiettile di plastica, non piacevole comunque). La distanza ravvicinata del colpo mi ha provocato un fischio persistente all'orecchio destro e a volte anche un certo dolore perché gracchia come un altorparlante sottoposto ad un volume eccessivo o un vecchio telefono per intenderci. Dagli esami non è risultato un danno al timpano ma è invece presente un danno sugli 8 khz all'orecchio DX. Mi è stata prescritta una terapia famracologica:
Trental (Pentossifillina) 400 mg 2 compresse al giorno
Neurorubine Forte lactab (vitamine B varie) 1 compressa al giorno
Il fischio si fa molto acuto quando sbadiglio o apro molto la bocca... è normale? non dovrebbe essere del tutto indipendente se è solo una questione di nervo acustico? Inoltre a volte ho la senzazione come di avere l'orecchio anestesizzato.

C'è qualcos'altro che posso fare per non essere a costretto almeno a sentire il fischio tutta la vita? E' possibile che sparisca o è una condanna?

Sono in lituania per l'erasmus e quindi cerco qualche risposta qui...

Cordiali saluti
M.F.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Vincenzo Marcelli
40% attività
4% attualità
16% socialità
SALERNO (SA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
le caratteristiche dell'acufene possono modificarsi quando, con una qualsiasi manovra meccanica, cambia la risonanza del Condotto uditivo o dell'orecchio medio. Temo che la terapia farmacologica, qualunque essa sia, non abbia grande efficacia.
La diagnosi andrebbe integrata con i potenziali evocati uditivi.
E' possibile che sparisca, ma al momento nessuno può pronunciarsi in merito.
Saluti